3° Anno - Corso di Genealogia, Araldica e Scienze Documentarie - Indirizzo Nobiliare

Scuola di Genealogia, Araldica e Scienze Documentarie
A Bologna

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Bologna
Descrizione

Obiettivo del corso: Si propone come obiettivo una più approfondita conoscenza dell’araldica (capacità araldica); della genealogia nobiliare; e di elementi di: antropometria; storia del diritto nobiliare; genesi e.
Rivolto a: Coloro che hanno frequentato i corsi precedenti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
Via cesare Battisti, 3, 40123, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Per l’ammissione è necessario aver frequentato con esito positivo il Corso di Araldica e Scienze Documentarie.

Programma

Corso di Genealogia, Araldica e Scienze Documentarie - indirizzo nobiliare

Il corso ha la durata di un anno al termine del quale viene rilasciato il relativo diploma.

Per l’ammissione è necessario aver frequentato con esito positivo il Corso di Araldica e Scienze Documentarie.

Si propone come obiettivo una più approfondita conoscenza dell’araldica (capacità araldica); della genealogia nobiliare; e di elementi di: antropometria; storia del diritto nobiliare; genesi e filosofia nobiliare; evoluzione e struttura della nobiltà nel mondo; storia degli ordini cavallereschi.

LA CAPACITÀ ARALDICA

* L’arma pura.

* I segni di bastardigia.

* Le modificazioni, gli aumenti e le diminuzioni di stemmi.

* La capacità araldica e la natura giuridica delle armi gentilizie sino alla Rivoluzione francese e dopo di essa.

* Gli stemmi nobiliari e di cittadinanza nel Regno d’Italia.

* L’uso legale e la tutela dello stemma di famiglia nella Repubblica Italiana e all’estero (certificazioni dei Re d’Armi di Spagna; certificazioni del College of Arms di Londra; certificazioni della Lyon Court di Edinburgo; certificazioni dell’Ufficio araldico della Repubblica d’Irlanda; certificazioni dell’Araldo del Canada; certificazioni della Repubblica del Sud Africa).

* L’usurpazione dello stemma di altre famiglie.

* La realizzazione di uno stemma ex-novo.

GENEALOGIA NOBILIARE.

* La parentela e l’affinità nel diritto nobiliare (il computo dei gradi secondo il sistema romano; il computo dei gradi secondo il sistema germanico).

* L’origine e l’evoluzione della prova nobiliare per quarti.

* La prova di legittimità, di purezza di sangue, e di cristianità in Spagna.

ELEMENTI DI GENETICA MEDICO LEGALE

* Generalità.

* La genetica umana applicata alla genealogia.

* L’accertamento biologico dei rapporti parentali e la normativa giuridica.

STORIA DEL DIRITTO NOBILIARE

* Introduzione.

* Il feudalesimo e le sue leggi.

* I Curiali.

* La grande cavalleria medievale.

* I Comuni.

* I Parlamenti.

* Il Sacro Romano Impero.

* La nobiltà civica e patriziale.

* La nobiltà parlamentare.

* La nobiltà di carica.

* La nobiltà di sangue.

* La nobiltà personale.

* La distinta civiltà.

* La nobiltà negli antichi Stati preunitari (il Piemonte; la Liguria; la Lombardia; la Venezia Tridentina; il Veneto; la Venezia Giulia; l’Emilia; la Toscana; gli Stati della Chiesa; la Corsica; la Sardegna; il regno di Napoli; il regno di Sicilia; l’isola di Malta).

* La nobiltà nella Repubblica di San Marino.

La nobiltà nel Regno d’Italia

* La nobiltà nella Repubblica Italiana.

* Il diritto nobiliare nel diritto internazionale.

GENESI E FILOSOFIA NOBILIARE


* La genesi della nobiltà (origine ed evoluzione).

* La filosofia nobiliare (cosa è la nobiltà; il fondamento della nobiltà).

EVOLUZIONE E STRUTTURA DELLA NOBILTÀ NEL MONDO


* La nobiltà latina:

o la Francia (origine; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari; nobiltà napoleonica; nobiltà nella Repubblica francese);

o il Portogallo (origine; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari; nobiltà nella Repubblica portoghese);

o la Spagna (origine; vari tipi di nobiltà [di sangue, di privilegio, di beneficio, di carica, personale, hidalguia]; differenza fra nobiltà e hidalguia; differenza fra cavaliere e hidalgo; differenza fra esente e nobile; differenza fra nobiltà ed aristocrazia; stabilità della nobiltà [perpetuità della nobiltà; modi di acquisizione: per il titolato, per il plebeo, per matrimonio; conservazione della nobiltà acquisita per matrimonio; trasmissione della nobiltà ai figli legittimi, ai figli naturali, ai bastardi e ai sacrileghi; trasmissione della nobiltà per donna; privazione della nobiltà di sangue]; carta ejecutoria di hidalguia; confusione degli stati nel 1834; nobiltà “llana”; titoli del Regno; titoli del Regno con grandezza; titoli carlisti; ordine successorio alla Corona; ordine successorio dei titoli; principali prove di nobiltà di carattere regionale [andalusa, aragonese, baleare, canaria, castigliana, catalana, leonese, navarra, valenziana, e basca; le maestranze; le corporazioni nobiliari]).

* La nobiltà anglosassone e germanica:

o la Gran Bretagna (origine ed evoluzione; pari; gentry; titoli feudali);

o la Germania (origine ed evoluzione; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari; nobiltà nella Repubblica Federale);

o I Paesi Bassi, il Belgio e il Lussemburgo (origine ed evoluzione; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari);

o la Svezia (origine ed evoluzione; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari);

* La nobiltà Slava:

o la Polonia (origine ed evoluzione; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari, nobiltà nella Repubblica polacca);

o la Russia (origine ed evoluzione; vari tipi di nobiltà; prove nobiliari; titoli nobiliari);

* la nobiltà delle Americhe (nobiltà degli autoctoni: origine ed evoluzione; nobiltà delle “Indie”: origine ed evoluzione).

* Le associazioni nobiliari nazionali e la CILANE.

STORIA DEGLI ORDINI CAVALLERESCHI

* L’origine degli ordini cavallereschi.

* Gli ordini militari regolari.

* La cavalleria onoraria.

* I gradi cavallereschi.

* Gli ordini cavallereschi oggi.

* La classificazione degli ordini cavallereschi (dinastico, semi-indipendente, estinto, falso, familiare, magistrale, nobilitante, pontificio, soppresso, statuale, trasformato in associazione).

* Gli ordini cavallereschi dello Stato italiano.

* Gli ordini del Regno d’Italia.

* Gli ordini della Repubblica Italiana.

* Gli ordini non nazionali.

* Gli ordini della Santa Sede (conferiti direttamente, di subcollazione).

* L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

* L’Ordine di Santa Maria di Gerusalemme o “Ordine Teutonico”.

* Il Sovrano Militare Ordine di Malta.

* Gli ordini dinastici attualmente conferiti in Italia.

* La Commissione Internazione per lo Studio degli Ordini Cavallereschi.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto