CMPT - Certified Manual Physical Therapist sede Roma

PhisioVit
A Roma
  • PhisioVit

4.500 € 4.000 
+IVA

Ho frequentato diversi corsi in terapia manuale all'estero con NAIOMT - North American Institute of Orthopaedic Manual Therapy - e sono felicissimo di vedere che finalmente iniziano anche in Italia. Consiglio a tutti di seguire il CMPT.

L'OPINIONE DI Matteo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Livello Livello avanzato
Inizio Roma
Ore di lezione 168 ore di lezione
Inizio lezioni Flessible
  • Corso
  • Livello avanzato
  • Roma
  • 168 ore di lezione
  • Inizio lezioni:
    Flessible
Descrizione

Il Centro di Formazione PhisioVit amplia la propria offerta formativa sul portale emagister.it e presenta il CMPT - Certified Manual Physical Therapist sede Roma, rivolto a professionisti occupanti posizioni lavorative in ambito fisioterapico, all’interno dei reparti di geriatria, della medicina dello sport, ortopedia, traumatologia, ma anche studenti desiderosi di intraprendere tale percorso didattico ed in generale tutti coloro i quali sono interessati a migliorare le proprie conoscenze in tale settore.

Il corso si svolge presso la sede di Roma, in modalità presenziale, per la durata di 168 ore complessive. Il NAIOMT - North American Institute of Orthopaedic Manual Therapy e PhisioVit hanno deciso di collaborare per ideare un innovativo percorso formativo incentrato sulla terapia manuale ortopedica, con erogazione della certificazione di valore internazionale fondamentale per attestare le proprie qualifiche nel settore.

Questo percorso didattico è stato ideato per fornire le giuste conoscenze in terapia manuale ortopedica tramite una formazione didattica teorica e pratica, con esercitazioni di laboratorio pratiche ed uno studio e-learning correlato con la Andrews University di Barrien Springs in Michigan – USA, unico istituto di formazione continua del Nord America in grado di offrire un percorso formativo post laurea completo con erogazione della certificazione in terapia manuale.

Per maggiori informazioni consultare l’elenco Programma qui in basso.

Informazioni importanti

Earlybird: Il costo dell'intero programma CMPT - Certified Manual Physical Therapist è in promozione Early Booking per chi si iscrive entro e non oltre il 13 aprile 2017 ed è scontato a: Costo della versione italiana €4000 più Iva 22% Costo della versione inglese €3600 più Iva 22%

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Flessible
Roma
Viale Eroi di Cefalonia, 301, 00128, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio Flessible
Luogo
Roma
Viale Eroi di Cefalonia, 301, 00128, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

- Valutare e gestire le condizioni di salute del paziente che presenta disfunzioni a carico delle regioni vertebrali e periferiche, utilizzando un sistema di ragionamento e di esame individualizzato - Sviluppare una diagnosi dettagliata, specifica e individualizzata - Formulare un piano di gestione all source ed evidence informed, incluse istruzione, terapia manuale ortopedica e tecniche di riabilitazione neuromuscolare individuali - Applicare tecniche manipolative articolari focalizzate e specifiche, così come tecniche di mobilizzazione per le regioni spinali e periferiche

· A chi è diretto?

Geriatria, Medicina dello sport, Medicina generale (Medici di famiglia), Ortopedia e traumatologia, Medico chirurgo - Privo di specializzazione, Reumatologia, Fisioterapista, Podologo, Terapista della neuro e psicomot. dell'eta ev., Terapista occupazionale, Chiropratica/o, Dottore in Scienze Motorie, Osteopata, Studentessa/e universitaria.

· Requisiti

Laurea o studenti dei corsi di laurea delle categorie destinatarie del corso.

· Titolo

Il CMPT - Certified Manual Physical Therapist - è una certificazione, riconosciuta a livello internazionale, rilasciata da NAIOMT - North American Institute of Orthopaedic Manual Therapy.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Corso in esclusiva nazionale organizzato da PhisoVit in collaborazione con NAIOMT - North American Institute of Orthopaedic Manual Therapy.

· Costo del corso in lingua italiana e inglese?

Costo della versione italiana €4500 più Iva 22% Costo della versione inglese €4000 più Iva 22%

· Cosa include il corso?

Questa cifra include tutto il percorso didattico ovvero i sette seminari più gli esami finali, le quarantanove ore in distance learning ospitate nella piattaforma PhisioVit per sempre a disposizione dell'utente, i sette manuali di circa 250 pagine per ognuno dei sette seminari con tutti i tests e le manovre, la traduzione consecutiva durante i due giorni residenziali di ogni seminario (versione italiana), 50 crediti ECM per l'anno 2017 ed il certificato internazionale rilasciato da NAIOMT al completamento del percorso. Il costo maggiore della versione italiana è giustificato dal rilascio in italiano di tutti i distance learning e di tutti i manuali tradotti.

· Il prezzo del corso per i possessori della PhisioVIP Card?

Il costo dell'intero programma CMPT - Certified Manual Physical Therapist per i possessori della PhisioVIP Card è ulteriormente scontato fino al 13 aprile 2017 ed è: Costo della versione italiana €3900 più Iva 22% Costo della versione inglese €3500 più Iva 22%

· In cosa consiste il percorso didattico?

Questo intenso percorso didattico in terapia manuale ortopedica si realizza in otto seminari residenziali, quarantanove ore di studio e-Learning per mezzo di video, quiz, pubblicazioni scientifiche e sette manuali di circa duecentocinquanta pagine ciascuno, il percorso formativo è focalizzato sul miglioramento delle capacità dei fisioterapisti nel prendere decisioni circa le presentazioni cliniche con patologie a carico del sistema muscoloscheletrico: vengono inclusi tutti i livelli 500 e 600 di NAIOMT, i quali miglioreranno immediatamente non soltanto la valutazione e le differenti capacità diagnostiche del discente ma anche le capacità di intervento dello stesso, incluse le thrust joint manipulation della colonna vertebrale e dei segmenti periferici. Inizialmente, ovvero nei primissimi step formativi, si prenderanno le mosse da come si impara a concentrarsi sul ragionamento clinico e sugli importanti passi riguardo la valutazione.

· Obiettivi dell'esame di screening?

i partecipanti svilupperanno una sicura ed efficace metodologia per l'esame di screening che ha tre obiettivi primari: - Far si che il paziente rientri nell'ambito della pratica della terapia manuale ortopedica e sia adatto alla gestione terapeutica - Fornire una diagnosi provvisoria

Opinioni

E
Eleonora
20/11/2016
Il meglio Ho fatto tanti corsi di terapia manuale con PhisioVit, farò certamente anche questo CMPT.

Da migliorare Nulla.

Consiglieresti questo corso? Sí.
M
Matteo
20/11/2016
Il meglio Ho frequentato diversi corsi in terapia manuale all'estero con NAIOMT - North American Institute of Orthopaedic Manual Therapy - e sono felicissimo di vedere che finalmente iniziano anche in Italia. Consiglio a tutti di seguire il CMPT.

Da migliorare Nulla.

Consiglieresti questo corso? Sí.
G
Gabriele
20/11/2016
Il meglio Ho perfezionato questa certificazione riconosciuta all'estero e mi è stata molto utile per il lavoro, consiglio a tutti i professionisti del settore di farla.

Da migliorare Nulla.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Fisioterapia
Fisioterapista
Riabilitazione
Anatomia
Terapia
Medicina alternativa
Salute e sport
Massaggi riabilitativi
Scienze della riabilitazione
Traumatologia dello sport
Massaggio manuale
Medicina dello sport
Geriatria
Ortopedia
Fisioterapia sportiva
Anatomia del piede
Fisioterapia posturale
Massaggi sportivi
Massaggio posturale
Antropologia del corpo

Programma

1° Giorno residenziale:

9.00 - 11.00: Lettura: Ragionamento clinico induttivo vs deduttivo, pratica basata sulle evidenze, dolore, ambito di questioni pratiche e screening, determinazione della terapia manuale ideale per il paziente (meccanica), screening esterno, Selective Tissue Tension Testing (STTT), Cyriax

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: Casi di lavoro clinico attraverso la differenziazione del dolore e delle parestesie

12.00 - 13.00: Laboratorio: Screening Quadrant, osservazione, test di rotazione in piedi, movimenti funzionali

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Screening Quadrant da seduto

15.00 - 16.00: Laboratorio: Screening Quadrant da supino

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: Screening Quadrant in Side-lying e inclinato

17.00 - 18.00: Laboratorio: Screening Quadrant pratica e revisione (prima parte)

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Principi di gestione, prognosi, istruzione, modificazioni di attività, interventi fisici (terapia manuale, esercizio fisico, modalità), principi di terapia manuale, barriere, la natura della rigidità, effetti neurofisiologici vs effetti meccanici

10.00 - 11.00: Laboratorio: Screening Quadrant pratica e revisione (seconda parte)

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Laboratorio: Casi clinici - discopatia acuta, sindrome acuta delle faccette articolari

12.30 - 13.00: Laboratorio: Stenosi, instabilità, discopatia cronica

13.00 - 14.00: Pausa pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Gestione delle rigidità - trazione generale, trazione specifica, tecniche ad energia muscolare (MET), manipolazione in gapping (prima parte)

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: Gestione delle rigidità - trazione generale, trazione specifica, tecniche ad energia muscolare (MET), manipolazione in gapping (seconda parte)

16.00 - 17.00: Laboratorio: Gestione della stabilità - formazione specifica per la massa muscolare e la resistenza, la transizione dall'approccio McGill all'approccio funzionale

C-516 Cervical Spine I, 24-25 giugno 2017

Contenuto On-line:

Lettura: Articolo di Bogduk sull'anatomia e sulla fisiologia del dolore al collo

Video: Anatomia e patologia del rachide cervicale Parte I

Video: Anatomia e patologia del rachide cervicale Parte II

Video: Patologie del rachide cervicale

Video: Patologie del rachide cervicale

Video: Esame del rachide cervicale di Erl Pettman

Video: Patologie all'arteria vertebrale

Video: Esame Acute Cervical Spine (ACS) di Erl Pettman

Quiz: Test Esame post corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11.00: Lettura: Ragionamento clinico sul contesto del rachide cervicale - rachide cervicale superiore, anatomia: presenza di red flag, compressione midollare, manipolazione sicura, sistema arterioso cervicale, esame neurologico

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: Casi di lavoro in caso di compressione midollare

12.00 - 13.00: Laboratorio: Screening Quadrant, osservazione, test di rotazione in piedi, movimenti funzionali

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Screening Quadrant da seduto

15.00 - 16.00: Laboratorio: Screening Quadrant da prono

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: Screening Quadrant pratica e revisione

17.00 - 18.00: Laboratorio: Screening delle fratture a carico del rachide cervicale superiore

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Il sistema arterioso cervicale, sistema legamentoso craniovertebrale e stabilità, lo Sharp-Purser Test (SPT), vertigini, l'Acute Cervical Scan (ACS), test di stabilità

10.00 - 11.00: Laboratorio: Esame pratico dell'Acute Cervical Scan (ACS)

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Laboratorio: Esame della stabilità del segmento cervicale superiore

12.30 - 13.00: Laboratorio: Esame del danno acuto, cronico e con altre sfaccettature al disco intervetrabrale

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Gestione delle rigidità - trazione generale, trazione specifica, tecniche ad energia muscolare (MET)

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: Gestione delle rigidità - manipolazione articolare delle giunzioni cervico-toraciche

16.00 - 17.00: Laboratorio: Gestione della stabilità - massa muscolare e resistenza, funzione e integrazione

C-611 Lumbopelvic Spine II, 15-16 luglio 2017

Contenuto On-line:

Video: Anatomia del rachide lombare I

Video: Anatomia del rachide lombare II

Video: Anatomia del rachide lombare III

Video: Anatomia del rachide lombare IV

Video: Biomeccanica del rachide lombare

Video: Condizioni del rachide lombare

Video: Anatomia dell'articolazione sacroiliaca

Video: Biomeccanica dell'articolazione sacroiliaca

Video: Esame dell'articolazione sacroiliaca

Lettura: Articolo di Laslett sulla Clinical Perspective Sacroiliac Joint

Quiz: Test pre corso

Quiz: Test post corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11.00: Lettura: Scan review del quadrante inferiore; esame individuale del rachide lombare, esame individuale del tratto sacroiliaco, revisione dell'anatomia e della biomeccanica e delle attuali controversie in letteratura, principi dell'esame vertebrale segmentale

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: anatomia di superficie del rachide lombare

12.00 - 13.00: Laboratorio: esame biomeccanico del rachide lombare, ipomobilità e ipermobilità (prima parte)

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: esame biomeccanico del rachide lombare, ipomobilità e ipermobilità (seconda parte)

15.00 - 16.00: Laboratorio: Esame biomeccanico del rachide lombare, instabilità

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: esame del tratto sacroiliaco

17.00 - 18.00: Laboratorio: esame del tratto sacroiliaco

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: principi di gestione del rachide lombare e del tratto sacroiliaco, terapia manuale del rachide lombare e del tratto sacroiliaca (manipolazione e mobilizzazione), rieducazione neuromuscolare della cintura lombopelvica (ipermobilità contro instabilità), principi di barriera e locking

10.00 - 11.00: Laboratorio: revisione della biomeccanica del rachide lombare ed esamine dell'articolazione sacroiliaca

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Laboratorio: Lumbar spine locking techniques

12.30 - 13.00: Laboratorio: Rachide lombare, manipolazione e mobilizzazione (prima parte)

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Rachide lombare, manipolazione e mobilizzazione (seconda parte)

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: Articolazioni sacroiliache, manipolazione e mobilizzazione

16.00 - 17.00: Laboratorio: stabilizzazione e controllo della cintura lombopelvica

C-621 Lower Extremity, 23-24 settembre 2017

Contenuto On-line:

Video: Biomeccanica delle articolazioni periferiche

Video: Tecniche di manipolazione per le articolazioni periferiche

Video: Anatomia dell'anca

Video: Biomeccanica dell'anca

Video: Esame dell'anca

Video: Anatomia del ginocchio

Video: Biomeccanica del ginocchio

Video: Esame del ginocchio

Video: Anatomia della caviglia

Video: Biomeccanica della caviglia

Video: Esame della caviglia

Video: Tecniche di manipolazione delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

Quiz: Test pre corso

Quiz: Test post corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11.00: Lettura: Scan review del quadrante inferiore; esame individuale del rachide lombare, esame individuale per le estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia), revisione dell'anatomia e della biomeccanica e delle attuali controversie in letteratura, principi per l'esame delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: esame dell'articolazione dell'anca

12.00 - 13.00: Laboratorio: revisione di casi inerenti l'articolazione d'anca con esami pratici

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: esamine del ginocchio

15.00 - 16.00: Laboratorio: revisione di casi inerenti l'articolazione di ginocchio con esami pratici

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: esame della caviglia

17.00 - 18.00: Laboratorio: revisione di casi inerenti l'articolazione della caviglia con esami pratici

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Principi di gestione delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia), terapia manuale delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia), manipolazione e mobilizzazione, rieducazione neuromuscolare delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia), ipermobilità contro instabilità, testimonianze sulla terapia manuale delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

10.00 - 11.00: Laboratorio: revisione delle sequenze dell'esame delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Laboratorio: manipolazione e mobilizzazione dell'articolazione dell'anca

12.30 - 13.00: Laboratorio: manipolazione e mobilizzazione dell'articolazione del ginocchio

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: manipolazione e mobilizzazione dell'articolazione della caviglia

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: round-robin sulla manipolazione e mobilizzazione delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

16.00 - 17.00: Laboratorio: stabilizzazione e controllo delle estremità inferiori (anca, ginocchio, caviglia)

C-616 Cervical Spine II, 21-22 ottobre 2017

Contenuto On-line:

Video: Anatomia rachide cervicale I

Video: Anatomia rachide cervicale II

Video: Anatomia rachide cervicale III

Video: Anatomia rachide cervicale IV

Video: Condizioni del rachide cervicale

Video: Sistema arterioso cervicale

Video: Stabilità del rahcide cervicale

Video: Esame del rachide cervicale superiore

Lettura: Pettman sull'esame della stabilità del rachide cervicale superiore

Quiz: Test pre corso

Quiz: Test post corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11.00: Lettura: Revisione dello scanning del quadrante superiore, esame individuale del rachide cervicale, anatomia, biomeccanica e recenti controversie in letteratura, principi dell'esame segmentale del rachide cervicale

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: Anatomia di superficie del rachide cervicale

12.00 - 13.00: Laboratorio: Esame della biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità del rachide cervicale (prima parte)

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: Esame della biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità del rachide cervicale (seconda parte)

15.00 - 16.00: Laboratorio: Esame della biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità del rachide cervicale (terza parte)

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: Esame della stabilità della gabbia toracica (prima parte)

17.00 - 18.00: Laboratorio: Esame della stabilità della gabbia toracica (seconda parte)

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Principi di gestione delle articolazioni del rachide cervicale, manipolazione e mobilizzazione, rieducazione neuromuscolare del rachide cervicale (ipermobilità contro instabilità), barriere e locking

10.00 - 11.00: Laboratorio: revisione dell'esame della biomeccanica del rachide cervicale

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Tecniche di locking del rachide cervicale

12.30 - 13.00: Manipolazione e mobilizzazione del rachide cervicale (prima parte)

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Manipolazione e mobilizzazione del rachide cervicale (seconda parte)

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: Manipolazione e mobilizzazione delle articolazioni del rachide cervicale; problem-solving

16.00 - 17.00: Stabilizzazione e controllo del rachide cervicale

C-626 Upper Extremity, 18-19 novembre 2017

Contenuto On-line:

Video: Biomeccanica delle estremità superiori (spalla, gomito e polso)

Video: Tecniche di manipolazione applicate alle estremità superiori (spalla, gomito e polso)

Video: Anatomia della spalla

Video: Biomeccanica della spalla

Video: Esame della spalla

Video: Anatomia del gomito

Video: Biomeccanica del gomito

Video: Esame del gomito

Video: Anatomia del polso

Video: Biomeccanica del polso

Video: Esame del polso

Video: Tecniche di manipolazione delle estremità superiori (spalla, gomito, polso)

Quiz: Test pre-corso

Quiz: Test post-corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11.00: Lettura: Revisione dello scanning del quadrante superiore, esame individuale delle estremità superiori, anatomia, biomeccanica e recenti controversie in letteratura, principi dell'esame segmentale delle estremità superiori

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: esame del cingolo scapolare

12.00 - 13.00: Laboratorio: revisione ed esame di casi pratici inerenti il cingolo scapolare

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Laboratorio: esame del gomito

15.00 - 16.00: Laboratorio: revisione ed esame di casi pratici inerenti il gomito

16.00 - 16.15: Pausa Caffè

16.15 - 17.00: Laboratorio: esame del polso

17.00 - 18.00: Laboratorio: revisione ed esame di casi pratici inerenti il polso

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Principi di gestione delle articolazioni delle estremità superiori (spalla, gomito e polso), manipolazione e mobilizzazione, rieducazione neuromuscolare delle estremità superiori

10.00 - 11.00: Laboratorio: revisione delle sequenze dell'esame delle estremità superiori

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Laboratorio: manipolazione e mobilizzazione del cingolo scapolare

12.30 - 13.00: Laboratorio: manipolazione e mobilizzazione del gomito

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Manipolazione e mobilizzazione del polso

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Round-robin sulla manipolazione e mobilizzazione delle estremità superiori

16.00 - 17.00: Stabilizzazione e controllo delle estremità superiori

C-613 Thoracic Spine, 9-10 dicembre 2017

Contenuto On-line:

Video: Anatomia del rachide dorsale I

Video: Anatomia del rachide dorslae II

Video: Anatomia del rachide dorsale III

Video: Anatomia della gabbia toracica

Video: Condizioni del rachide dorsale e della gabbia toracica

Video: Stabilità del rachide dorsale

Video: Esame del rachide dorsale e della gabbia toracica

Lettura: Puentedura, manipolazione della colonna vertebrale toracica

Quiz: Test pre corso

Quiz: Test post corso

1° Giorno residenziale:

09.00 - 11:00: Lettura: Revisione dello scanning dei quadranti inferiore e superiore, esame individuale del rachide dorsale e della gabbia toracica, anatomia, biomeccanica e recenti controversie in letteratura, principi d'esame segmentale del rachide dorsale e della gabbia toracica

11.00 - 11:15: Pausa Caffè

11.15 - 12.00: Laboratorio: anatomia di superficie del rachide dorsale e della gabbia toracica

12.00 - 13:00: Laboratorio: esame di biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità del rachide dorsale (prima parte)

13.00 - 14:00: Pausa Pranzo

14.00 - 15:00: Laboratorio: esame di biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità della gabbia toracica

15.00 - 16:00: Laboratorio: esame di biomeccanica, ipomobilità ed ipermobilità del rachide dorsale (seconda parte)

16.00 - 16:15: Pausa Caffè

16.15 - 17:00: Laboratorio: esame della stabilità della gabbia toracica

17.00 - 18:00: Revisione delle tecniche con modalità round-robin

2° Giorno residenziale:

09.00 - 10.00: Lettura: Principi di gestione delle articolazioni del rachide dorsale e della gabbia toracica, manipolazione e mobilizzazione, rieducazione neuromuscolare della colonna vertebrale e della gabbia toracica (ipermobilità contro instabilità), barriere e locking

10.00 - 11.00: Laboratorio: revisione dell'esame biomeccanico del rachide dorsale e della gabbia toracica

11.00 - 11.15: Pausa Caffè

11.15 - 12.30: Tecniche di locking del rachide dorsale e delle gabbia toracica

12.30 - 13.00: Manipolazione e mobilizzazione del rachide dorsale e della gabbia toracica

13.00 - 14.00: Pausa Pranzo

14.00 - 15.00: Manipolazione e mobilizzazione del rachide dorsale e della gabbia toracica

15.00 - 15.15: Pausa Caffè

15.15 - 16.00: Laboratorio: Manipolazione e mobilizzazione del rachide dorsale e della gabbia toracica; problem-solving

16.00 - 17.00: Stabilizzazione e controllo della colonna vertebrale toracica e della gabbia toracica

Successi del Centro

Ulteriori informazioni

UN NUOVO APPROCCIO:
A livello didattico NAIOMT utilizza un approccio basato sul singolo caso clinico: l'attenzione viene infatti rivolta all'applicazione pratica delle informazioni, alla loro integrazione all'interno della valutazione e alla gestione di casi clinici reali. Questo è il metodo provato in terapia manuale ortopedica per lo sviluppo delle capacità individuali di ragionamento clinico utilizzate per affrontare la gestione delle patologie muscoloscheletriche. NAIOMT non sostiene l'uso di una filosofia o di un sistema, ma preferisce concentrarsi sullo sviluppo delle capacità di ragionamento clinico dei singoli discenti così da favorire la comprensione ed affinare le abilità individualmente; lo sviluppo di queste qualità fornisce un'ampia varietà di approcci terapeutici: sia che si prediliga la manipolazione o la mobilizzazione, sia che si desideri concentrarsi maggiormente sulle tecniche per i tessuti molli o sulla rieducazione neuromuscolare, l'obiettivo dichiarato di NAIOMT è quello di formare fisioterapisti migliori in grado di rispondere territorialmente alle esigenze di cura della popolazione rispettando non solo l'EBM ma avendo anche un elevato grado di esperienza clinica.