2° Corso di Giornalismo e Comunicazione Archeologica

Centro Studi Umanistici
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso post laurea
  • Roma
  • 100 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Corso si propone di formare figure professionali specializzate nell'ambito della comunicazione e della divulgazione delle discipline storiche, archeologiche e antropologiche e nell'ambito del giornalismo culturale in generale.
Rivolto a: Il corso è rivolto a laureati e laureandi (laurea triennale e specialistica) da università italiane e straniere nell'area delle scienze umane (Lettere e Filosofia, Storia, Storia dell'arte, Beni culturali), scienze della comunicazione, sociologia, diplomati delle Accademie di Belle Arti.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
via Attilio Regolo, 19, 00199, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Buona predisposizione alla scrittura. La selezione sarà effettuata sulla base del Curriculum vitae e di un breve elaborato scritto il cui tema sarà proposto dalla Direzione didattica del Corso.

Programma

Dopo la prima edizione del 2007/08, dal 4 ottobre partirà il nuovo Corso di Giornalismo e Comunicazione archeologica, con il patrocinio di Archeo News, un percorso di formazione integrativa post-universitaria, pensato appositamente per gli archeologi, gli antropologi, gli etnoantropologi, gli storici antichi e per tutti coloro che operano nell’ambito dei beni culturali e che desiderano acquisire gli strumenti adatti per divulgare la propria disciplina, comunicando con un pubblico non specialista. Il Corso si articolerà in 100 ore di lezione, esercitazioni e incontri con giornalisti della carta stampata e della televisione, editori, documentaristi, esperti in comunicazione.

Faranno parte del collegio dei docenti: Alessandro Maria Barelli, Presidente di Historia, Associazione per la conservazione e la divulgazione dei beni culturali d’Italia, Raffaele Castagno, giornalista di Repubblica Parma, ideatore e responsabile di “Ancient Times”, Tsao Cevoli, archeologo e giornalista, Gianluca Cicinelli, giornalista professionista, presidente agenzia di comunicazione Ciuoti, direttore de "Il Dirigibile", settimanale online di attualità e costume, Alfredo Corrao, MiBAC - DG-OAGIP, Servizio I - Affari Generali, Sistemi Informativi e Tecnologie Innovative, esperto e docente di fotografia applicata ai Beni Culturali, Vincenza Del Marco, Facoltà di Scienze della Comunicazione, Università di Roma “La Sapienza”, Associazione Italiana di Studi Semiotici, Laura Di Nitto, Children Programmes, Media Education Project, International Relations, Rai Tre, Giampiero Galasso, archeologo e giornalista, Rosanna Gangemi, Direttore editoriale DROME magazine, fondatrice PHLEGMATICS, agenzia di comunicazione e cura di progetti culturali, Fabio Isman, scrittore e giornalista del quotidiano “Il Messaggero”, Pina Lalli, docente di Etnografia dei Media, Dip. di Discipline della Comunicazione, Università di Bologna, Marina Lo Blundo, Progetto di ricerca “Comunicare l’Archeologia”, Gruppo Ricerche dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, Gian Piero Orsingher, Redazione Speciali Superquark, Rai Uno, Maurizio Pellegrini, Laboratorio didattica e promozione visuale, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Etruria Meridionale, Mario Serra, Direttore editoriale di “Archeo News”, mensile di Informazione economica per l’Archeologia e i Beni Culturali, Matteo Sicios, Progetto di ricerca “Comunicare l’Archeologia”, Gruppo Ricerche dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, Salvatore Spoto, giornalista professionista e scrittore.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo :

bonifico bancario/vagliapostale


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto