Addetto alla Lavorazione di Ricamo e Tombolo

En.A.I.P. AS.A.FORM. SICILIA
A MIRABELLA IMBACCARI

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Qualifica professionale
  • Mirabella imbaccari
  • 800 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Obiettivo del corso è quello di formare la figura dell’Addetto alla lavorazione di ricamo e tombolo che, in possesso di conoscenze di storia delle tradizioni popolari locali relative all'arte del merletto e del fusello, del disegno e delle tecniche di lavorazione su stoffa, nonché dei materiali e degli attrezzi necessari alla lavorazione, è in grado di eseguire lavorazioni sul tombolo di merletto, trine e ricami e di applicarle su tele, usando con accuratezza gli strumenti e gli attrezzi di lavorazione.
Rivolto a: Inoccupati e disoccupati tra i 18 e i 32 anni o che abbiano compiuto il 17° anno di età, residenti nella Regione Sicilia e che abbiano assolto l'obbligo di istruzione e formazione; inoccupati e disoccupati fino a 45 anni nel limite del 50%; 20% riserva per eventuali disabili. La partecipazione al corso è gratuita. A tutti i partecipanti, sarà riconosciuta un'indennità di frequenza giornaliera al lordo di eventuali oneri Rimborso delle spese di viaggio secondo la normativa vigente. Sarà fornito gratuitamente materiale didattico. I partecipanti saranno coperti da assicurazione per tutta la durata dell'attività.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
MIRABELLA IMBACCARI
PIAZZA P. FRASSINETTI, 1, Catania, Italia
Visualizza mappa

Programma

MATERIE DI BASE E TRASVERSALI

Presentazione del corso - Cultura d'impresa - Diritto del lavoro e sindacale - Igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro- Informatica di base - Lingua Inglese - Spendibilità della professione – Orientamento - Diritti di cittadinanza

MATERIE PROFESSIONALIZZANTI

Laboratorio professionale - Storia della moda - Tecnica professionale - Tecnologia dei materiali - STAGE

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 15
Persona di contatto: Carmela Valenti