100 Funzionari Al Ministero Delle Finanze

Qsce di Osvaldo Irace
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Concorsi pubblici
  • Online
Descrizione

Informazione importanti

Programma

Nel mondo della formazione, ed in particolare dell'e-learning skilltest.it rappresenta un'assoluta novità. Si tratta di una piattaforma tecnologica che consente la verifica ed il miglioramento della preparazione necessaria per affrontare un concorso pubblico attraverso la somministrazione di una vera e propria simulazione a tempo e con un chiaro ed esauriente riepilogo finale.

In esso sono indicati: il tempo impiegato, le domande cui si è risposto correttamente, le domande cui si è risposto in maniera errata nonchè, per ciascuna domanda, una esaustiva spiegazione.

Inoltre al termine di ogni prova il sistema indica il punteggio medio ed il tempo medio impiegato per quella stessa prova così da poter mettere a confronto le proprie capacità con quelle degli altri.

Grazie ai prezzi competitivi e alla cura che skilltest riserva a ciascun cliente, esso è divenuto leader in Italia nel settore dei portali della formazione mediante quiz.

Un pacchetto di test su skilltest costa solo 6 euro mentre 4 pacchetti solo 18 euro. Con essi puoi simulare veramente la prova preselettiva confrontandoti anche con il fattore tempo.

Ecco l'estratto del bando:

La Scuola superiore dell'economia e delle finanze (d'ora in poi SSEF) indice un concorso pubblico unitario per esami per il reclutamento di 100 (cento) funzionari della terza area - fascia retributiva Fl, da destinare al MEF, di cui:
b1. 50 con profilo economico;
b2. 50 con profilo giuridico.

Lo svolgimento del concorso prevede:
a) prova preselettiva;
b) due prove scritte;
c) prova orale;

Gli esami dello speciale concorso pubblico unitario consisteranno per il reclutamento di 100 (cento) funzionari con profllo:
i. economico - in due prove scritte di prevalente contenuto economico e statistico, una delle quali può consistere in una serie di quesiti a risposta sintetica, e una prova orale;
ii. giuridico - in due prove scritte di prevalente contenuto giuridico e organizzativo, una delle quali può consistere in una serie di quesiti a risposta sintetica, e una prova orale.
Se il numero delle domande, per ciascuna delle procedure di cui all'art. 1, risulta pari o superiore a sei volte il numero dei posti rispettivamente messi a concorso, la SSEF effettuerà prove preselettive per determinare l'ammissione dei candidati alle successive prove scritte.
Con avviso, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4~ serie speciale, Concorsi ed esami, del 9 marzo 2010, è reso noto il diario delle eventuali prove preselettive comprensivo di giorno, ora e sede di svolgimento; tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.
La prova preselettiva, della durata di 60 minuti, consiste in una serie di domande a risposta multipla, da effettuarsi anche con l'ausilio di sistemi computerizzati. Le domande, predisposte a cura della SSEF, saranno tese a verificare la conoscenza dei seguenti gruppi di materie: diritto costituzionale e diritto amministrativo; scienza delle finanze e contabilità di Stato e degli enti pubblici, lingua inglese.
Le due prove scritte saranno volte ad accertare la preparazione del candidato sia sotto il profilo teorico, sia sotto quello applicativo--operativo, e si svolgeranno in due diversi giorni.
Le due prove scritte avranno ad oggetto argomenti afferenti alle seguenti aree di materie per il profilo economico: economia politica con lineamenti di storia economica; scienza delle finanze e contabilità pubblica; statistica; scienza e tecnica dell'organizzazione;
per il profilo giuridico: diritto pubblico generale e diritto amministrativo; diritto civile e commerciale; diritto del lavoro; diritto internazionale e comunitario; diritto tributario.
La prima prova scritta consisterà nello svolgimento di un elaborato per verificare l'attitudine del candidato all'analisi e alla riflessione critica di questioni inerenti alle materie sopra indicate.
La seconda prova scritta accerterà l'attitudine del candidato all'analisi e alla soluzione di problematiche inerenti alle funzioni e può consistere in una serie di quesiti a risposta sintetica.
Per ciascuna delle due prove la Commissione predisporrà tre casi e/o argomenti per ciascun profilo e ne farà sorteggiare uno per profilo da un candidato. Ciascuna delle due prove dovrà essere svolta nel termine di cinque ore dalla dettatura.
Il calendario delle prove scritte è reso noto con il medesimo avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4° serie speciale, Concorsi ed esami, con il quale viene comunicato l'elenco dei candidati che hanno superato la prova preselettiva. Tale avviso è pubblicato almeno venti giorni prima della data di inizio delle prove scritte, e ha valore di notifica a tutti gli effetti.
Le prove scritte sono valutate in centesimi. Sono ammessi alla prova orale i candidati che riportano in ciascuna prova scritta una votazione di almeno settanta centesimi.
La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte con l'aggiunta di una conversazione in lingua inglese, nonché sulle seguenti materie: ordinamento e attribuzioni del Ministero dell'economia e delle finanze; utilizzo del personal computer e dei software applicativi più diffusi concernenti videoscrittura, foglio di calcolo e navigazione in rete, da realizzarsi anche mediante una verifica pratica. Il candidato deve altresì dimostrare la conoscenza delle problematiche e delle potenzialità connesse all'uso degli strumenti informatici in relazione ai processi comunicativi in rete, all'organizzazione e gestione delle risorse e al miglioramento dell'efficienza degli uffici e dei servizi; conoscenza di una seconda lingua tra francese, tedesco e spagnolo, eventualmente indicata dal candidato nella domanda di ammissione: tale prova è facoltativa; diritto pubblico generale e diritto amministrativo, per il profilo economico; scienza e tecnica dell'organizzazione, scienza delle finanze e contabilità pubblica, per il profilo giuridico.
La prova orale è valutata in centesimi e si intende superata con un punteggio non inferiore a settanta centesimi.