Capoeira

Capoeira Casa Senzala
A Torino

50 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

Descrizione

Obiettivo del corso: Sviluppa equilibrio, elesticità e resistenza fisica. E' ottima anche per la difesa personale. Dal punto di vista culturale, introduce una cultura antica come quella afro-brasiliana, attraverso le attività musicali, che sono parte fondante della capoeira, sviluppa la conoscenza e la pratica con strumenti come il birimbao, il pandero, l'atabaque e con i canti della tradizione capoeiristica.
Rivolto a: tutti. La praticano anziani, adulti e le bambine e i bambini di ogni scuola del Brasile, ed è parte dell'educazione scolastica in moltissimi Paesi d'Europa (come Francia, Danimarca, Inghilterra) e degli Stati Uniti. Insomma, è uno sport senza età.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
corso tortona 41, 10100, Torino, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Torino
via Ormea 44, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno in particolare, basta l'axè, l'energia.

Programma

Presentazione del corso:

Il corso di capoeira del gruppo Senzala, con l'associazione Casa Senzala, è tenuto a Torino dal Professor Siano.
È aperto a tutti i livelli.

ALLENAMENTI:
* Lunedì, mercoledì e venerdì ore 20 - 22 (corso Tortona 41)
* Martedì e giovedì ore 20 - 22:00 (via Ormea 44)
VIENI A PROVARE!Il

COS'E' LA CAPOEIRA?
La capoeira è nata durante la tratta degli schiavi dall’Africa al Sudamerica, che tra il XVI e il XIX secolo ha deportato in Brasile 4 milioni di persone. E' nata nei quilombos, gli accampamenti di neri fuggiti dalle piantagioni, da cui si è diffusa nelle grandi città, usata spesso come arma dalle gang criminali. Messa fuori legge dai colonizzatori, che vedevano nella cultura afro-brasiliana una minaccia al loro potere, è diventata una lotta clandestina.E' sopravvissuta perchè è stata camuffata con la musica e nel tempo si è arricchita delle gesta di capoeiristi gentiluomini e schiavi ribelli.

Nel 1888 il Brasile ha abolito la schiavitù, ma solo dagli anni '70 del 900 i discendenti degli schiavi hanno ottenuto il diritto di esprimere la propria cultura.La capoeira è stata accettata grazie a Mestre Bimba, che nel 1936 ha convinto le autorità a permetterne l'insegnamento nelle prime scuole, le "academias".


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto