Capoeira

Capoeira Casa Senzala
A Torino

50 
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Diretto a Per bambini
Inizio In 2 sedi
Durata 12 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Sviluppa equilibrio, elesticità e resistenza fisica. E' ottima anche per la difesa personale. Dal punto di vista culturale, introduce una cultura antica come quella afro-brasiliana, attraverso le attività musicali, che sono parte fondante della capoeira, sviluppa la conoscenza e la pratica con strumenti come il birimbao, il pandero, l'atabaque e con i canti della tradizione capoeiristica.
Rivolto a: tutti. La praticano anziani, adulti e le bambine e i bambini di ogni scuola del Brasile, ed è parte dell'educazione scolastica in moltissimi Paesi d'Europa (come Francia, Danimarca, Inghilterra) e degli Stati Uniti. Insomma, è uno sport senza età.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
corso tortona 41, 10100, Torino, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Torino
via Ormea 44, Torino, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Torino
corso tortona 41, 10100, Torino, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Torino
via Ormea 44, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno in particolare, basta l'axè, l'energia.

Programma

Presentazione del corso:

Il corso di capoeira del gruppo Senzala, con l'associazione Casa Senzala, è tenuto a Torino dal Professor Siano.
È aperto a tutti i livelli.

ALLENAMENTI:
* Lunedì, mercoledì e venerdì ore 20 - 22 (corso Tortona 41)
* Martedì e giovedì ore 20 - 22:00 (via Ormea 44)
VIENI A PROVARE!Il

COS'E' LA CAPOEIRA?
La capoeira è nata durante la tratta degli schiavi dall’Africa al Sudamerica, che tra il XVI e il XIX secolo ha deportato in Brasile 4 milioni di persone. E' nata nei quilombos, gli accampamenti di neri fuggiti dalle piantagioni, da cui si è diffusa nelle grandi città, usata spesso come arma dalle gang criminali. Messa fuori legge dai colonizzatori, che vedevano nella cultura afro-brasiliana una minaccia al loro potere, è diventata una lotta clandestina.E' sopravvissuta perchè è stata camuffata con la musica e nel tempo si è arricchita delle gesta di capoeiristi gentiluomini e schiavi ribelli.

Nel 1888 il Brasile ha abolito la schiavitù, ma solo dagli anni '70 del 900 i discendenti degli schiavi hanno ottenuto il diritto di esprimere la propria cultura.La capoeira è stata accettata grazie a Mestre Bimba, che nel 1936 ha convinto le autorità a permetterne l'insegnamento nelle prime scuole, le "academias".


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto