Archivistica e Biblioteconomia

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: Gli obiettivi formativi della Laurea specialistica in Archivistica e Biblioteconomia consistono in primo luogo nel formare studiosi in possesso di competenze approfondite nella trattazione dei materiali storici conservati negli Archivi e nelle Biblioteche.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Columbia, 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero

Programma

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ARCHIVISTICA E BIBLIOTECONOMIA (Classe 5/S Archivistica e biblioteconomia)

INFORMAZIONI GENERALI

Coordinatore: prof. Cristina Carbonetti

REQUISITI DI ACCESSO

Per l’immatricolazione al Corso di Laurea Specialistica è richiesto il possesso di un diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero.
Presupposto per l'iscrizione è il riconoscimento di un minimo di 120 CFU della carriera precedente (ovvero è possibile iscriversi con un massimo di 60 CFU di debiti formativi).

E' certa l'iscrizione senza debiti formativi se si sono conseguite la laurea di primo livello in Lettere seguendo il curriculum 9 – Culture e fonti del medioevo del Corso di Laurea in Lettere di questa Università o la laurea di primo livello in Metodi e tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni librari seguendo il percorso consigliato.
Naturalmente è possibile iscriversi anche proveniendo da carriere diverse; se con o senza debiti formativi ciò verrà valutato caso per caso.

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi della Laurea specialistica in Archivistica e Biblioteconomia consistono in primo luogo nel formare studiosi in possesso di competenze approfondite nella trattazione dei materiali storici conservati negli Archivi e nelle Biblioteche, intesa sia come conservazione di tali beni sia come gestione e promozione culturale degli stessi sia infine come studio di tale patrimonio.
In questo corso troveranno dunque adeguata formazione non solo coloro che intendano acquisire gli strumenti indispensabili a operare efficacemente e con funzioni di elevata responsabilità all’interno di istituzioni specifiche, quali archivi di stato, biblioteche, sovrintendenze, ma anche quanti vogliano impadronirsi delle competenze necessarie ad operare nel settore culturale, amministrativo e gestionale di centri culturali e di istituzioni pubbliche e private, sia italiane che straniere.
Il percorso di studio si propone inoltre la formazione di insegnanti di scuola media superiore e di laureati in possesso di un’adeguata competenza nell’utilizzo dei principali strumenti informatici spendibili anche in altri settori lavorativi e della comunicazione telematica negli ambiti specifici di competenza; esso inoltre prevede la padronanza, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano.

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

Il biennio di Laurea Specialistica in Archivistica e Biblioteconomia si collega organicamente ai seguenti corsi di laurea triennale: 1) Corso di laurea in Lettere, curriculum 9 - Culture e fonti del medioevo e 2) Corso di Laurea in Metodi e tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni librari.

PIANO DI STUDI E VINCOLI NELLA SUA ELABORAZIONE

Termini per la presentazione.
Lo studente è tenuto a presentare il proprio piano di studi entro il 30 novembre (se iscrittosi in autunno) ovvero entro il 31 dicembre (se trasferito, passato o riammesso) o entro il 30 marzo (se iscrittosi in inverno). E’ tenuto inoltre a ripresentarlo ogni anno, anche se non ha apportato modifiche, pena l’esclusione dalle sessioni d’esame previste per l’anno accademico in corso; resta inteso che ogni anno lo studente può modificare il proprio piano di studi e che questo è ogni volta soggetto all'approvazione del Consiglio di Corso di laurea specialistica.

MODALITÀ DELLA DIDATTICA

I moduli.
I corsi di insegnamento constano di lezioni frontali, seminari, esercitazioni e attività didattica assimilata, e sono articolati in moduli didattici, con corrispondente attribuzione di CFU. Il docente è libero, all'interno del
numero di ore di lezione deciso per il corso, di combinare le ore di lezione frontale con quelle seminariali nella maniera che gli sembrerà più opportuna per gli obiettivi formativi del corso.
Negli insegnamenti riservati alla Laurea specialistica le ore di insegnamento per ogni modulo vanno, di norma, da un minimo di 25 a un massimo di 30. Per i corsi del triennio, anche se vengono seguiti frequentando il biennio di Laurea specialistica, vale la struttura oraria prevista per il triennio.

Lo studente dichiarerà, al momento della consegna del piano di studi, la sua modalità di frequenza alle lezioni, se “a tempo pieno” o “a tempo parziale” (frequenza inferiore al 70% delle lezioni). La dichiarazione non comporta effetti, ma è utile al Consiglio di Corso di Laurea specialistica per il monitoraggio. La modalità di tempo parziale può comportare, a discrezione del docente, programmi d'esame personalizzati per i corsi che lo studente non frequenterà.
E' possibile che, per una migliore organizzazione e per rispondere a eventuali diverse esigenze, all'inizio del corso venga richiesta allo studente una sua iscrizione allo stesso, con dichiarazione della modalità di frequenza. Tale iscrizione non comporta vincoli di sorta.

TUTORATO

Il Consiglio di Corso di laurea provvede ad assegnare a ogni studente iscritto al Corso di Laurea specialistica un tutore che sarà scelto tra i docenti afferenti allo stesso corso di laurea rispettando un criterio di affinità di area (archivistica o biblioteconomica). L’assegnazione dei tutori agli studenti immatricolatisi o iscrittisi nell'anno accademico in corso avviene immediatamente dopo l'ultimo termine per la consegna dei piani di studio (31 dicembre). Nel momento in cui a uno studente viene assegnato il lavoro di prova finale per il conseguimento della laurea specialistica, il relatore diventa automaticamente il suo tutore.

PROVA FINALE E CONSEGUIMENTO DEL TITOLO

La prova finale per il conseguimento della laurea specialistica consiste, ai sensi dell'art. 11, comma 5, del D. M. 3/11/1999, nella «presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore». Per conseguire la Laurea lo studente dovrà aver maturato almeno 300 CFU.

PROFILI E SBOCCHI PROFESSIONALI

I laureati in “Archivistica e biblioteconomia” potranno, oltre che intraprendere la carriera dell'insegnamento superiore e della ricerca, accedere alla carriera dirigenziale nella pubblica amministrazione e negli enti locali, svolgere attività professionali in enti pubblici e privati, nel campo del giornalismo, dell'editoria, delle istituzioni con finalità culturali o che operano nel campo della gestione, tutela e conservazione dei beni culturali e, nello specifico, del patrimonio archivistico e librario, quindi Biblioteche, Archivi, Sovrintendenze. Potranno inoltre e più in generale accedere a tutti gli ambiti professionali che esigono un'ampia e flessibile formazione culturale.

A tutt’oggi né il Parlamento né il competente Ministero hanno stabilito i requisiti e le modalità per l’abilitazione all’insegnamento in relazione alle novità apportate dal nuovo ordinamento didattico. Il Corso di Laurea specialistica diffonderà tempestivamente eventuali informazioni su ogni decisione in merito.

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto