Antropologia dell’architettura: XVIII-XXI secolo

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione Nel 1965 Konstantinos Doxiadis stimò che di tutti gli edifici esistenti al mondo soltanto il 20% ha subito l’influenza del lavoro degli architetti e solo il 2% viene controllato dagli stessi architetti. La sua stima è rilevante ancora oggi, quando lo scambio globale delle informazioni e l’internazionalizzazione delle pratiche di costruzione facilitano gli incontri con le architetture vernacolari in misura mai raggiunta prima. Questi contatti invitano a uno sguardo antropologico sul mondo edilizio, che comprenda questioni tecniche relative ai materiali, alla costruzione e al clima come pure la semantica della forma. All’interno di questa cornice di riferimento, e in una prospettiva storica, il corso indagherà lo studio e l’adeguamento delle tecniche costruttive locali.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Programma

Descrizione

Nel 1965 Konstantinos Doxiadis stimò che di tutti gli edifici esistenti al mondo soltanto il 20% ha subito l’influenza del lavoro degli architetti e solo il 2% viene controllato dagli stessi architetti. La sua stima è rilevante ancora oggi, quando lo scambio globale delle informazioni e l’internazionalizzazione delle pratiche di costruzione facilitano gli incontri con le architetture vernacolari in misura mai raggiunta prima. Questi contatti invitano a uno sguardo antropologico sul mondo edilizio, che comprenda questioni tecniche relative ai materiali, alla costruzione e al clima come pure la semantica della forma. All’interno di questa cornice di riferimento, e in una prospettiva storica, il corso indagherà lo studio e l’adeguamento delle tecniche costruttive locali.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto