Building Distributed Applications With Com+ Services And Microsoft Visual C++

Suntrade
A Genova e Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

Descrizione

Obiettivo del corso: L'obiettivo di questo corso è fornire agli sviluppatori una conoscenza approfondita sulle tecniche di programmazione COM+ e sulle migliori metodologie ad esse relative. È stato infatti realizzato per i programmatori che hanno maturato una consolidata esperienza con il linguaggio di programmazione C++ e che desiderano utilizzare Microsoft® Windows® 2000 e.
Rivolto a: Questo corso è rivolto agli sviluppatori C++ che hanno acquisito una considerevole esperienza con gli oggetti COM e, possibilmente, con il server MTS (Microsoft Transaction Server) e che desiderano utilizzare la piattaforma Microsoft Windows 2000 per creare applicazioni distribuite caratterizzate da elevati livelli di prestazioni, scalabilità e protezione.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Genova
Via Rolla 16 D/r, 16152, Genova, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Milano
Via Sangro 10, 20132, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Per partecipare al corso gli studenti devono soddisfare i requisiti riportati di seguito.

  • Disporre di una conoscenza approfondita delle nozioni fondamentali di COM e di almeno ...

  • Programma

    Introduzione

    L'obiettivo di questo corso è fornire agli sviluppatori una conoscenza approfondita sulle tecniche di programmazione COM+ e sulle migliori metodologie ad esse relative. È stato infatti realizzato per i programmatori che hanno maturato una consolidata esperienza con il linguaggio di programmazione C++ e che desiderano utilizzare Microsoft® Windows® 2000 e COM+ per la creazione di applicazioni distribuite caratterizzate da elevati livelli di prestazioni, scalabilità e protezione. Il corso prevede inoltre esercitazioni pratiche sull'utilizzo della libreria ATL (Active Template Library) per lo sviluppo di componenti.

    A chi è rivolto

    Questo corso è rivolto agli sviluppatori C++ che hanno acquisito una considerevole esperienza con gli oggetti COM e, possibilmente, con il server MTS (Microsoft Transaction Server) e che desiderano utilizzare la piattaforma Microsoft Windows 2000 per creare applicazioni distribuite caratterizzate da elevati livelli di prestazioni, scalabilità e protezione.

    Obiettivi del corso

    Al termine del corso, gli studenti saranno in grado di:
  • Elencare i servizi offerti da COM+ e illustrare i problemi cui ciascuno di essi fa riferimento.
  • Creare, amministrare e distribuire un'applicazione COM+ utilizzando lo strumento Servizi Componenti e le intercacce di configurazione.
  • Descrivere l'architettura di sistema interna di COM+ dal punto di vista dell'intercettazione, del contesto e della attivazione e disattivazione dell'oggetto.
  • Sviluppare componenti COM+ transazionali distribuiti e utilizzare il pool di oggetti per aumentare le prestazioni.
  • Utilizzare la Compensazione dei gestori risorse (CRM, Compensating Resource Manager) per includere risorse non transazionali, ad esempio il file system nell'ambito di una transazione COM+.
  • Sviluppare sistemi in grado di usufruire a proprio vantaggio delle comunicazioni asincrone indipendenti utilizzando componenti COM+ in coda.
  • Usufruire del sistema di eventi LCE (Loosely Coupled Event) di COM+ per ripartire le informazioni in ambienti distribuiti.
  • Applicare le tecniche di protezione programmatica e dichiarativa per garantire la protezione delle applicazioni COM+.
  • Descrivere il modo in cui COM+ gestisce la contemporaneità ed elencare i vantaggi offerti dal modello di threading neutrale.

    Prerequisiti

    Per partecipare al corso gli studenti devono soddisfare i requisiti riportati di seguito.
  • Disporre di una conoscenza approfondita delle nozioni fondamentali di COM e di almeno sei mesi di esperienza pratica nello sviluppo di componenti utilizzando C++ e la libreria ATL.
  • Saper utilizzare il linguaggio IDL (Interface Definition Language).
  • Essere in grado di applicare il modello per la progettazione delle applicazioni a tre livelli distribuite.

    Esami Microsoft Certified Professional
    A questo corso non è associato alcun esame MCP.

    Materiale per lo studente

    Il kit per lo studente comprende un manuale del corso completo e altro materiale necessario per le lezioni. Con il kit per lo studente vengono forniti i seguenti prodotti software:
  • Plug-in Macromedia Flash per Microsoft Internet Explorer
  • Tre applicazioni di esempio di Microsoft Platform SDK:
  • CatalogExplorer
  • COMSpy
  • Visual Studio Analyzer COM+ Event Bridge

    Struttura del corso

    Modulo 1: Introduzione a COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Panoramica su COM+
  • Panoramica delle applicazioni per la vendita al dettaglio sul Web

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di elencare i singoli problemi inerenti allo sviluppo di sistemi distribuiti affrontati dai vari servizi del modello COM+. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Descrizione dei vantaggi offerti da un approccio a tre livelli per lo sviluppo di sistemi distribuiti.
  • Descrizione dei servizi offerti da COM+.
  • Identificazione dei servizi di supporto di cui usufruisce COM+.
  • Definizione della relazione tra i componenti, le classi e le applicazioni COM+.

    Modulo 2: Amministrazione e debug delle applicazioni COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Utilizzo dello strumento Servizi componenti
  • Amministrazione programmatica
  • Debug di applicazioni COM+
  • Gestione degli errori in applicazioni COM+
  • Distribuzione di applicazioni COM+

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di creare, configurare e distribuire un'applicazione COM+, oltre a effettuarne il debug. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Creazione e configurazione di un'applicazione COM+ utilizzando lo strumento di amministrazione Servizi componenti.
  • Implementazione di modifiche programmatiche al catalogo COM+ utilizzando gli oggetti di amministrazione di COM+.
  • Esecuzione del debug di un'applicazione COM+.
  • Gestione degli errori in applicazioni COM+.
  • Distribuzione di un'applicazione COM+.

    Modulo 3: Gestione di oggetti COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Contesti e intercettazioni
  • Attivazione e disattivazione di oggetti
  • Stringhe per la creazione di oggetti
  • Pool di oggetti

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di descrivere il ciclo di vita di un oggetto in ambiente COM+ e illustrare il modo in cui le intercettazioni consentono a COM+ di aumentare il valore dei componenti configurati. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Utilizzo delle stringhe per la creazione di oggetti.
  • Implementazione di IObjectControl per ricevere notifiche relative all'attivazione o alla disattivazione di un oggetto.
  • Configurazione dell'attivazione JIT (Just-in-Time) e del pool di oggetti.

    Modulo 4: Transizioni COM+ e gestione dello stato
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Introduzione alle transazioni distribuite
  • Transazioni COM+
  • Programmazione di transazioni COM+
  • Gestione dello stato e gestore delle proprietà condivise (SPM, Shared Property Manager)

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di sviluppare componenti COM+ transazionali e utilizzare il pool di oggetti per determinare un aumento delle prestazioni. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Configurazione di un attributo transazionale di un componente utilizzando i Servizi componenti.
  • Monitoraggio dell'attività transazionale.
  • Gestione programmatica delle transazioni utilizzando le interfacce IObjectContext e IContextState.
  • Sviluppo di componenti COM+ transazionali e utilizzo del pool di oggetti per produrre un aumento delle prestazioni.
  • Utilizzo del gestore delle proprietà condivise per gestire uno stato temporaneo condiviso.

    Modulo 5: Compensazione dei gestori risorse
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Compensazione dei gestori risorse (CRM, Compensating Resource Manager).
  • Sviluppo di componenti CRM

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di utilizzare la compensazione dei gestori risorse per integrare una risorsa non transazionale, ad esempio il file system, in una transazione COM+. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Configurazione di un'applicazione COM+ in modo che offra il supporto per la compensazione dei gestori risorse.
  • Sviluppo di un componente CRM Worker.
  • Sviluppo di un componente di compensazione CRM.
  • Monitoraggio del ruolo svolto da CRM nell'ambito di una transazione.

    Modulo 6: Componenti COM+ in coda
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Introduzione all'accodamento
  • Sviluppo di componenti in coda
  • Componenti in coda e transazioni

    Al termine di questo modulo gli studenti saranno in grado di utilizzare i componenti COM+ in coda per poter usufruire a proprio vantaggio dei messaggi asincroni indipendenti. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Installazione e configurazione di un componente in coda all'interno di un'applicazione COM+.
  • Creazione di un'istanza di un componente in coda utilizzando la coda e i nuovi moniker.

    Modulo 7: Sistema di eventi LCE (Loosely Coupled Events) di COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Modelli di gestione degli eventi
  • Architettura degli editori e dei sottoscrittori
  • Utilizzo degli eventi
  • Filtro degli eventi
  • Combinazione di eventi e componenti in coda
  • Monitoraggio di applicazioni COM+

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di utilizzare il sistema di eventi LCE (Loosely Coupled Event) di COM+ per informare le parti interessate che le informazioni o i dati sono stati modificati. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Creazione e registrazione di una classe di eventi.
  • Implementazione e registrazione di un componente dei sottoscrittori.
  • Sviluppo di un editore di eventi.
  • Implementazione del filtro dei sottoscrittori.
  • Implementazione del filtro degli editori.
  • Pubblicazione asincrona degli eventi.
  • Trasmissione asincrona degli eventi.
  • Monitoraggio di un'applicazione COM+ effettuando la sottoscrizione agli eventi del sistema COM+.

    Modulo 8: Protezione delle applicazioni COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Protezione COM+ basata sul ruolo
  • Controllo degli accessi a livello intermedio
  • Utilizzo di IIS come client COM+

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di utilizzare le tecniche di protezione programmatica e dichiarativa per garantire la massima protezione di un'applicazione COM+. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Utilizzo dei ruoli per stabilire un criterio di autorizzazione per un'applicazione COM+.
  • Implementazione della protezione a livello di programmazione utilizzando le informazioni di contesto delle chiamate di protezione.
  • Accesso ai dettagli sulla protezione dei client upstream.

    Modulo 9: Gestione della convergenza in COM+
    In questo modulo vengono approfonditi i seguenti argomenti:
  • Apartment utilizzati prima dell'introduzione di Windows 2000
  • Apartment e contesti in Windows 2000
  • Sincronizzazione in COM+

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di descrivere il sistema utilizzato da COM+ per la gestione degli accessi contemporanei a un oggetto e confrontarlo con il sistema di gestione della convergenza implementato in COM prima dell'introduzione di Windows 2000. Disporranno quindi delle conoscenze necessarie per effettuare le seguenti attività:

  • Configurazione dei componenti necessari per utilizzare le funzionalità di sincronizzazione di COM+.
  • Utilizzo delle API (Application Programming Interface) di sistema per effettuare il marshaling dei puntatori di interfaccia oltre i confini del contesto.
  • Utilizzo appropriato dello strumento FTM (Free Threaded Marshaler).
  • Descrizione dei vantaggi offerti dal componente TNA (Thread Neutral Apartment).


  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto