Analisi del discorso e del dialogo

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti dell’analisi semantica e pragmatica del discorso e del dialogo. Discorso è ogni azione comunicativa realizzata attraverso il linguaggio – anche in collaborazione con altre risorse semiotiche. Dialogo è ogni interazione comunicativa che implichi i discorsi di più persone. Nel corso si mostrerà come, nelle diverse arene della comunicazione, le persone usino i discorsi per costruire, per condividere, per proporre – e talvolta per imporre – delle rappresentazioni del mondo (dimensione semantica), e con i discorsi mettano in atto strategie per cambiare i rapporti interpersonali e il contesto sociale (dimensione pragmatica). Saper analizzare il senso esplicito ed implicito dei discorsi è essenziale per comprendere e valutare criticamente il mondo che essi rappresentano e contribuiscono a costruire.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Programma

Descrizione

Il corso mira a fornire agli studenti gli strumenti dell’analisi semantica e pragmatica del discorso e del dialogo. Discorso è ogni azione comunicativa realizzata attraverso il linguaggio – anche in collaborazione con altre risorse semiotiche. Dialogo è ogni interazione comunicativa che implichi i discorsi di più persone. Nel corso si mostrerà come, nelle diverse arene della comunicazione, le persone usino i discorsi per costruire, per condividere, per proporre – e talvolta per imporre – delle rappresentazioni del mondo (dimensione semantica), e con i discorsi mettano in atto strategie per cambiare i rapporti interpersonali e il contesto sociale (dimensione pragmatica). Saper analizzare il senso esplicito ed implicito dei discorsi è essenziale per comprendere e valutare criticamente il mondo che essi rappresentano e contribuiscono a costruire.

Vengono introdotte pertanto: (a) l’analisi delle strutture semantiche locali e globali di un discorso, (b) l’analisi dell’organizzazione pragmatica di un discorso in quanto azione comunicativa complessa, (c) l’analisi delle forme di cooperazione dialogica che rendono possibile l’interazione in diversi contesti sociali. Nel corso questi strumenti di analisi vengono illustrati con esempi concreti di discorsi e dialoghi tratti da contesti rilevanti per le scienze della comunicazione: dalla pubblicità al discorso politico, dalle diverse forme del discorso giornalistico alle forme d’interazione dialogica tipiche dei social media.

Agli studenti che hanno frequentato il corso si chiede di essere in grado di collocare discorsi e dialoghi entro il loro contesto d’interazione, di analizzarne l’organizzazione pragmatica globale, nonché di far emergere i contenuti semantici, espliciti ed impliciti, di singoli enunciati o sequenze significative per le strategie comunicative messe in atto.

Contenuti
Dopo aver collocato l’analisi del discorso entro le scienze della comunicazione, si presenterà un modello e uno strumento per l’analisi semantica e pragmatica del discorso e del dialogo: la teoria della congruità (Rigotti – Rocci 2006). Si presenterà anzitutto l’analisi predicativo-argomentale, che costituisce la base per la ricostruzione delle strutture semantiche locali e globali dei discorsi. A partire da questa si esamineranno il funzionamento delle presupposizioni e le strategie di framing. A livello pragmatico, si applicherà l’analisi predicativo- argomentale alle “relazioni retoriche” entro un discorso o un dialogo, introducendo le nozioni di connettivo, tema e rema. Il modello verrà applicato all’analisi di casi rappresentativi di strategie tipiche o di momenti di crisi entro i diversi contesti e media. I casi prenderanno in considerazione le strategie di persuasione pubblicitaria, le scuse – nei media e nei social media – come strategia di ristabilimento dell’immagine e recupero della fiducia, nonché le strategie esplicite e implicite di valutazione nel giornalismo e nella comunicazione d’impresa.

Struttura e impostazione pedagogica
Al lavoro in aula si affiancherà un lavoro personale di analisi svolto dagli studenti con l’accompagnamento di tutoring individuali.

Modalità d’esame
Il corso è valutato interamente attraverso un esame orale finale. Il voto dell’esame orale sarà basato per il 50% sulla presentazione di un lavoro personale di analisi del discorso e per il rimanente 50% sulla conoscenza dei contenuti del corso.

Riferimenti bibliografici
Gatti, M. C. 2011. Il “filo del discorso”: congruità, coerenza e coesione. In Rigotti, E. e Wolfsgruber, C. (a cura di) Conoscenza e compimento di sé. Milano: Fondazione per la Sussidiarietà, pp. 137-146.
Gatti, M. C. e Rocci, A. 2014. Arguments for forgiveness. A pragmatic-argumentative note on apologies. In Gobber, G. e Rocci, A. (a cura di) Language, reason and education. Studies in honor of Eddo Rigotti. Bern: Peter Lang, pp. 123-148.
Mazzali-Lurati, S. e Pollaroli, C. 2014. A Pragma-Semiotic Analysis of Advertisements as Multimodal Texts – A Case Study. In Maiorani, A. e Christie, C. (a cura di) Multimodal Epistemologies – Towards an Integrated Framework. New York/ London: Routledge, pp. 66-82.
Rigotti, E. – Rocci, A. 2006. Tema-Rema e Connettivo: la congruità semantico-pragmatica del testo. In G. Gobber, M. C. Gatti e S. Cigada (eds.) Syndesmoi. Connettivi nella realtà dei testi, Milano: Vita e Pensiero, pp. 3-44.
Rocci, A. – Pollaroli, C. – Zampa, M. Introduzione all’analisi del discorso. Dispensa del corso.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto