Certificazione Energetica degli Edifici per Ingegneri e Architetti

Istituto Abruzzese per la Ricerca e Formazione
A Chieti

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Chieti
  • 70 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso si propone di aggiornare le conoscenze dei professionisti che operano a vari livelli nella progettazione edilizia e che saranno chiamati a valutare, certificare e controllare le prestazioni energetiche degli edifici. Il corso inoltre mira a dare ai professionisti una cultura generale in materia di risparmio energetico, edilizia sostenibile, impiego delle fonti energetiche rinnovabili in edilizia. Infine, il corso intende fornire criteri di progettazione e di verifica energetica degli edifici che siano caratterizzati, oltre al rigore tecnico, dalla praticità delle modalità applicative.
Rivolto a: Con l’emanazione nel mese di luglio 2009 delle Linee Guida che renderanno operativa la Direttiva 2002/91/CE in Italia, si può affermare che le professioni di Architetto ed Ingegnere sono quelle che maggiormente possono beneficiare dei contenuti del corso di aggiornamento proposto. Il corso di formazione sulla Certificazione Energetica degli Edifici è quindi rivolto ad un massimo di 18 partecipanti per edizione, tutti iscritti ai rispettivi Ordini Professionali degli Architetti e degli Ingegneri e ai Soci dell'Associazione.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Chieti
Via Eugenio Bruno, n. 21 , 66100, Chieti, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Consultare con il centro.

Programma

Descrizione:

(vedi anche programma dattagliato allegato)

Con l’emanazione della Direttiva “Energy Performance of Buildings” [EBPD] 2002/91/CE del 16 dicembre 2002, relativa alle prestazioni energetiche degli edifici, la Comunità Europea im­pone che ciascuno Stato membro provveda all’introduzione, nel proprio ordinamento, di un sistema di certificazione del rendimento energetico e all’applicazione di norme minime negli edifici di nuova costruzione e in ristrutturazione. Lo scopo è quello di promuovere uno strumento di salvaguardia ambientale che consenta di ridurre le emissioni di CO2 al fine di rispettare i vincoli posti dal Protocollo di Kyoto. In particolare, la Direttiva prevede una regolamentazione europea che fissi soglie minime di consumo energetico negli edifici e l’introduzione di certificati energetici standard che permettano di introdurre la variabile energetica nel mercato immobiliare, stimolando la domanda di edifici a basso consumo energetico.

Da un punto di vista più squisitamente progettuale la Direttiva 2002/91/CE, recepita in Italia ad opera del D.Lgs. 19/08/2005 n. 192, del D.Lgs. 29/12/2006 n. 311 e dalle Linee Guida emanate nel mese di luglio 2009, richiede alle figure professionali coinvolte conoscenze specifiche ed attuali delle tecniche di isolamento termico, delle caratteristiche dei materiali, dell’impiantistica, delle energie rinnovabili, delle relative tecnologie e modalità di impiego. Sul fronte della certificazione si intravede la nascita di una figura professio­nale terza, quella del certificatore appunto, il cui scopo è quello di individuare con certezza, mediante l’impiego di tecniche di indagine e di analisi sofisticate e quanto più possibile oggettive, la qualità energetica del costruito.

Pertanto, alla luce del quadro normativo di recepimento della Direttiva 2002/91/CE, nasce l’esigenza di formare professionisti in grado di saper affrontare le tematiche inerenti la Diagnosi e la Certificazione Energetica, fornendo risposte efficaci alle diffuse esigenze di risparmio energetico nel settore dell’edilizia civile ed industriale.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo : Versamento su C.C. Assegno
Alunni per classe: 18

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto