Quality Seal Emagister EMAGISTER CUM LAUDE

Corso in Business Plan e Valutazione Dei Progetti di Investimento

MELIUSform Business School
A Roma e Milano

750 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
06622... Leggi tutto

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo In 2 sedi
Ore di lezione 24h
Durata 3 Giorni
Inizio 13/01/2018
altre date
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Corso si prefigge lo scopo di trasferire il know how tecnico indispensabile per la realizzazione di un Business Plan e la valutazione di progetti di investimento.
Rivolto a: Laureati o laureandi, professionisti, personale d'azienda, imprenditori.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
13 gen 2018
Milano
Corso di Porta Romana 46, 00122, Milano, Italia
Visualizza mappa
13 gen 2018
Roma
Via Palestro 24, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio 13 gen 2018
Luogo
Milano
Corso di Porta Romana 46, 00122, Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio 13 gen 2018
Luogo
Roma
Via Palestro 24, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Business plan
Business analysis
Matematica finanziaria
Budgeting
Stesura del Conto Economico previsionale
Modello di cash flow operativo
MIDIplan
Investimenti
Valutazione economico finanziaria degli investimenti
Investimenti finanziari

Professori

Team Docenti
Team Docenti
Team Docenti

Programma

Lezione 1
FINANCIAL MODELING (Parte I)
  • Concetti generali idonei alla comprensione degli obiettivi, delle finalità e dei destinatari del Business Plan;
  • Identificazione della struttura formale del documento, del Project Memorandum e del Piano Economico Finanziario;
  • Descrizione del Business di riferimento (analisi del contesto competitivo dell’Azienda, analisi del posizionamento competitivo e del piano/strategia di marketing delineata);
  • Analisi dell’attuale struttura organizzativa aziendale.
Lezione 2
BUSINESS PLANNING & FINANCIAL MODELING (Parte II)
  • Strutturazione del Piano Economico Finanziario (impostazione della struttura, definizione delle principali assumptions e predisposizione dei prospetti previsionali di Conto Economico, Stato Patrimoniale e Cash Flow statement);
  • Conto Economico previsionale (economics): Modello dei ricavi e dei costi;
  • Situazione finanziaria prospettica: Le componenti del circolante di funzionamento (working capital), la redazione del prospetto delle fonti e degli impieghi fissi e di funzionamento;
  • L’individuazione del fabbisogno finanziario e le analisi finanziarie per la copertura dei fabbisogni. Cenni sulle strategie di finanziamento;
  • Model documentation e file management;
  • Business Modeling – Useful Tips e Testing & Checks.
Lezione 3
LA COSTRUZIONE DI UN MODELLO DI BUSINESS PLAN (esercitazione in aula con PC)

I Piani economici aziendali

  • Elaborazione del piano dei ricavi
  • Elaborazione del piano degli Acquisti
  • Elaborazione del piano del personale

I Piani patrimoniali e finanziari

  • Elaborazione del piano degli investimenti
  • Elaborazione del piano dei finanziamenti
  • Elaborazione del piano delle imposte
  • Elaborazione del piano patrimoniale
  • Elaborazione dei piani accessori

La Costruzione degli schemi riepilogativi:

  • La formazione degli schemi prospettici pluriennali: Conto economico, Stato patrimoniale, Rendiconto finanziario, Indici aziendali, su fogli Excel®
  • L’aggregazione dei dati economici, patrimoniali e finanziari su fogli Excel®
  • La quadratura del prospetti economico-finanziari previsionali attraverso la leva della liquidità/esigibilità immediata
  • L’analisi di what-if
Lezione 4
L’ANALISI DEGLI INVESTIMENTI, LE FONTI FINANZIARIE OTTIMALI DI COPERTURA E L’APPLICAZIONE DELLE TECNICHE DI CAPITAL BUDGETING
  • Il tempo e il suo valore finanziario;
  • Determinazione dei flussi di cassa rilevanti;
  • Il Discounted Cash Flow;
  • L’analisi degli investimenti attraverso i principali indicatori: NPV, IRR, payback period di progetto;
  • Le modalità di finanziamento e il ‘capital budgeting’: le scelta fra indebitamento e ricapitalizzazione; il costo del capitale (W.A.C.C.);
  • Decisioni di investimento in condizioni di risorse finanziarie limitate e in situazione di crisi;
  • L’analisi di what-if;
Lezione 5
LA COSTRUZIONE DI UN BUSINESS PLAN E LA DETERMINAZIONE DEL FABBISOGNO FINANZIARIO (Parte I) - 2° STEP DEL CICLO DI ESERCITAZIONI SUL SISTEMA DI ANALISI E GESTIONE DELL'IMPRESA CON L’USO DI EXCEL® (esercitazione in aula con PC)

Il bilancio analizzato nell’Esercitazione 1, corredato da opportune informazioni extracontabili, sarà utilizzato per estrapolare la serie storica delle vendite e determinare la natura e l’incidenza dei fattori di costo; successivamente verrà realizzato il modello in Excel del Business Plan in base alle seguenti fasi di sviluppo:

  • Piano dei ricavi previsionali, attraverso un modello statistico di estrapolazione basato sull’individuazione delle ricorrenze storiche (Trend, Ciclo e Stagionalità);
  • Piano dei costi di produzione, di distribuzione e di marketing;
  • Piano del personale;
  • Piano degli investimenti;
  • Piano degli impegni fiscali;
  • Calcolo del capitale circolante netto;
  • Calcolo del fabbisogno finanziario e delle più appropriate fonti per la sua copertura.
Lezione 6
BUSINESS PLAN E LA DETERMINAZIONE DEL FABBISOGNO FINANZIARIO (Parte II) - 2° STEP DEL CICLO DI ESERCITAZIONI SUL SISTEMA DI ANALISI E GESTIONE DELL'IMPRESA CON L’USO DI EXCEL® (esercitazione in aula con PC)

I singoli piani del Business Plan verranno ricondotti a degli aggregati previsionali (stato patrimoniale Liquid First, conto economico Costo del Venduto, Rendiconto Finanziario, Indici, Break Even Analysis, Z-Score prospettico) e sottoposti alla procedura del WHAT-IF (analisi di sensitività delle modello in relazione alle ipotesi adottate).

La quadratura del bilancio previsionale avverrà attribuendo alle posizioni liquide (scoperto/deposito in conto corrente) le inefficienze della gestione finanziaria, attraverso la funzionalità del calcolo iterativo di Excel® .

Al termine dell’esercitazione ogni partecipante possiederà un modello di business plan realizzato in proprio, ed avrà maturato una competenza professionale sulle tecniche di scomposizione in fattori minimi di sistemi complessi; inoltre verranno rilasciati due applicativi (software previsione statistica delle vendite e redazione del business plan) che svolgono automaticamente tutte le fasi adottate nell'esercitazione del processo di pianificazione.

Successi del Centro

2017

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto