Ausili per Stazione Eretta e Passaggio Seduto-Eretto

Affidabile Formazione Continua
A Palermo

150 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Palermo
  • 8 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: OBBIETIVI: Teorici: a) Aspetti biomeccanici della stazione eretta b) Analisi del movimento seduto-eretto Pratici: a) Misurazioni corporee e adattamenti di ausili per la stazione eretta b) Funzionamento ausili per stand-up e locomozione motorizzata in stazione eretta Relazionali: a) Ausili ed riabilitazione b) Vantaggi e possibili rischi del paziente in corso di manovre di stand-up.
Rivolto a: Medici Fisioterapisti Tecnici ortopedici Terapisti occupazionali.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Palermo
Via Villa Rosata, 20, 90146, Palermo, Italia

Domande più frequenti

· Requisiti

Titoli riconosciuti

Programma

Il passaggio dalla postura seduta a quella eretta ed il prolungato mantenimento di quest’ultima a scopo terapeutico o anche per fini funzionali sono tappe significative del percorso riabilitativo.

Conoscere le basi biomeccaniche del passaggio seduto-eretto (cinematica e cinetica, equilibrio, vincoli) e le diverse soluzioni offerte dai più recenti sviluppi tecnologici – non solo in termini positivi, di facilitazione, assistenza e vantaggio, ma anche considerandone i possibili limiti ed inconvenienti – costituisce una componente importante nella formazione di coloro (medici, fisioterapisti, tecnici ortopedici e terapisti occupazionali) che professionalmente sono a contatto con le difficoltà delle persone disabili e con la necessità di trovare le soluzioni riabilitative ragionevolmente proponibili, sia come programmi rieducativi, sia comeinformazione-formazione all’impiego corretto di ausili tecnologici.

Per limitare i rischi di insuccesso ed ottimizzarne efficacia e sfruttamento, gli ausili che consentono il recupero – terapeutico o funzionale – della stazione eretta dovrebbero essere indicati ed eventualmente prescritti in base a:

• capacità di individuare la soluzione ragionevolmente proponibile per il singolo caso, in rapporto con prospettive evolutive, programmazione riabilitativa, necessità assistenziali e capacità del soggetto;
• conoscenza delle possibilità di adattamento dell’ausilio al potenziale del soggetto, al contesto di utilizzo (struttura, assistenziale-riabilitativa o domicilio; possibilità di assistenza; spazi) ed alle caratteristiche somatiche individuali (peso altezza, lunghezze di segmenti corporei).

Il corso si propone di trattare questi argomenti in modo esauriente e non solo sul piano teorico ma anche sviluppando componente pratica (esercitazioni) di pari importanza.

Ulteriori informazioni

Stage: NO
Alunni per classe: 50