0340 RSPP - Modulo C - Responsabile Servizio Prevenzione Protezione

Multisalanetwork
A distanza

240 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Qualifica professionale
  • A distanza
  • 24 ore di studio
  • Durata:
    6 Giorni
  • Invio di materiale didattico
  • Servizio di consultazione
  • Tutoraggio personalizzato
Descrizione

Multisalanetwork, pubblica su emagister.it RSPP - Modulo C - Responsabile Servizio Prevenzione Protezione, il corso per tutti gli addetti ASPP/RSPP che vogliono lavorare come responsabili del servizio di protezione e prevenzione.

Per partecipare al corso è imprescindibile aver sostenuto il corso RSPP- Modulo A, l' obiettivo finale è la conoscenza sulla sicurezza e la salute nei luoghi lavorativi.

Il percorso di studi avrà una durata di 24 ore distribuite in 6 giorni e la modalità di studio sarà a distanza.

Come potete osservare qui in basso pubblicato, il programma di studi si suddivide in 5 moduli tematici, dopo il primo modulo d'introduzione alla prevenzione e alla valutazione dei rischi si seguirà con l'organizzazione e i sistemi di gestione, il sistema delle relazioni e della comunicazione, i rischi sul lavoro di natura ergonomica e psicosociale per poi terminare con gli strumenti d'informazione sulla salute e la sicurezza sul lavoro e la funzione della formazione in azienda.

Informazione importanti

Domande più frequenti

· Requisiti

in AULA mod. MULTISALA o AVC (webcam obbligatoria) Riservato a RSPP - abilitati con attestato di frequenza al Modulo A

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

RSPP
Modulo c
Sicurezza sul lavoro
Sistema di prevenzione
Infortunistica
Gestione emergenze
Organizzazione Aziendale
Analisi dei rischi
Rischi di natura psicosociale
Rischi di natura ergonomica
Valutazione del rischio

Professori

Docenti Formatori Esperti
Docenti Formatori Esperti
___

Programma

Programma

Modulo 1

L’approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 81/08

La valutazione del rischio come:

• a) processo di pianificazione della prevenzione
• b) conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi
• c) elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza presi.
• Organizzazione e gestione integrata delle attività tecnico-amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)

Modulo 2

Organizzazione e sistemi di gestione
• Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL, integrazione e e confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.)
• Il processo del miglioramento continuo

Modulo 3

Relazioni e Comunicazione

• Il sistema delle relazioni e della comunicazione
• Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc..
• Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
• Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
• Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica
• Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali

Modulo 4

Rischi di natura ergonomica

• L’approccio ergonomico nell’impostazione dei posti di lavoro e delle attrezzature
• L’approccio ergonomico nell’organizzazione aziendale
• L’organizzazione come sistema: princìpi e proprietà dei sistemi

Rischi di natura psicosociale

• Elementi di comprensione e differenziazione fra stress, mobbing e burn–out
• Conseguenze lavorative dei rischi da tali fenomeni sulla efficienza organizzativa, sul comportamento di sicurezza del lavoratore e sul suo stato di salute
• Strumenti, metodi e misure di prevenzione
• Analisi dei bisogni didattici

Modulo 5

Ruolo dell’Informazione
Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda

• Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
• Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.)
Simulazione visiva di modelli ed esempi (filmati,video,ecc)

Modulo 6

Ruolo dell’Informazione e della formazione
Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro

• Modelli circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc
• Elementi di progettazione didattica
• Analisi dei fabbisogni
• Definizione degli obiettivi didattici
• Scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi
• Metodologie didattiche
• Sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda

Test finale di verifica dell’apprendimento

Ulteriori informazioni

Il Modulo C è rivolto a tutti i gli Adetti ASPP/RSPP che intendono svolgere il ruolo di responsabile e addetto del servizio di prevenzione e protezione, e fornirgli le conoscenze di base sulla sicurezza e salute nei luogo di lavoro in applicazione della normativa vigente. Il requisito base è aver svolto il corso R.S.P.P. – Modulo A e non necessariamente il Modulo B. La frequenza del modulo C costituisce credito formativo permanente e vale per qualsiasi macrosettore ATECO. L’Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006 impone un aggiornamento quinquennale a partire dal completamento del primo Modulo C. 


Il Modulo C è un modulo di specializzazione obbligatorio per i soli RSPP finalizzato a sviluppare le capacità gestionali e relazionali e a migliorare le conoscenze in materia di prevenzione e protezione dei rischi I candidati dovranno sostenere una verifica finale tese a valutare l’apprendimento  dei contenuti del corso ai fini del rilascio del corso. Per accedere al test finale sarà necessario frequentare almeno il 90% delle ore di lezioni.