Conservatorio di Musica Luciano Campiani

Conservatorio di Musica Luciano Campiani

Descrizione

Fu con un Regio Dispaccio di Maria Teresa d’Austria, inviato il 2 gennaio del 1777, che venne istituita a Mantova la prima Scuola popolare di Musica gestita da un direttorio della locale Colonia Filarmonica, una diramazione, quest’ultima, della Reale Accademia di Scienze, Lettere e Arti (l’attuale Accademia Nazionale Virgiliana).Tali istituzioni derivavano da differenti Accademie, tra le quali quella degli “Invaghiti”, sorta nel 1562, e quella degli “Invitti” trasformata in un secondo tempo in “Timidi”, che si occupavano anche di musica.Per l’Accademia degli “Invaghiti” era stato rappresentato nel carnevale del 1607 l’Orfeo, favola in musica del conte Alessandro Striggio, musicata da Claudio Monteverdi.

Vuoi parlare del corso con un consulente?

Corsi consigliati

TroMBA Conservatorio di Musica Luciano Campiani

...D. Rahter - Grosse Reichestr. 49 - Amburgo. M. Bordogni: Dai 12 nuovi vocalizzi per soprano o tenore op. 8 - Ed. Ricordi - nn. 4 e 5 da eseguirsi nella tromba in si bem... Impara:: Strumenti musicali...

  • Corso
  • A distanza
  • 6 Anni
Aggiungi al comparatore
Leggi tutto

Chiedi il prezzo
Arpa Conservatorio di Musica Luciano Campiani

...in forma scritta o orale, di un’opera per arpa. Metodologia dell’insegnamento strumentale I e II Quest’attività si propone di definire un’organica metodologia... Impara:: Stile musicale, Compositore musicale, Armonia musicale...

  • Corso
  • Mantova
  • Da definire
Aggiungi al comparatore
Leggi tutto

Chiedi il prezzo
Basso Elettrico Conservatorio di Musica Luciano Campiani

...tredicesima con alterazioni interne 3. riprodurre con la voce, in forma arpeggiata, i voicing più comuni. Storia del jazz I e II Cenni di storiografia della musica... Impara:: Beni musicali, Basso elettrico, Composizione musicale...

  • Corso
  • Mantova
  • Da definire
Aggiungi al comparatore
Leggi tutto

Chiedi il prezzo
Batteria e percussioni Jazz Conservatorio di Musica Luciano Campiani

...analisi dei documenti, selezione naturale, arte vs. commercio) Caratteristiche e fondamenti della musica africana (elementi formali, ritmici e melodici... Impara:: Educazione musicale, Composizione musicale, Batteria e percussioni rock...

  • Corso
  • Mantova
  • Da definire
Aggiungi al comparatore
Leggi tutto

Chiedi il prezzo
Canto Conservatorio di Musica Luciano Campiani

...repertorio lirico 6. lettura a prima vista di un facile brano vocale in lingua italiana con accompagnamento strumentale. Nota: tutti i brani... Impara:: Canto moderno, Armonia musicale, Direzione di coro...

  • Corso
  • Mantova
  • Da definire
Aggiungi al comparatore
Leggi tutto

Chiedi il prezzo

Professori

Albertina della Chiara
Albertina della Chiara
Docente

La personalità artistica di Albertina Dalla Chiara nasce dall’incontro di due insigni scuole pianistiche, quella russa e quella austriaca. Dal 1982 al 1984 ha frequentato il corso di perfezionamento biennale presso il Conservatorio “Cajkovskij” di Mosca su invito di Stanislav Neuhaus e sotto la guida di Lew Nicolaevic Naumov, e dal 1985 al 1989 ha studiato presso l’Accademia di Basilea sotto la guida del pianista viennese Rudolf Buchbinder.

Aldo Prandi
Aldo Prandi
Docente

Alfonso Gaddi
Alfonso Gaddi
Docente

Alfonso Gaddi, conseguito il diploma di maturità classica, ha frequentato il biennio di Ingegneria dell'Università di Modena e i corsi della facoltà di Lettere e filosofia (corso di laurea in Lettere ad indirizzo moderno filologico) dell’Università di Bologna, diplomandosi contemporaneamente in Organo e composizione organistica presso il Conservatorio di Bologna.

Antonino Geraci
Antonino Geraci
Docente

Antonio Pulleghini
Antonio Pulleghini
Docente

Leggi tutto

Storia

La Scuola Pubblica gratuita di musica vocale e istrumentale (1) fu affidata, in data 24 maggio 1777, alla cura e direzione del maestro Mattia Milani (2) che mantenne l’incarico sino al 1809, anno della sua morte.In questi trent’anni la Scuola fu disciplinata da “avvertenze e regolamenti” di sorprendente attualità mentre il metodo d’insegnamento era stato approvato dal compositore, didatta e teorico Giovan Battista Martini (1707-1784).