Architettura Ambientale

Politecnico di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
piazza Leonardo da Vinci 32, 20133, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
I laureati nel corso di laurea triennale in Architettura ambientale devono:
  • conoscere adeguatamente la storia dell'architettura, gli strumenti e le forme della rappresentazione, gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base, ed essere capaci di utilizzare tali conoscenze per interpretare e descrivere problemi dell'architettura;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi dell'intervento sull'ambiente costruito e saper utilizzare tecniche e strumenti aggiornati per supportare le varie fasi di sviluppo del progetto architettonico;
  • essere capaci di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Si richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale, che è accertata sulla base delle conoscenze ritenute indispensabili.
    Prima dell'inizio delle lezioni sono organizzate attività di recupero con frequenza obbligatoria per gli studenti cui siano state accertate lacune da colmare.

    Caratteristiche della prova finale
    Presentazione e discussione di un'attività svolta in modo autonomo dall'allievo.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    I laureati in Architettura ambientale svolgeranno attività professionali in diversi ambiti, concorrendo e collaborando alle attività di programmazione, progettazione e attuazione degli interventi di organizzazione e trasformazione dell'ambiente costruito alle varie scale. Essi potranno esercitare tali competenze presso enti, aziende pubbliche e private, società di ingegneria, industrie di settore e imprese di costruzione, oltre che nella libera professione e nelle attività di consulenza. Nell'ambito di una comune cultura architettonica e di una comune formazione di base, è possibile offrire sbocchi professionali intermedi, con adeguate autonomie e responsabilità, in campi ad esempio in cui minore è la componente architettonica, ma uguale è l'esigenza di piena consapevolezza dell'inscindibile unità di macro e micro ambiente dalle problematiche degli ambienti confinati ai delicati equilibri tra costruito e natura.
    Di qui prendono lo spunto i possibili e all'oggi indicativi orientamenti da scegliersi per il terzo anno di corso:
    ecologia degli spazi interni;
    giardini, parchi, architettura del verde e del paesaggio;
    uso dei materiali, dei prodotti e componenti per l'architettura;
    gestione e adeguamento qualitativo del costruito.
    Attività di base
    Formazione di base nella storia e nella rappresentazione

    CFU 32
    ICAR/17: DISEGNOICAR/18: STORIA DELL'ARCHITETTURA
    Formazione scientifica di base

    CFU 4
    MAT/08: ANALISI NUMERICATotale CFU 36

    Attività caratterizzanti
    Architettura e urbanistica

    CFU 68
    ICAR/10: ARCHITETTURA TECNICAICAR/12: TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURAICAR/14: COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANAICAR/15: ARCHITETTURA DEL PAESAGGIOICAR/16: ARCHITETTURA DEGLI INTERNI E ALLESTIMENTOICAR/19: RESTAUROICAR/20: TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICAICAR/21: URBANISTICA
    Edilizia e ambiente

    CFU 28
    ICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/08: SCIENZA DELLE COSTRUZIONIICAR/09: TECNICA DELLE COSTRUZIONIICAR/22: ESTIMOING-IND/11: FISICA TECNICA AMBIENTALE Totale CFU 96

    Attività affini o integrative
    Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica

    CFU 15
    AGR/03: ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREEAGR/04: ORTICOLTURA E FLORICOLTURAAGR/05: ASSESTAMENTO FORESTALE E SELVICOLTURAAGR/08: IDRAULICA AGRARIA E SISTEMAZIONI IDRAULICO-FORESTALIBIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/03: BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATABIO/07: ECOLOGIACHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALIGEO/09: GEORISORSE MINERARIE E APPLICAZIONI MINERALOGICO-PETROGRAFICHE PER L'AMBIENTE E I BENI
    CULTURALIIUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEAL-ANT/10: METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICAL-ART/03: STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEAL-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAUROL-ART/05: DISCIPLINE DELLO SPETTACOLOM-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-FIL/04: ESTETICAM-GGR/01: GEOGRAFIA M-GGR/02: GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA M-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALEM-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE M-STO/05: STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHEM-STO/08: ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA MAT/04: MATEMATICHE COMPLEMENTARIMED/42: IGIENE GENERALE E APPLICATASECS-P/06: ECONOMIA APPLICATASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO
    Discipline dell'architettura e dell' ingegneria

    CFU 5
    ICAR/01: IDRAULICAICAR/02: COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME E IDROLOGIAICAR/03: INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALEICAR/04: STRADE, FERROVIE E AEROPORTIICAR/05: TRASPORTIICAR/07: GEOTECNICAICAR/13: DISEGNO INDUSTRIALEING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALITotale CFU 20
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 10Per la prova finaleCFU 6.5
    Prova finale
    CFU 6.5
    Lingua straniera
    CFU 2.5Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Tirocini
    CFU 9Totale CFU 28

    Totale Crediti CFU Architettura Ambientale 180
    Docenti di riferimento

    SCUDO Giovanni

    Previsione e programmazione della domanda
    Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
    no
    Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)
    si (n. posti 400

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto