Biologia Generale e Applicata

Università degli Studi di Napoli
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Napoli
Descrizione

L'Università degli Studi di Napoli presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
C.so Umberto I, 000, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

  • Classe di Laurea: L-13 Scienze biologiche
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Scienze MM.FF.NN.
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Dipartimento: Dipartimento di Biologia
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Numero programmato
  • Coordinatore: Prof. Gionata De Vico
  • Sito Web: www.scienzebiologiche.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Scienze MM.FF.NN.
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede di Monte S. Angelo: Via Cintia, 26 - Ed. Centri Comuni - Complesso Universitario Monte S.Angelo - Napoli
      • Telefono: 081-676744
      • Fax: 081-676710
    • Sede di Mezzocannone: Via Mezzocannone, 16 - 80134 Napoli
      • Telefono: 081-2534691
      • Fax: 081-2534688
    • e-mail: scienze.mfn.orienta@unina.it
    • Referente: prof.ssa Lucia Civetta
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Paolo Amitrano
    • Leonardo Corsaro
    • Sofia Morena
    • Maria Antonietta Grieco
    • Vincenzo Volpe
  • Obiettivi specifici:

    La laurea in Biologia Generale e Applicata ha come obiettivi formativi specifici la preparazione di laureati che devono:

    • possedere una adeguata conoscenza applicativa nei settori molecolare, cellulare e metabolico;
    • saper applicare il metodo scientifico agli ambiti molecolare, cellulare e della fisiologia della nutrizione;
    • saper effettuare valutazioni della composizione corporea e dei bisogni nutritivi nell'uomo;
    • acquisire conoscenze metodologiche nell'ambito delle tecnologie del DNA ricombinante;
    • saper tipizzare a livello molecolare individui, varietà e specie animali e vegetali;
    • essere adeguatamente formati per il proseguimento degli studi nei CLM e, senza debiti formativi, nel CLM in Biologia (LM-6 Classe delle lauree magistrali in BIOLOGIA ).

    La preparazione ottempera inoltre, a quanto prescritto dal D.P.R. n° 328 del 05/06/2001 pubblicato sulla G.U. n° 190 del 17/08/2001, in particolare all'art. 31 che comprende le attività professionali del Biologo in possesso di Laurea triennale (sez. B dell'albo professionale dei Biologi).

    Il laureato in Biologia Generale e Applicata dovrà possedere la capacità di svolgere compiti tecnico-operativi ed attività professionali autonome e di supporto nei limiti indicati dalla legge istitutiva dell'ordinamento della professione di biologo che gli consentano di esercitare le funzioni di:
    assistente per le analisi citologiche, microbiologiche, metaboliche, nutrizionali, biochimiche, genetiche e della biodiversità; assistente per i laboratori, di riproduzione e fecondazione assistita; esperto nella tipizzazione, anche mediante l'uso di marcatori molecolari, di individui e specie animali, vegetali e microbiche per scopi alimentari, legali, sanitari, farmaceutici ed ambientali; assistente negli enti di ricerca scientifica pubblica e privata e di servizio negli ambiti biomolecolare e cellulare; assistente nella creazione e gestione di banche dati in campo biologico; assistente in laboratori di biotecnologie; assistente in industrie biomediche e biotecnologiche; assistente nella valutazione dell'impatto biotico sulla conservazione dei beni culturali; assistente nelle strutture deputate alla definizione dei fabbisogni nutrizionali di individui e popolazioni; informatore medico farmaceutico; operatore nel campo della formazione e della divulgazione scientifica.

    Il Corso di studio potrà essere articolato in curricula funzionali a specifiche esigenze formative, che, nell'ambito degli obiettivi formativi comuni enunciati, permettano una preparazione differenziata in relazione a differenti ambiti professionali e che soddisfino i requisiti minimi e le competenze richieste per l'accesso senza debiti formativi al CLM in Biologia (LM-6 Classe delle lauree magistrali in BIOLOGIA).

    Il percorso didattico prevede oltre alle conoscenze specificate negli obiettivi formativi qualificanti anche l'acquisizione delle seguenti conoscenze:

    • principali tematiche relative alla tecniche biomolecolari avanzate;
    • principali tematiche relative alla fisiologia della nutrizione umana;
    • competenze metodologiche nel campo della biochimica, della bioinformatica e della ingegneria genetica;
    • competenze metodologiche per la tipizzazione molecolare di individui, varietà e specie animali e vegetali;
    • specifiche abilità tecniche in settori quali le tecniche di colture cellulari e di microscopia; le tecniche di riproduzione assistita e quelle di valutazione dello stato nutrizionale e le tecniche di clonaggio ed espressione di proteine ricombinanti.

    A completamento del corso di studi viene proposto un periodo di tirocinio formativo per l'acquisizione di una competenza specifica nell'uso di una tecnica sperimentale. Gli obiettivi formativi specifici del Corso sono riportati nella guida dello studente sul sito web del CdS.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Le conoscenze richieste per il corso di laurea in Biologia Generale e Applicata comprendono i principi basilari delle Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, ed in particolare:

    • 1) conoscenze di base di biologia comprendenti l'organizzazione generale di una cellula Procariota ed Eucariota: la struttura e la funzione degli acidi nucleici; i concetti generali di autotrofismo ed eterotrofismo, aerobiosi ed anaerobiosi, fotosintesi; i concetti generali di classificazione di organismi animali e vegetali; i concetti generali di evoluzione delle specie.
    • 2) conoscenze di base di matematica, comprendenti i fondamenti del calcolo algebrico ed aritmetico, della trigonometria, della geometria analitica, delle funzioni elementari e dei logaritmi;
    • 3) conoscenze di base di fisica classica, con riferimento ai fondamenti della meccanica, dell'ottica e dell'elettromagnetismo;
    • 4) conoscenze di base di chimica, con riferimento ai fondamenti della struttura e proprietà della materia e dei suoi stati di aggregazione, ed alle proprietà periodiche degli elementi;
    • 5) conoscenze basilari ed utilizzo dei principali programmi informatici di larga diffusione;
    • 6) conoscenze elementari della lingua inglese relativamente ai principi della traduzione e comprensione di testi scritti semplici.

    Inoltre sono richieste le seguenti capacità:

    • la capacità di interpretare il significato di un testo e di sintetizzarlo o di rielaborarlo in forma scritta ed orale;
    • la capacità di risolvere un problema attraverso la corretta individuazione dei dati ed il loro utilizzo nella forma più efficace;
    • la capacità di utilizzare le strutture logiche elementari (ad esempio, il significato di implicazione, equivalenza, negazione di una frase, ecc.) in un discorso scritto e orale;
    • la capacità di valutare criticamente un dato o un'osservazione e di utilizzarli opportunamente nel loro contesto (es. saper cogliere una evidente incongruenza in una misura scientifica).

    Al fine di verificare il possesso delle Conoscenze richieste per l'accesso gli immatricolandi dovranno sostenere un test di valutazione selettivo, preparato su base nazionale dal CISIA, il cui esito sarà vincolante ai fini dell'iscrizione al CdS a numero programmato. Tale prova sarà finalizzata a fornire indicazioni generali sulle attitudini dello studente a intraprendere gli studi prescelti e sullo stato delle conoscenze di base richieste.
    Le conoscenze richieste sono riportate nella guida dello studente sul sito web del CdS.

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento della Laurea in Biologia Generale e Applicata consiste di una esposizione dinanzi alla Commissione dell'esame di laurea dei risultati conseguiti durante le attività svolte in un laboratorio di ricerca, sia nell'interno delle strutture universitarie, sia presso centri di ricerca, aziende o enti esterni, ovvero delle attività di tirocinio svolte in strutture pubbliche e private, ovvero delle attività di ricerca bibliografica. Gli studenti che abbiano acquisito almeno 140 CFU devono effettuare domanda di assegnazione delle attività, oggetto della prova finale, ad un'apposita Commissione nominata dal CCD (verbale n.1 del 23/10/13) costituita attualmente dai Proff. Frunzio, Picariello e Limauro. La Commissione procede all'attribuzione delle attività, designando anche un relatore, tra i docenti del corso, che dovrà seguire sotto la sua responsabilità il lavoro del laureando, con particolare riguardo alla stesura della relazione finale. La discussione della tesi avviene alla presenza di una commissione giudicatrice, costituita da almeno sette docenti. Al termine della discussione ogni membro della commissione esprime il proprio giudizio. Il voto finale attribuito allo studente si ottiene tenendo conto della carriera dello studente, della relazione finale presentata e dell'esposizione davanti alla commissione.
    La commissione giudicatrice per la prova finale esprime la votazione in centodecimi. All'unanimità la commissione può concedere la lode al candidato che consegue il massimo dei voti. Per quanto riguarda le attività di ricerca svolte nei laboratori del Dipartimento di Biologia, gli argomenti di ricerca trattati e la descrizione delle relative metodologie sperimentali sono presenti sul sito web.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Complesso Universitario Monte Sant'Angelo, via Cinthia, Napoli;
    • Biblioteca Centrale: Centri Comuni;
    • Laboratori didattici di Biologia e Aule Didattiche Multimediali: Dip Biologia strutturale e funzionale;
    • Laboratori didattici di Chimica: Dipartimento di Chimica e Chimica Organica e Biochimica;
    • Laboratorio didattico di Fisica: Dipartiimento di Scienze Fisiche.
  • Per approfondimenti:

    Scheda Universitaly


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto