Archeologia

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità in istituzioni specifiche, quali musei, soprintendenze, ecc., nonché di consulenza specialistica per settori dell'industria culturale della comunicazione e dello spettacolo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Columbia, 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea o titolo di studio equipollente conseguito all’estero

Programma

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ARCHEOLOGIA (Classe 2/S - Archeologia)

INFORMAZIONI GENERALI

La durata del Corso di Laurea specialistica è stabilita in due anni.
Al compimento degli studi viene rilasciata la laurea specialistica in “Archeologia” (Classe delle lauree specialistiche 2/S "Archeologia").

Presidente: Prof. Lidio Gasperini

REQUISITI DI ACCESSO

Per l’immatricolazione è richiesta una laurea in Lettere o in Scienze dei Beni Culturali, con curriculum archeologico, o un titolo di studio equipollente conseguito all’estero, i cui CFU siano riconoscibili all'interno del percorso didattico previsto per il corso di Laurea Specialistica in Archeologia.
Sono altresì ammessi gli studenti provenienti da tutti i corsi di laurea cui si possano riconoscere 150 CFU e, all’interno di questi, almeno 50 CFU in discipline archeologiche.
Il Consiglio di Corso di Laurea Specialistica provvederà al riconoscimento dei CFU conseguiti dagli studenti nell'ambito del precedente corso di laurea, ai fini della frequenza al Corso di Laurea Specialistica in Archeologia.

OBIETTIVI FORMATIVI

In riferimento agli obiettivi formativi qualificanti della Classe delle lauree specialistiche 2/S “Archeologia”, i laureati specialisti in Archeologia dovranno:

a) possedere avanzate competenze, sia di carattere storico che metodologico, nei diversi settori e discipline nelle quali si articola lo studio del mondo antico dalla preistoria all’età alto medioevale;
b) acquisire conoscenze teoriche e applicate dei problemi della gestione e della conservazione del patrimonio archeologico;
c) approfondire le problematiche specifiche relative alla storia o alla conservazione di un settore archeologico determinato;
d) essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità in istituzioni specifiche, quali musei, soprintendenze, ecc., nonché di consulenza specialistica per settori dell'industria culturale della comunicazione e dello spettacolo o dedicarsi all'insegnamento per i settori di competenza, previo il conseguimento della relativa abilitazione tramite la frequenza della Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario.

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

Per conseguire la Laurea specialistica lo studente dovrà avere maturato almeno 300 crediti formativi universitari (CFU), ivi compresi quelli già conseguiti nell'ambito del precedente corso di laurea.

Per la determinazione dei CFU si conviene che 1 CFU equivale a 25 ore di lavoro, articolate nel modo seguente:
a) lezioni frontali;
b) seminari, esercitazioni e attività didattica assimilata;
c) studio personale.

ORIENTAMENTO E TUTORATO

All’inizio di ciascun anno di corso, sarà organizzato un servizio di orientamento, attraverso il quale saranno fornite informazioni dettagliate sugli obiettivi formativi e professionali; verranno inoltre illustrati il quadro generale delle attività didattiche e le loro modalità di svolgimento e sarà fornita attività di supporto per la compilazione del piano di studi e per la definizione delle modalità di studio degli studenti a tempo parziale.
Del tutorato si faranno carico i docenti del corso. I nomi dei docenti di riferimento verranno comunicati ogni anno all’inizio delle attività formative.

PROVA FINALE

La prova finale consisterà nella discussione, davanti a una Commissione appositamente nominata, di una tesi scritta su un argomento scelto dal candidato e svolto sotto la guida di un docente.
Lo studente dovrà essere in grado di leggere e tradurre un testo scientifico di carattere storico-archeologico.
Per accedere alla prova finale lo studente deve aver acquisito tutti i CFU previsti dall'Ordinamento.

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEI CFU ACQUISITI NEL PRECEDENTE CORSO DI LAUREA

I criteri generali che verranno adottati per trasformare in CFU gli esami sostenuti in corsi di studio del vecchio ordinamento o per convalidare i CFU comunque acquisiti dallo studente in altri corsi di studio del nuovo ordinamento saranno i seguenti:

- verranno prese in considerazione solo le titolazioni disciplinari che rientrino in un settore scientifico-disciplinare di quelli previsti nell'ordinamento del corso di studio;
- se lo studente ha già sostenuto l'esame nella disciplina così individuata, nell'àmbito di un corso di studio del vecchio ordinamento, gli verranno riconosciuti 12 CFU per quel settore scientifico-disciplinare;
- se lo studente ha già sostenuto l'esame nell'àmbito di un corso di studio del nuovo ordinamento, gli verranno riconosciuti i CFU conseguiti all'atto della prova.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto