Anatomia Esperienziale

Associazione Kalapa
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
Descrizione

Obiettivo del corso: La Formazione è finalizzata all’acquisizione delle competenze e delle conoscenze necessarie di Anatomia.
Rivolto a: Per tutti gli interessati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via maiocchi 18, 20129, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Programma

Anatomia Esperienziale

Normalmente l’anatomia si studia sui libri o con modelli di plastica, qualcosa che è sì reale, ma astratto, perché resta all’esterno del nostro corpo. E’ invece non solo possibile ma anche illuminante avere un’esperienza viva della nostra anatomia, sentirla ed assaporarla. Una prospettiva rivoluzionaria eppure estremamente semplice, nata dagli studi di Bonnie Bainbridge Cohen, creatrice del metodo Body-Mind-Centering®, in italiano “Anatomia Esperienziale”.

E’ un viaggio vitale attraverso i territori del nostro corpo, con la certezza che ogni sua micro e macro componente è dotata di una propria coscienza e consapevolezza, di una propria modalità percettiva ed espressiva, di una particolare qualità di tocco e di movimento. Procedendo per gradi, arriviamo a comprendere con che qualità i diversi tessuti contribuiscono ad un movimento corporeo, in che modo uno schema di movimento si è evoluto (parliamo sia di evoluzione delle specie, sia di evoluzione del singolo individuo umano) e che ruolo gioca la mente nel muoversi e nel muoverci. Bonnie usa dire”La mente è come il vento, il corpo è come la sabbia. Se vuoi conoscere il vento guarda la sabbia che ha modellato.”. E se la qualità di ogni movimento è la manifestazione di come la nostra mente si esprime attraverso il corpo, non dimentichiamo che la postura può essere vista come un movimento cronico, fissato nel tempo.

Nell’Anatomia Esperienziale si osservano tavole anatomiche e ci si familiarizza con i termini classici dell’anatomia, ma sempre per metterli in relazione con quanto noi viviamo nella nostra esperienza. Si studiano cellule, tessuti, scheletro, legamenti, muscoli, fascia, grasso, pelle, organi, ghiandole endocrine, fluidi, respiro e voce. Quando ad esempio parliamo di sangue o linfa, o di qualunque altro sistema corporeo, entriamo nel merito di uno stato di consapevolezza; mettiamo poi in relazione l’esperienza del vissuto corporeo con la mappa anatomica, ma la mappa non è l’esperienza, però la mappa viene arricchita dai nostri vissuti personali. (???) Si comprende come ogni uno di noi, nello stesso viaggio con l’Anatomia Esperienziale abbia esperienze uniche ed irripetibili, anche quando esploriamo la stessa parte più e più volte.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto