Cocktail'S di Stagione

Congusto Scuola di Cucina, dal 2003
A Milano

55 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 3 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: A CONOSCERE LE MATERIE PRIME DEI DRINK ED A CREARE ABBINAMENTI NUOVI E DI TRADIZIONE.
Rivolto a: TUTTI GLI APPASSIONATI DI DRNK CHE DESIDERANO CONOSCERE ED APPROFODIRE QUESTA TEMATICA La parola cocktail è sinonimo di miscela di ingredienti alcolici e non alcolici. Il cocktail può essere preparato in vari modi e con vari strumenti. Attualmente la definizione ufficiale è "distillato ghiacciato modificato". Il numero di ingredienti impiegati possono essere al massimo 5, escludendo la guarnizione finale. La grammatura usata è normalmente di 50/20 grammi per gli short drinks e oltre i 120gram.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Milano Centro e Milano Bicocca, 20125, Milano, Italia

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

CORSO SUI COCKTAIL

N 1 lezione venerdì 16 marzo dalle ore 19.00

Corso e degustazione: € 55,00

Docente: Barlady Vittoria Gilardoni

Sede: Studios Congusto

QUESTA LEZIONE SI ARTICOLA SU TRE ORE IN CUI VERRANNO PROPOSTI, PREPARATI E DEGUSTATI ALCUI TRA I DRINK INTERNAZIONALMENTE CONOSCIUTI. UNA LUGA TRADIZIONE CHE ATTRAVERSO LA NS BARLADY VITTORIA GILARDONI VI SAPRA' CONQUISTARE ANCOR PIU' E CON LA QUALE VI POTRETE CIMENTARE PROVANDO VOI STESSI I COCKTAIL PROPOSTI...

La parola cocktail è sinonimo di miscela di ingredienti alcolici e non alcolici. Il cocktail può essere preparato in vari modi e con vari strumenti. Attualmente la definizione ufficiale è "distillato ghiacciato modificato". Il numero di ingredienti impiegati possono essere al massimo 5, escludendo la guarnizione finale. La grammatura usata è normalmente di 50/20 grammi per gli short drinks e oltre i 120grammi per i long drinks.

Non è ancora certa l'origine del termine "cocktail":l'usanza di mescolare liquori pare sia molto antica. Quasi certamente nata in Italia, si è diffusa poi in Francia e in Inghilterra. Successivamente esportata in America è stata rielaborata e reintrodotta in Europa.

Secondo una leggenda la parola Cocktail, che significa letteralmente “coda di gallo”, ha origine dalla parola inglese Cock-Ale (=Birra del Gallo): una miscela di liquori che veniva fatta bere ai galli da combattimento nel XVIII secolo. La bevanda così ottenuta, decorata con un numero di penne di coda di gallo corrispondente al numero degli ingredienti usati, veniva poi bevuta anche dagli scommettitori che avevano vinto.

Secondo un'altra, fra le teorie più diffuse, il nome cocktail trae origine dal fatto che agli inizi veniva composto così: si versavano, in un grande bicchiere, vari liquori, prima i più pesanti e poi i più leggeri, formando, in tal modo, diversi strati di colore, richiamando così l'effetto visivo di una “coda di gallo”.

Ulteriori informazioni

Stage: NO
Alunni per classe: 8