Amministratore di Condominio Professionista

ANAPI

600 
IVA inc.
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Bologna
  • 60 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso ti prepara alla professione di Amministratore di Condominio ormai oggi in continua evoluzione.
Rivolto a: tutti coloro che desiderano formarsi e informarsi sulle molteplici tematiche inerenti la proprietà immobiliare e a coloro che vogliono avviare una attività imprenditoriale di sicuro successo anche nel settore del Real Estate.

Informazione importanti

Requisiti: Diploma di scuola media superiore, Casellario giudiziario nullo, nessun limite di età

Titolo privato: Attestato di Iscrizione all'albo associativo Interno ANAPI

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
Via Marco Emilio Lepido, 195, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

PROGRAMMA DEL CORSO INAUGURAZIONE – il giorno previsto di inizio corso (vedi calendario corsi su anapi.it) Al termine saranno consegnati gli attestati relativi al Corso 2011 - 2012. PARTE PRIMA - IL CONDOMINIO LA CONTITOLARITÀ DEI BENI. IL CONDOMINIO E I CONDOMINII ATIPICI. LA COMUNIONE; LA COSTITUZIONE DEL CONDOMINIO. LA NOZIONE DI PARTE COMUNE E IL GODIMENTO DELLE COSE DI PROPRIETÀ COMUNE.- La contitolarità dei beni;- Il condominio;- Il supercondominio e i cosiddetti condominii speciali;- La multiproprietà;- La gestione degli immobili costruiti da cooperative;- La costituzione del condominio;- Le parti comuni e la riserva di proprietà esclusiva;- Proprietà esclusive e parti comuni:la nozione di pertinenza;- Le parti comuni come pertinenze ( per lo più ) necessarie;- Il rapporto pertinenziale, nel supercondominio e nel condominio parziale. LE PARTI COMUNI DELL’EDIFICIO CONDOMINIALE, IL GODIMENTO DELLE COSE DI PROPRIETÀ COMUNE.- Il suolo su cui sorge l’edificio; il sottosuolo, le fondazioni, il vespaio;- I muri maestri, le facciate, gli elementi decorativi dei balconi;- I tetti, i lastrici solari, i sottotetti;- I cavedii, i cortili;- Le scale e gli ascensori, gli anditi, i corridoi;- I locali per la portineria e per l’alloggio del portiere;- I locali per il riscaldamento;- Gli impianti per l'acqua, per il gas, per l'energia elettrica, per il riscaldamento;- L’uso delle parti comuni;- L’articolo 1102 c.c.: le modifiche; le innovazioni. L’AMMINISTRATORE CONDOMINIALE NEL CODICE CIVILE.- La nomina;- L’amministratore giudiziario;- La nomina conferita ad una società;- La revoca;- Le attribuzioni;- Il compenso;- La conservazione dei diritti dei condomini;- La rappresentanza e la tutela del condomino nei confronti dei terzi. FATTISPECIE PARTICOLARI: LO SCIOGLIMENTO DEL CONDOMINIO; IL RECUPERO DEI SOTTOTETTI NELLE LEGGI REGIONALI.- Lo scioglimento del condominio, mediante delibera assembleare;- Lo scioglimento del condominio, in esito ad azione giudiziale;- Le soffitte e le mansarde;- La titolarità dei vani sottotetto;- Il recupero dei sottotetti, nelle leggi della Regione Lombardia;- I diritti degli altri condomini a fronte della richiesta di recupero del sottotetto avanzata dal proprietario del vano. LA PROFESSIONE DELL’AMMINISTRATORE- L’emergere della professione di amministratore di condominio;- L’amministratore appena nominato e la consegna della documentazione condominiale;- Le regole deontologiche dello statuto ANAPI Lombardia IL TRATTAMENTO DEL PROFESSIONISTA NELL’ORDINAMENTO TRIBUTARIO.- Le scritture contabili dell’esercente arti e professioni;- La redazione delle scritture;- La conservazione delle scritture;- La tutela del professionista in occasione di verifiche e di accertamenti. PROFILI FISCALI NELLA AMMINISTRAZIONE IMMOBILIARE- Il condominio sostituto di imposta;- Le ritenute d’acconto;- Le certificazioni e le dichiarazioni del sostituto di imposta;- La comunicazione degli elenchi dei fornitori (mod. 770 quadri AC e ST). L'ASSEMBLEA E LA SUA PREPARAZIONE- La riunione con i consiglieri;- La visione dei giustificativi da parte dei consiglieri e dei condomini;- L'avviso di convocazione;- Le formalità di apertura della adunanza;- La nomina dei consiglieri del condominio;- La redazione del verbale nella assemblea;- La conservazione e la esibizione dei giustificativi di spesa, nei rapporti con i condomini e nei rapporti con i terzi fornitori del condominio. L'ASSEMBLEA DI CONDOMINIO.- Il potere di convocare la riunione;- I soggetti da convocare;- L’avviso di convocazione;- La nomina del Presidente e del Segretario;- Diritti di verifica e di controllo della gestione condominiale da parte dei condomini;- Le maggioranze;- Le delibere nulle e quelle annullabili;- La azione ed i termini per l’impugnazione di cui all’articolo 1137 c. c.;- La azione per far valere la inesistenza o la nullità assoluta. IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E LE TABELLE MILLESIMALI.- Il regolamento contrattuale;- Il regolamento assembleare;- Le tabelle di proprietà e quelle delle spese generali;- Le tabelle millesimali: loro formazione e loro revisione;- La modifica dei criteri di riparto delle spese adottati nel condominio. IL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED I PARCHEGGI- La installazione dell’ascensore a cura e spese del singolo condomino;- La installazione dell’ascensore in forza di delibera assembleare;- La legge 13/89;- La legge 122/90 sui parcheggi;- L’istituzione di nuovi parcheggi pertinenziali. LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE- La anagrafe dei condomini;- L’obbligo di versare i contributi;- La impossibilità di rinunciare ai diritti sulle cose comuni;- Le spese nell’interesse comune;- La ripartizione delle spese secondo l’uso potenziale;- Il decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo. LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE- Soppressione del riscaldamento centralizzato e contabilizzazione del calore, conseguenze in tema di ripartizione delle spese;- Le spese per la manutenzione del lastrico solare di uso esclusivo ( art. 1126 c.c.);- Le spese per la manutenzione e la ricostruzione delle scale ( art. 1124 c.c.);- Le spese per i solai interpiano (art. 1125 c.c.).- Le esecuzioni forzate a carico del condomino;- Il fallimento del condomino. IL CONSUNTIVO E IL PREVENTIVO- Il conto corrente condominiale;- La preparazione dei documenti;- La redazione del consuntivo;- La redazione del preventivo;- I prospetti di riparto. PARTE SECONDA - I CONTRATTI IL CONTRATTO- Le trattative;- L’accordo delle parti;- La causa;- L’oggetto;- La forma;- Le clausole penali, le clausole vessatorie;- Le clausole abusive e la tutela del consumatore;- La nullità e l’annullabilità;- La risoluzione per inadempimento. LA COMPRAVENDITA E LA MEDIAZIONE IMMOBILIARE- La forma nella compravendita immobiliare;- La procura ed i contratti preliminari;- La trascrizione del preliminare;- L’oggetto della compravendita;- Le garanzie del venditore, le decadenze e le prescrizioni;- La mediazione;- Gli obblighi del mediatore;- La provvigione; L’APPALTO- Concetti generali;- Il contratto d’opera e il rapporto di lavoro subordinato;- Il progetto, i capitolati generali e gli altri allegati al contratto;- Il progettista e il direttore dei lavori;- Gli obblighi del committente per la sicurezza del lavoratore;- Le cautele nella raccolta dei preventivi e nella stipula dei contratti;- La determinazione del corrispettivo dovuto alla impresa;- La esecuzione dell’opera;- Le variazioni del progetto;- La revisione del prezzo;- Il recesso del committente.- La prevenzione degli infortuni e il D. L.gs 81/2008;- Il controllo della attività dell’appaltatore;- Il collaudo e la consegna dell’opera;- L’inadempimento del committente;- L’inadempimento dell’appaltatore.- La garanzia ordinaria biennale.- Le garanzie e la risoluzione del contratto.- La garanzia decennale.- Le responsabilità del committente, dell’appaltatore e degli ausiliari, anche nei confronti dei terzi. IL RAPPORTO DI LAVORO E LE NORME PER LA SICUREZZA DEL LAVORATORE- La prevenzione degli infortuni nel lavoro subordinato;- La prevenzione degli infortuni nelle opere edilizie;- Gli adempimenti propedeutici all’inizio dei lavori;- Il responsabile per la sicurezza;- Gli oneri del committente durante la esecuzione dei lavori;- Le responsabilità dell’amministratore durante la esecuzione delle opere di manutenzione;- La documentazione. L’ASSICURAZIONE- Il rischio assicurato;- La responsabilità civile;- Le clausole vessatorie;- La tutela dell’assicurato, inteso come “consumatore”;- La prescrizione; LA SCELTA DEGLI INTERVENTI NELLE MANUTENZIONI DELLE PARTI COMUNI- La manutenzione programmata e le procedure per la pianificazione della manutenzione;- Due casi pratici di interventi di manutenzione:a ) il ripristino delle facciate;b ) il ripristino delle coperture piane.c) gli interventi per il contenimento dei consumi energetici. IL CONTRATTO DI LAVORO- La assunzione.- La assunzione a termine.- Il rapporto di portierato.- Le sostituzioni del dipendente.- Dimissioni e licenziamento.- Obblighi previdenziali e assicurativi.- Le comunicazioni in esito agli infortuni sul lavoro. LA LOCAZIONE DEGLI IMMOBILI- Il contratto di locazione nella disciplina del codice civile.- Il regime di blocco degli affitti.- Il comodato, le foresterie ed i contratti non soggetti alla legislazione speciale.- La sublocazione.- Le obbligazioni del locatore e del conduttore.- La legge dell’equo canone e la sua parziale abrogazione.- La legge sui “Patti in deroga”.- La legge N° 431 / 98 sulle nuove locazioni abitative. PARTE TERZA - SICUREZZA E RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE IL CATASTO E L’I.C.I- L'Ufficio del Territorio;- La nuova organizzazione degli uffici;- I certificati catastali;- Le nuove procedure computerizzate;- La imposta comunale sugli immobili (I.C.I.). CLASSIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI- Manutenzione ordinaria;- Manutenzione straordinaria;- R estauro e risanamento conservativo;- Ristrutturazione;- Nuove costruzioni;- Mutamento di destinazione;- Disciplina dei sottotetti;- Disciplina dei parcheggi. LE NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INCENDI- Le tipologie degli edifici e le prescrizioni di legge;- I nulla osta;- I collaudi;- Le ispezioni. GLI IMPIANTI TERMICI- Il funzionamento degli impianti termici comuni;- Gli impianti unifamiliari;- Le canne fumarie;- Il risparmio energetico;- La certificazione energetica. IL COLLAUDO E LE VERIFICHE PERIODICHE DEGLI IMPIANTI DI ASCENSORE- Le normative sulla sicurezza degli impianti;- La progettazione;- La costruzione;- La conduzione;- Gli organismi certificati e notificati;- Le imprese incaricate della manutenzione. GLI IMPIANTI ELETTRICI COMUNI- Il Decreto 37 del 22 gennaio 2008;- La sicurezza degli impianti;- Le imprese abilitate;- L’adeguamento degli impianti e la messa a terra. ESERCITAZIONE E TEST FINALE DI VALUTAZIONE. Saluti ai corsisti.CHIUSURA DEL CORSO

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto