Antiche Tecniche – Stampa alla Gomma Bicromatata

Macula - Centro Internazionale di Cultura Fotografica
A Pesaro

150 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Pesaro
  • 15 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: Fotografi, pittori, principianti e non. Non sono necessarie cognizioni di camera oscura.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pesaro
Via Clementi, 61121, Pesaro e Urbino, Italia
Visualizza mappa

Programma

Un laboratorio aperto a tutti - fotografi e pittori, principianti e non - per riscoprire l’affascinante tecnica della stampa alla gomma, il più famoso tra i processi artistici della fotografia pittorialista dell’Ottocento. La possibilità di interagire con le moderne tecnologie digitali e di intervenire col pennello in fase di stampa, consentono ai partecipanti di esprimere tutta la propria creatività.

Ore totali: 15
Max partecipanti: 10
Periodo: Sabato 29 e Domenica 30 Settembre.
Costo: 180 € - studenti: 150 € (comprensivi di tessera associativa e dei materiali per lo sviluppo e la stampa).

ISCRIZIONI entro l'8 settembre.

Introduzione
La Gomma Bicromatata è un procedimento di stampa fotografica che ha origine a metà Ottocento ma che vive la sua età d’oro alcuni decenni dopo. E’ il più famoso dei processi artistici del periodo pittorialista. Si espone alla luce del sole un foglio di carta per acquarelli, opportunamente trattato e sensibilizzato, a contatto con un negativo del formato desiderato. Lo sviluppo (spogliamento) avviene in acqua fredda e si ottiene un’immagine unica con una durata e stabilità pari a quella dei normali dipinti. Durante il processo di stampa è possibile intervenire con pennelli ed altri accorgimenti per modificare a piacimento l’immagine ed adattarla ai propri gusti estetici. Sta vivendo una seconda giovinezza, grazie anche all’aiuto offerto dal computer, nella preparazione del negativo digitale di grande formato.

Requisiti per partecipare
Creatività e fantasia. Non è necessario essere esperti di camera oscura. Il corso è consigliato a tutti, sia che si lavori in analogico che in digitale. Anche i non fotografi, come gli appassionati di disegno e pittura, possono agevolmente avvicinarsi a questa tecnica sperimentando una sorprendente contaminazione tra i diversi mezzi espressivi.

I temi trattati
Cenni sulla storia della “Gomma” e sull’acquisizione dei negativi di grande formato per la stampa a contatto; preparazione dei materiali; prove pratiche di stampa; esposizioni multiple con messa a registro del negativo; interventi manuali durante lo “spoglio” delle immagini e rifiniture.

Programma
1^ giornata
ore 9,00 Inizio stage, incontro con i partecipanti e presentazione.
ore 9,30 Un po’ di storia della Gomma; il procedimento in sintesi; la carta e i prodotti chimici; i pigmenti; l’attrezzatura; il negativo.
ore 10,30 Attività di laboratorio (sensibilizzazione fogli, esposizioni, spoglio).
ore 13,00 Pausa pranzo.
ore 14,30 Ripresa dei lavori fino alle 18 circa.

2^ giornata
ore 9,00 Attività di laboratorio (sensibilizzazione fogli, messa a registro, esposizioni e spoglio).
ore 13,00 Pausa pranzo.
ore 14,30 Ripresa dei lavori fino alle 18 circa.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto