Accreditato Ministero della Salute

16a ed. Master in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate (2016)

Centro Studi Panta Rei
A Milano
Prezzo Emagister

1.760 € 1.560 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master
  • Milano
  • 102 ore di lezione
  • Durata:
    1 Anno
  • Quando:
    Da definire
  • Crediti: 50
Descrizione

Emagister.it pubblica la 14ª edizione del Master in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate del Centro Studi Panta Rei rivolto a laureati in psicologia (con laurea di primo e/o secondo livello), psicologi e psicoterapeuti, laureati in medicina con formazione psicologica (specializzati o specializzandi in psicologia clinica, psichiatria, neurologia).

Il Master si svolgerà a Milano presso la sede del centro a partire dall’8 Novembre 2014, con una durata totale di 1 anno e 102 ore di lezione. L’obiettivo dell’incontro è quello di far conoscere e preparare gli studenti sulle tecniche di rilassamento, dalle basi fino alla loro applicazione in diversi ambiti e settori. Le parole chiavi di questo master sono: base psicofisiologica del rilassamento, gestione, flessibilità e progettazione delle tecniche di rilassamento.

Il nostro programma è studiato per dotare gli alunni di una conoscenza completa e approfondita delle tecniche di rilassamento. In particolare, tra gli argomenti sviluppati vedremo il confronto e la pratica delle diverse tecniche di meditazione psicologica (rilassamento, biofeeback, ipnosi, meditazione); come poter praticare le tecniche su di se, gestire il paziente e il gruppo, acquisire flessibilità nell’applicazione delle tecniche e studiare le controindicazioni dei diversi metodi. Inoltre, gli alunni impareranno come progettare corsi di rilassamento in base alle diverse esigenze dei pazienti.

Il corso ha l’accreditamento ECM del Ministero della Salute.

Informazione importanti

Prezzo per gli utenti Emagister:

Per frequentare il corso devi avere uno dei seguenti titoli di studio: Laurea, Master, Dottorato


Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Milano
Via Vitruvio, 41, 20124, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Questo Master è riservato a laureati in psicologia (laurea di primo e/o secondo livello), psicologi e psicoterapeuti, laureati in medicina con formazione psicologica (specializzati o specializzandi in psicologia clinica, psichiatria, neurologia).

Opinioni

M

10/05/2014
Il meglio Vi ringrazio per la bella esperienza del master. Bella perché concreta e completa, ci avete dato spunti che mi hanno incuriosita e anche per la vostra apertura, disponibilità e flessibilità. Questa esperienza mi spinge a non fermarmi, a conoscere qualcosa di più, ad esercitarmi ancora. Ho letto la vostra presentazione del master in counselling e devo dire che avete centrato in pieno il problema dei giovani psicologi: sviluppare pratica, fare chiarezza nel marasma di idee che ci vengono dall'Università. Mi piace anche l'idea del counselling come medium fra la laurea e un'eventuale scuola di psicoterapia: non mi sento ancora pronta per un investimento emotivo e cognitivo così a lungo termine, inoltre mi è difficile pensare ad un investimento economico così ingente; questa situazione intermedia è quello che cercavo. Vi auguro ogni felicità, Un abbraccio Marta

Da migliorare Niente

Consiglieresti questo corso? Sí.
E

27/07/2011
Il meglio Inizialmente pensavo che si sarebbe trattato del solito master pieno di teoria ma carente da un punto di vista pratico; già alla prima lezione invece mi sono dovuta ricredere. E' stata un'esperienza unica, utile non solo per la professione ma anche a livello personale. Ho apprezzato molto la pratica del rilassamento durante la lezione e la possibilità di imparare concretamente le tecniche, senza dover fare tirocinio in un'altra sede.La consiglierei sicuramente perché è stata una bella esperienza, soprattutto utile su più livelli.

Da migliorare In parte il metodo didattico. A volte un po' confusionario, soprattutto nella parte finale del master

Consiglieresti questo corso? Sí.
D

02/12/2010
Il meglio Questo corso è un vero viaggio interiore, alla scoperta di uno strumento che può donare serenità, stabilità, facendoti ricordare che il tuo corpo è una macchina che funziona benissimo senza le troppe alterazioni umorali a cui inutilmente lo sottoponiamo giornalmente

Da migliorare niente

Consiglieresti questo corso? Sí.
A

26/11/2009
Il meglio Questa avventura lunga undici mesi è stata oltre che un viaggio dentro il mio corpo mentale ed emozionale, anche e sopratutto dentro il mio corpo " fisico". Ho avvertito reazioni e riflessi con la mia mente straordinari, anzi extra-ordinari. Le lezioni sono state molto formative! Vi abbraccio dal profondo della mia Essenza con infinito affetto, Adele

Da migliorare Solo un piccolo appunto. L''unico frangente in cui mi "spazientivo" un pò era quando la docente aspettava, a pare mio, troppo tempo prima che noi dessimo una risposta su una domanda di fisiologia o di un altro argomento che nessuno conosceva. E' vero, alla fine qualche risposta si otteneva sempre, oppure si deduceva dopo vari tentativi, ma secondo me avremmo guadagnato più tempo a sentire subito la risposta e a impiegare il tempo per altri approfondimenti per cui non c'è stato il tempo di fare.

Consiglieresti questo corso? Sí.
S

07/10/2009
Il meglio Il Master si è rivelato una risorsa importante per la mia vita. Le tecniche apprese sono molto potenti e l'allenamento unito alla fiducia negli strumenti che ci avete dato rendono il TA in modo particolare un mezzo che realmente catalizza il cambiamento. Realmente aumenta la consapevolezza. E realmente mi ha permesso di vincere una paura che mai avrei pensato di affrontare. Non me lo sognavo nemmeno, neppure ci pensavo, invece un giorno in modo naturale ho avuto il desiderio di provare a superarla. E l'ho superata veramente. Questo per dire che i contenuti del Master sono effettivamente utili a livello personale e certamente professionale. Una cosa positiva per me è stata l'autogestione dei momenti di pratica. Nel nostro gruppo le informazioni, sensazioni, idee circolavano liberamente, c'era uno scambio di opinioni sempre libero ed adeguato. Credo sia utile per renderci davvero autonomi nella somministrazione.

Da migliorare Un difetto che ho trovato è la numerosità del gruppo. Purtroppo la tendenza è quella di socializzare maggiormente con il sottogruppo con cui si fa la pratica. Certamente avrei potuto fare sforzi maggiori per conoscere meglio anche le persone del gruppo cui non appartenevo, ed un pò me ne rammarico. Forse un gruppo "base" più piccolo avrebbe aiutato maggiormente.

Consiglieresti questo corso? Sí.
L

15/03/2006
Il meglio Sono molto contenta e soddisfatta di aver scelto questo master, trovo che le aspettative dichiarate nella giornata di presentazione dai conduttori siano state rispettate: sto apprendendo alcune tra le principali tecniche di rilassamento. Sento di affermare che ho imparato più di quello che speravo di conoscere inizialmente; la soddisfazione è solo momentanea: altre porte si aprono facendomi avvertire il bisogno di approfondire. Durante il percorso sono però cambiate le mie prospettive; la motivazione iniziale era di acquisire bene e in un arco di tempo relativamente ridotto delle nuove tecniche per poterle utilizzare a mia volta facendole diventare parte del mio bagaglio professionale. La sperimentazione personale che gli esercizi di rilassamento ti permettono di fare è invece diventata il “cuore” di questo percorso, inteso sia come parte centrale che come esperienza emotiva. L’attenzione da fuori è gradualmente stata rivolta ad un dentro. Mi ha infatti consentito di entrare in relazione più intima e profonda con me stessa. Consiglio il master per tutti i motivi che ho appena elencato. Ciò che ho apprezzato maggiormente sono stati i role-play proposti in aula sui casi clinici durante i quali ciascuno di noi ha avuto modo di sperimentarsi direttamente, li ho trovati molto utili soprattutto per le persone che come me non operano nell’area clinica. Ottima la trasversalità degli approcci metodologici.

Da migliorare Il suggerimento circa il miglioramento del master riguarda proprio la richiesta di maggior spazio da dedicare alle simulazioni del colloquio, della presa in carico del paziente/cliente e dell’anamnesi del caso. Sarebbe stato ottimale maggior spazio alla dimensione clinica, forse sacrificando alcuni approfondimenti della fisiologia che ho trovato estremamente dettagliati ma di cui ho paura di non ricordarmi nel lungo periodo.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Tecniche di rilassamento
Biofeefback
Training autogeno
Jacobson
Gestione gruppo
Psicofisiologia
Assessment
Rilassamento applicato allo sport
Rilassamento applicato al lavoro
Rilassamento applicato al settore clinico
Psicodiagnosi
Tecniche psicoterapiche

Professori

Dott. Cathia Aldeghi
Dott. Cathia Aldeghi
psicologa

psicologa, iscritta all’Albo degli Psicologi della Lombardia, master in tecniche di rilassamento e Master in counselling clinico e di comunità cognitivo-comportamentale con approccio integrato presso il Centro Studi Panta Rei, libero professionista. Si occupa di psicologia clinica e scolastica, di orientamento professionale e di formazione.

Dott. Nunzio Nasti
Dott. Nunzio Nasti
Psicologo e psicoterapeuta

psicologo e psicoterapeuta di orientamento cognitivo-comportamentale iscritto all‘Albo degli Psicologi della Lombardia, libero professionista, socio fondatore, docente, supervisore e Presidente del Centro Studi Panta Rei. E’ direttore del master in psicodiagnostica e counselling con approccio integrato (7 edizioni) del Centro. Nell’ambito di questo master è docente, tra l’altro, delle lezioni sulla sessualità e psicopatologie correlate. E’ stato relatore in diversi incontri e conferenze sulle suddette tematiche.

dott.ssa Maria Cristina Foglia Manzillo
dott.ssa Maria Cristina Foglia Manzillo
psicologa e psicoterapeuta

Lombardia, libero professionista, socio fondatore, docente e supervisore del Centro Studi Panta Rei E’ iscritta alla facoltà di medicina dell’ Università dell’Insubria – Varese. E’ responsabile della didattica del Master in counselling integrato organizzato dallo stesso Centro, e direttrice di questo master. Si interessa specificamente della psicofisiologia clinica.

Dr.ssa Silvia Giacosa
Dr.ssa Silvia Giacosa
Psicologa - Psicoterapeuta

psicologa formata in psicoterapia ipnotica e ostetrica. Presidente dell’AMISI (Associazione Medica Italiana per lo Studio dell’Ipnosi), Direttore della Scuola Europea di Psicoterapia Ipnotica, Segretario della SIIC (Società Italiana di Ipnosi Clinica) della quale è associato fondatore. Segretaria di Redazione della Rivista Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ipnotica e per la stessa Rivista cura la rubrica Casi clinici. Allieva e collaboratrice del Caposcuola della Psicoterapia ipnotica italiana, prof. Giampiero Mosconi, per più di 30 anni, è autrice di numerosi lavori scientifici, tra i qual

Nanni Deambrogio
Nanni Deambrogio
Maestro di meditazione

Master in studi buddhisti (tradizione tibetana Ghelugpa). Studioso e praticante della tradizione buddhista Theravada tailandese e birmana. Ha effettuato ritiri in gruppo e lunghi ritiri di meditazione solitaria secondo vari approcci tibetani e Theravada. Praticante della tradizione Dzogchen della pura consapevolezza appresa dai maestri Sogyal Rinpoche, Namkhai Norbu, Tzoknyi Rinpoche e James Low. Cofondatore dell’associazione Mindfulness Project che esplora il confronto tra ricerca occidentale e buddhista sulla mente. Docente nella scuola di counseling della stessa associazione. Tiene seminar

Programma

tecniche di rilassamento di base:

Tecnica RMP (Rilassamento Muscolare Progressivo) secondo E. Jacobson.

Training Autogeno di J. H. Schultz: esercizi del ciclo inferiore (pesantezza, calore, respiro, cuore, plesso solare, fronte fresca, viso, occhi e spalla-nuca, esercizi ridotti).

Biofeedback. Principali parametri adoperati: elettromiografia, battito cardiaco, temperatura periferica, conduttanza cutanea.

LE BASI PSICOFISIOLOGICHE DEL RILASSAMENTO:

Le basi del rilassamento: muscoli scheletrici e loro funzionamento. Tensione e distensione muscolare.

Il rilassamento viscerale: i muscoli lisci implicati nel rilassamento.

I vasi sanguigni: come funzionano e perché sono coinvolti nel rilassamento.

La respirazione: i polmoni, la gabbia toracica ed i muscoli associati.

Il cuore e l’apparato cardiocircolatorio.

L’apparato gastrointestinale.

Il Sistema Nervoso Centrale, Periferico ed Autonomo (Simpatico e Parasimpatico)

Elementi anatomo-fisiologici per la comprensione degli esercizi degli occhi, del volto, delle spalle-nuca.

Introduzione alla psiconeuroendocrinoimmunologia (modello PNEI).

assessment centrato sulle tecniche di rilassamento:

Introduzione al modello multidimensionale cognitivo –comportamentale.

Biofeedback: base-line (rilevazione psicofisiologica) e verifica dei risultati della pratica del rilassamento sui singoli partecipanti durante il master.

CONDUZIONE DEL GRUPPO DI RILASSAMENTO E RELATIVE DINAMICHE PSICOLOGICHE:

Ogni lezione, ad eccezione della prima, prevede due momenti in cui il gruppo si dedica alla pratica del rilassamento. Uno di questi due momenti sarà gestito dai docenti mentre l’altro sarà gestito, già a partire dalla seconda lezione, dagli allievi che si susseguiranno uno per volta nel corso delle lezioni.

Introduzione alle tecniche immaginative e di ristrutturazione cognitiva:

Gli esercizi di proponimento del Training Autogeno.

come progettare dei corsi di rilassamento e come pubblicizzarli

l’applicazione del rilassamento nell’ambito clinico:

Casi clinici relativi ai principali disturbi del manuale diagnostico DSM IV-TR (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) dell’Associazione Psichiatrica Americana).

Indicazioni e controindicazioni del rilassamento.

LA SPECIALIZZAZIONE PER ALCUNI AMBITI DI INTERVENTO:

Le tecniche di rilassamento applicate alla psicologia del lavoro (con introduzione al counselling aziendale).

Le tecniche di rilassamento applicate alla psicologia dello sport (con Introduzione al counselling sportivo e al mental training).

Le tecniche di rilassamento applicate alle donne in gravidanza.

Confronto esperienziale tra tecniche di rilassamento e meditazione:

“Un percorso interiore di consapevolezza e meditazione”

L'intenzione nasce dal desiderio di conoscere la natura dell'essere.

Da dove iniziare? Cosa è conoscere e come conosciamo?

La mente è artefice del nostro mondo interiore ed esteriore? Se lo è come lo fa e attraverso quali modalità? Le esperienze attraverso le coscienze sensoriali e la coscienza mentale.

Cosa possiamo utilizzare per verificare?

Primo raccoglimento meditativo per osservare la mente e il suo funzionamento.

La pratica interiore si propone come strumento di investigazione, conoscenza e trasformazione.

Come possiamo comporre un percorso di investigazione che possa cercare di rispondere alle nostre domande?

La meditazione può essere uno degli strumenti. Cos'è la meditazione? Quali sono i principali percorsi meditativi.

La meditazione di concentrazione che aiuta a stabilizzare la mente. Cos'è e come praticarla. A cosa è utile?

Esperienza di meditazione di concentrazione.

Cos'è la consapevolezza. I vari livelli della consapevolezza.

La meditazione di consapevolezza aiuta a investigare la natura dell'essere. Cos'è e come si pratica. A cosa è utile?

Esperienza di meditazione di consapevolezza.

Le qualità dell'essere al servizio di se stessi e dell'umanità.

La meditazione sulle qualità interiori. Cosa è e come praticarla.

Lo scopo della meditazione sulle qualità interiori.

l) Confronto esperienziale tra tecniche di rilassamento e IPNOSI:

Introduzione all’ipnosi: cosa è ipnosi? Cosa non è ipnosi? Giudizi e pregiudizi sull’ipnosi. In che cosa differisce dalle tecniche di rilassamento?

Definizione di trance e di suggestione.

La fenomenologia dell’ipnosi.

Cenni sulla storia dell’ipnosi.

Principali applicazioni dell’ipnosi.

Esempi di tecniche di induzione di trance direttiva e non direttiva.

Esperienze pratiche di ipnosi.

Introduzione alla nuova ipnosi Eriksoniana.

La trance come fenomeno naturale (common everyday trance) e non direttiva. Il concetto di rapport e il ruolo del terapeuta. Setting terapeutico: un approccio flessibile e creativo. Un nuovo concetto di resistenza. Letture e studio di racconti di Milton H. Erickson. La tecnica paradossale.

Ulteriori informazioni

Partecipare al nostro master significa: ·   Acquisire tecniche applicate con ottimi risultati in vari ambiti della psicologia (in particolare settore clinico, benessere, sport, lavoro) e utilizzate in tutti i  principali orientamenti psicologici (per esempio: approccio cognitivo–comportamentale, sistemico-relazionale, psicoanalisi, umanistico). ·  Proiettarsi verso il futuro professionale: la  psicologia è integrazione tra gli approcci psicologici e le neuroscienze.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto