Arrampicata Sportiva

Gruppo Sportivo Dilettantistico
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
Descrizione

Obiettivo del corso: A imparare le tecniche della arrampicata sportiva.
Rivolto a: Da consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Milano
Via Vivaio 7, 20122, Milano, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Arrampicata sportiva
Arrampicata
Alpinismo
Sport

Programma

PRESENTAZIONE
Alcuni nostri soci hanno visto il film sull'uomo ragno e così il Gruppo Sportivo è stato costretto a organizzare anche corsi di arrampicata....

Sembra facile?... Per l'Uomo Ragno sì!
Sembra terribilmente difficile? .... Insomma....
Di sicuro è un'attività affascinante e impegnativa, sia muscolarmente che mentalmente, e molto tecnica.

Ecco, in breve, come i nostri soci hanno affrontato l'avventura e alcune informazioni su come e dove praticare.

Preparate pure la vostra borsa con tuta e scarpe da tennis, all'inizio va bene così, poi al limite compererete le scarpette da arrampicata, che hanno una suola rigida sagomata appositamente, ma siccome non servono ad altro, insomma non le potreste riciclare, vi conviene aspettare di vedere se la cosa vi piace davvero.

COME TUTTO COMINCIA

All'inizio c'è un istruttore.
Voi arrivate e lui è lì, pronto a divertirsi un mondo a ridere dei vostri sforzi più o meno inutili.
Poi c'è una palestra di roccia, un locale chiuso perchè si comincia all'interno, (le prime figuracce tanto vale farle con discrezione....), e quindi si lavora su una parete attrezzata appositamente: significa che sul muro sono stati conficcati supporti in plastica di varie dimensioni, (cioè da piccolo a piccolissimo....) posizionati strategicamente a diverse altezze per creare "vie" di differente difficoltà.
Di solito c'è anche una parete mobile, cioè un pannello attrezzato come sopra che però può essere inclinato più o meno perfidamente a creare un angolo acuto con il pavimento.... insomma la parte alta cade verso la vostra testa a discrezione dell'istruttore. Ciò non aiuta a salire più facilmente....
C'è anche un tratto di muro posizionato come un soffitto molto basso, appena sopra la testa di qualcuno di media altezza. Ci finite contro e vi chiedete: E questo cos'è? Poi si trovano i pioli piantati proprio sul soffitto e allora si comincia a immaginare l'amara verità. Ma prima di arrivare a fare il dannato "strapiombo" ci vorrà un bel po', quindi andiamo per ordine.
Ah, se avete cominciato a preoccuparvi per le vostre povere ossa, rilassatevi pure, il pavimento del locale è tappezzato di materassoni modello "cascatore": dal momento che evitare le cadute è impossibile, tanto vale evitare almeno di farsi male.

La nascita dell'Uomo Ragno.

Siete perplessi, leggermente smarriti, vagamente elettrizzati, pieni di aspettative.
Ve ne state davanti alla parete e la esplorate con le mani, trovando queste sporgenze di plastica un po' dappertutto, sembrano anche tante, fino a che non cercate di usarle per salirci con i piedi e tenervi con le mani. L'istruttore vi invita a fare un "giro" di esplorazione, avanti, provate. Cercate con le mani qualche presa solida, poi un piede su una protuberanza, la più comoda che trovate, e su anche l'altro. E adesso? Un attimo di perplessità.... se non cadete subito appena cercate di muovervi siete già a buon punto.... Più avanti (periodo variabile tra tre o quattro lezioni e tre o quattro mesi....) succederanno ancora altre cose carine: vi metterete un'imbragatura modello perizoma alla quale con un moschettone attaccherete una corda, infatti è il momento di salire in verticale invece che impratichirvi muovendovi orizzontalmente come avete fatto fino ad ora. Quindi avrete la sicurezza della corda che vi trattiene attaccati al soffitto se doveste perdere una presa, (se non vi capita non vale, se a me è successo tante volte a voi deve succedere almeno una volta!), e servirà per scendere "in ascensore", dopo aver fatto tanta fatica per salire arrancando sulla parete.

Poi verrà la bella stagione... gli uccellini cantano felici, l'aria sa di primavera, cominciano le allergie, e voi ormai sarete praticamente degli scoiattoli, così proverete ad arrampicare all'esterno, (perchè c'è una parete attrezzata anche fuori, più alta ancora), e con il sole addosso e l'aria e i rumori di gente e di strada e di uccellini e gli starnuti fa tutto un altro effetto!

Avete visto? Dopotutto, cos'ha l'Uomo Ragno che voi non abbiate a parte la tutina rossa?

Però, come parere personale, chi vi dice che arrampicare è lo stesso a vedere e non vedere vi racconta una frottola di dimensioni notevoli.... oppure ci vede.... : la differenza ad arrampicare senza vedere è semplice e fondamentale, chi vede adocchia le prese e in un secondo ci arriva con una mano o con un piede, a noi tocca esplorare prima il tratto di muro su cui ci si muove, e capire quali appoggi possono essere sfruttati; ovviamente il tempo di attesa è molto più lungo, quindi, come al solito, noi dobbiamo imparare a perfezione la tecnica in modo da rimanere "appesi" tra una presa e l'altra il meno tempo possibile. In poche parole.... noi siamo molto più bravi!!

Insomma, come si arrampica?
Non ve lo diciamo noi come si arrampica, tanto c'è l'istruttore.
Però a questo porteranno le vostre lezioni: capirete che anche gli appoggi che sembrano più impossibili possono servire; imparerete che a meno di non essere maciste non potete lavorare solo di braccia, ma che il lavoro maggiore lo devono fare le gambe e quindi vedrete quanto è importante la tecnica; imparerete ad apprezzare la fluidità dei gesti con cui riuscirete a muovervi su quella parete dove pensavate potessero scorrazzare soltanto ragni e mosche...
Man mano che ci prenderete gusto invece di finire la lezione stanchi morti e sudati fradici e un po' depressi finirete stanchi morti sudati fradici ma molto soddisfatti dei risultati raggiunti!

Nella vostra borsa della palestra adesso c'è anche una maggiore agilità e elasticità delle articolazioni, una presa delle mani da fare invidia a uno schiaccianoci,e una buona dose di autostima che non fa mai male!

E se vi capiterà di arrampicare su una vera parete di roccia, vedrete che meraviglia! La plastica con cui avete imparato a familiarizzare in palestra è diventata roccia calda inondata di sole, ciuffi di erbe e strati di muschio vi fanno il solletico sotto le dita e profumano davanti al vostro naso, l'aria è piena di ronzii di insetti e di stridii di rapaci alti nel cielo e ombre di nuvole di panna si rincorrono sul verde brillante dei prati.
Voi gocciolerete sudore come una fontanella soddisfatta mentre la guida sarà lì tra l'erbetta e i fiorellini, sdraiato a pancia all'aria che si gode il sole e l'aria e i profumi reggendo la corda che vi tiene assicurati alla roccia.... non preoccupatevi, anche se sembra che dorma, in realtà.... bho....

A Predazzo, in val di Fiemme, l'Associazione Sportabili fornisce personale specializzato per portarvi in parete a fare un corso o su qualche pista più impegnativa se siete già esperti.

Direi che a questo punto.... potete anche comperarvi la tutina rossa dell'uomo ragno e provare!


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto