Addetto alla inventariazione e gestione dei beni culturali

Provincia Terni
A --

7.248 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • --
  • 1200 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Addetto alla inventariazione e gestione dei beni culturali.
Rivolto a: Da consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
--
--, --, Chieti, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Lauree in: lettere, storia dell'arte, conservazione dei beni culturali, architettura, archeologia, operatori turistici museali, operatori dei beni culturali, diploma accademia di belle arti, laurati nei corsi di lettere e filosofia.

Programma

Principali argomenti trattati

Il corso di ha l'obiettivo di assicurare allo studente una buona formazione di base e un adeguato spettro di conoscenze e di competenze nei vari settori dei beni cuturali nelle loro articolazioni, archivistiche, librarie, storico artistiche, demoetnoantropologiche. Il corso intende assicurare inoltre competenze reltive lla legislazione e all'amministrazione nel settore dei beni culturali, la conoscenza, oltre all'italiano, di più lingue straniere, delle quali almeno una dell'Unione Europea, e la capacità di utilizzare i principali strumenti informatici di gestione dei dati e della comunicazione telematica negli ambiti di specifica competenza. Il corso è stato posto in essere al fine di realizzare figure professioanli dell'Archivista e del Bibliotecario nella loro raffigurazione teorica ed operativa, con l'introduzione di modulazione didattiche qualificanti ai fini della formazione di figure idonee per operare presso archivi storici, di deposito e correnti di soggetti pubblici statali e nons tatali, di soggetti privati, destinate ad assumere la gestione tecnica ed operativa di biblioteche pubbliche, statali e non statali e di biblioteche private. Le figure dell'archivista e del bibliotecario, saranno in possesso di conoscenze attinenti alle tecnologie informatiche, ottiche e telematiche, ovvero a quelle innovazioni che rappresentano una reale e necessaria garanzia per l'inserimento nel mondo del lavoro.