CIPASTM Giancarlo Pastore

CIPASTM Giancarlo Pastore

Descrizione

CIPAS TM STRESA
Centro Internazionale di Alta Formazione Turistica-Alberghiera-Ristorazione.

Dal 1991 ad oggi:

1.250 Allievi per Training Professionali
491 Allievi per Master
183 Personal Coaching


PUBBLICAZIONI

200 QUADERNI & FASCICOLI TEMATICI dal 2004

2008 LIBRO “OFFICINA HOTEL”
Descrizione:
Dedicato agli allievi ed ex-allievi di CIPAS™ e a tutti coloro che desiderano, essere sempre pronti ed efficienti nel lavoro con il pubblico ma anche nella stesura del marketing, budget, proiezioni, costi, ricavi, punto di pareggio per l'ottimizzazione della gestione, controllo di gestione hôtel, e ancora G.O.P., Piano dei conti, R.O.E. (Return on Equity), R.O.I. (Return on Investment.

2010 LIBRO “BUDGET HOTEL ROOMS DIVISION”
Fare un budget è certamente un impegno complesso: occorre avere numerosi strumenti e prima di tutto saper fare correttamente dei calcoli, tradurre le percentuali e indici, applicarle operativamente, aggiornare con il Forecast finale e business plan.

MASTER:

FOOD&BEVERAGE & CONTROLLO DI GESTIONE
HÔTEL & MARKETING MANAGER
HÔTEL & RESTAURANT REVENUE MANAGEMENT

TRAINING:

FOOD & BEVERAGE
TRAINING HÔTEL MANAGEMENT
ORGANIZZAZIONE & STAFF
MARKETING HÔTEL & CENTRO CONGRESSI
COACH LEADERSHIP III livello
TRAINING ROOMS DIVISION
FOOD & BEVERAGE MANAGEMENT
ROOMS DIVISION

TRAINING DI UNA GIORNATA
01 F.& B. FOOD COST BUDGET
Food cost - Analisi e creazione del budget

02 BANCHETTISTICA
Food & Beverage-cost - Determinazione costi e prezzi di vendita - Budget semestrale margine operativo lordo - Costi del personale - Organizzazione spazi e logistica

03 F.& B. BAR
Analisi dei costi & ricavi – Magazzino – Beverage cost e percentuali - Analisi di Magazzino e inventario - Budget proiezione mensile bvg cost & ricavi

04 F.& B. MENU
Progettazione dei menu – Prezzi di vendita e determinazione – Grafica e usabilità – Ufficio stampa

05 ROOMS DIVISION BUDGET
Studio del budget Rooms division – Analisi dei Costi e Ricavi - REVPAR–G.O.P./PAR– Indici occupazione - R.O.I.-R.O.E.

06 ROOMS DIVISION TRAINING
Manuali di procedure e schede analisi: Reception – Piani - Metodi comportamentali - Potential – Spread - Occupazione - resa - Coefficienti

07 BUDGET & HOUSEKEEPING
Proiezione Budget Rooms-Division – Costo del personale – Costi di gestione - Organizzazione ai piani & tempistica

08 ORGANIZZAZIONE & STAFF
Action plane - Costo del personale e del lavoro - Indici di resa e ottimizzazione – Interviste e reclutamento – Organigramma verticale orizzontale circolare

09 IL BUSINESS PLAN
Il piano d'impresa - Progetto di fattibilità - Piano marketing - Piano media

10 BILANCIO E PROFITTI
Uniform system of account for hotels and restaurant” - Break-even-point - Assegnazione dei costi – Carichi di responsabilità e competenze centri di costo e centri di ricavo

11 LEADERSHIP
Il talento – l’analisi - Organizzare una riunione e come gestirla – Motivare e creare plus valore – Fidelizzare

12 LEADER DI SE STESSI
Motivarsi – Comunicarsi – Analisi e sensazioni - Conoscere le dinamiche del comunicare – Metodi di apprendimento – Relazionarsi e relazionare

Vuoi parlare del corso con un consulente?

Professori

Giancarlo Pastore
Giancarlo Pastore
dr.

La scienza della felicità è l'arte della moderazione

I vantaggi di studiare qui

Professionalità, face to face.
Impariamo ad imparare.
Location che offre serenità allo studio.
Il metodo formativo coaching.
La case history.

"Forse a volte mettiamo troppo in alto i nostri obbiettivi e non sempre raggiungiamo l’ultimo piano, ma sicuramente possiamo cominciare a salire quella scala. "

Comunicare con il gruppo
Le fasi per catturare l’interesse e l’attenzione.
Quando decidiamo di comunicare a un gruppo o a una platea è utile progettare una scaletta degli argomenti più importanti da trattare ed è importante tenere conto di quelle che vengono definite fasi di conduzione della relazione.

Fase starter.
Questa fase contiene una domanda nascosta, cioè non esposta direttamente ma latente ed è:”Chi è costui e cosa vuole da me?”. Questa domanda è nascosta perché a porsela è chi ci ascolta. La fase starter va quindi iniziata con l’autopresentazione e la spiegazione del motivo dell’intervento. La seconda parte consiste nel creare una frase a effetto, possibilmente ironica, che catturi l’attenzione degli ascoltatori.

Fase di collegamento.
È quella in cui è necessario creare un legame con la prima fase e nello specifico tra la frase ad effetto e il cuore del messaggio che si trasmette. Anche in questa fase è presente una domanda nascosta del nostro interlocutore: ”Io che c’entro con quello che sta dicendo?”. Per rispondere a questa domanda è necessario evidenziare ciò che gli ascoltatori guadagnano nell’ascoltare chi parla: il guadagno dell’ascoltatore attiva il consenso e stimola l’attenzione.

Fase dell’esemplificazione.
È la fase degli esempi che rendono chiari e comprensibili i contenuti dell’esposizione. La domanda occulta della terza fase è:”Perché non fai degli esempi?”.

Fase di conclusione.
È caratterizzata dall’esortazione all’azione, cioè a tradurre i concetti in comportamenti. La domanda nascosta è:”E allora a quale conclusione vuoi arrivare?”.
Dinamiche di gruppo nelle relazioni.
Quando si parla di gruppo come sistema, si intende un insieme di elementi coordinati fra loro in modo da formare un unico complesso soggetto a determinate regole. La prima conseguenza di questo assunto è che se si agisce anche su un elemento solo si influenzano anche gli altri. Quando in una riunione di lavoro emerge il comportamento polemico di un partecipante, dobbiamo considerare il suo modo di agire come il risultato del “funzionamento” e dell’influenzamento degli altri componenti del gruppo. Questi circoli viziosi , una volta innescati, tolgono lucidità al lavoro e rendono difficoltosa la ricerca di soluzioni.

Argomenti in cui è specializzato

La CIPAS TM da anni opera nel settore Turistico alberghiero ristorativo.
Crea Manager a livello internazionale. Crede in quel che fà da sempre con successo.

Coaching
Food & beverage
Hotels
Hospitality
Resorts
Strategic planning
Hospitality management
Hospitality industry
Operation management
Marketing strategy
Hotel management
Budgeting
Business strategy
Business planning
Tourism
Negotation
Market planning




La richiesta sempre più consolidata verso la Qualità del servizio in tutte le manifestazioni dell’albergo,
ci pongono delle metodologie unificate di standardizzazione dei servizi
che devono essere mantenute costanti nel tempo.


Intervento

Il nostro operato si avvale di professionalità acquisita negli anni, comparando gli errori di della gestione di strutture fallimentari, con successi da noi ottenuti, seguendo metodi e linee guida già ottimizzate per la buona gestione.

Lo studio specifico dell’albergo che svilupperemo con discrezione, apporterà alla Società gerente un quadro completo della situazione tecnica, degli standard di qualità, in raffronto a quella che il nostro cliente richiede.

L’analisi economica ci permetterà di creare un quadro della situazione, suddividendo ogni reparto in Centri di Costo e Centri di Ricavo, per valutare le strategie da adottare; questa procedura ci permetterà di minimizzare i costi ottimizzando o la qualità del servizio o il margine operativo.

La Consulenza è effettuata dopo un’attenta analisi delle caratteristiche albergo/ristorante, un’accurata selezione del Target cui mirare ed una precisa definizione delle modalità d’intervento.

Una consolidata conoscenza del mercato, lo studio e l’approfondimento continuo della materia, ci consentono di fornire soluzioni adeguate al raggiungimento dell’obiettivo "buona gestione".