Colture Mediterranee

Università degli Studi di Bari - Facoltá di Agraria
A Bari

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Bari
  • Durata:
    2 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: Per acquisire le conoscenze necessarie a operare nel settore.
Rivolto a: tutti gli interessati laureati o in posseso i diploma universitario triennale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bari
Via Amendola 165, 70126, Bari, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Per essere ammessi al Corso di Studio occorre essere in possesso della laurea o di un diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto equipollente

Programma

Gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea Magistrale sono i seguenti:

il Corso di Studio si propone di fornire capacità professionali che garantiscano una visione completa e coordinata delle attività e delle problematiche relative alle filiere delle produzioni vegetali alimentari, non alimentari ed ornamentali. I tre curricula in cui si articola questa laurea magistrale: Frutticoltura mediterranea, Produzioni ortive ed erbacee agro-industriali, Produzioni floricole e verde ornamentale, saranno connotati da approfondite conoscenze dei sistemi produttivi frutticoli, ortivi ed erbacei
agroindustriali, floricoli ed ornamentali. Con le competenze acquisite, il laureato in Colture mediterranee, oltre alle attività previste per il corso di laurea triennale, potrà indirizzare le scelte nei diversi ambiti produttivi, valorizzando in maniera ottimale la vocazionalità ambientale e le risorse disponibili; tenendo in debito conto l’ottimizzazione dei diversi input, per una complessiva sostenibilità di processo e, nel quadro di una completa tracciabilità, anche al fine di migliorare la qualità dei prodotti e contenere i costi di produzione. Il laureato acquisirà, inoltre, specifiche competenze per lo svolgimento di attività complesse e interdisciplinari di coordinamento ed indirizzo riferiti ai tre curricula.

Curriculum relativo ai sistemi produttivi frutticoli. Questo percorso formativo prevede attività dedicate:

• all’acquisizione di un’elevata conoscenza della morfo-bio-fisiologia, degli orientamenti varietali, anche in relazione all’ambiente di coltivazione ed agli aspetti qualitativi della produzione, dell’applicazione di tecniche di coltivazione tra le più innovative delle specie frutticole di importanza primaria nel Mezzogiorno d’Italia, come l’olivo, la vite e le drupacee;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza della morfo-bio-fisiologia, degli orientamenti varietali, delle tecniche di coltivazione, anche in relazione agli aspetti qualitativi della produzione, degli agrumi e degli altri fruttiferi di origine tropicale e sub-tropicale coltivati e/o coltivabili nei paesi a clima mediterraneo;
• all’acquisizione di un’approfondita conoscenza sulla variabilità genetica delle specie arboree da frutto mediterranee e sulla sua importanza per la salvaguardia delle relative risorse, compresa la loro eventuale utilizzazione per programmi di miglioramento degli attuali standard;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza sulla fisiologia della maturazione e del post-raccolta, per essere in grado di gestire correttamente le operazioni di raccolta e di conservazione della frutta, anche in vista del progressivo interesse verso i prodotti di IV gamma;
• all’acquisizione delle conoscenze di base delle tecnologie di trasformazione della frutta fresca (essiccazione, liofilizzazione, disidratazione, appertizzazione, canditura, succhi, puree, composte, ecc.).

Curriculum relativo ai sistemi ortivi ed erbacei agroindustriali Questo percorso formativo prevede attività dedicate:

• all’acquisizione di una conoscenza approfondita delle principali produzioni ortive ed erbacee agroindustriali, ai fini della progettazione, gestione e certificazione di sistemi e processi;
• all’acquisizione di una preparazione specifica e avanzata nell’economia e nella gestione delle filiere agroindustriali, con particolare riferimento ai campi della gestione d’impresa e alle politiche agrarie ed agroindustriali;
• all’acquisizione di conoscenze tecnico-organizzative per il controllo della qualità nella filiera delle diverse produzioni ortive ed erbacee agroindustriali;
• all’acquisizione di un’elevata preparazione scientifica ed economico-organizzativa per operare il miglioramento, qualitativo e quantitativo, delle produzioni ortive ed erbacee agroindustriali, nonché per progettare e gestire l’innovazione nelle filiere;
• all’acquisizione di approfondite conoscenze dell’effetto dei parametri ambientali sulla crescita e sul comportamento eco-fisiologico delle principali specie ortive ed erbacee agroindustriali;
• all’acquisizione di un’approfondita conoscenza sulla variabilità genetica delle specie ortive ed erbacee agroindustriali e sulla sua importanza, per la salvaguardia delle relative risorse, compresa l’eventuale utilizzazione per il miglioramento degli attuali standard delle specie;
• all’acquisizione di una elevata preparazione di base, necessaria per essere in grado di reperire, domesticare, tipicizzare ed utilizzare specie erbacee spontanee eduli ed ortive tipiche delle regioni meridionali e per valutare l’influenza dei fattori ambientali ed agronomici sulle tecniche di coltivazione e sugli aspetti qualitativi, con particolare riguardo alle sostanze bio-attive a spiccato effetto salutistico.

Curriculum relativo ai sistemi floricoli ed ornamentali

Questo percorso formativo prevede attività dedicate:
• all’acquisizione di approfondite conoscenze dell’effetto dei parametri ambientali sulla crescita e sul comportamento eco-fisiologico delle principali specie floricole in pieno campo ed ambiente protetto;
• all’acquisizione di approfondite conoscenze sulle applicazioni delle biotecnologie nel settore vivaistico, come la micropropagazione, il seme artificiale e la micorrizazione;
• all’approfondimento delle conoscenze delle tematiche di gestione e di programmazione dei sistemi di coltivazione senza suolo, a ciclo chiuso o aperto, per le specie floricole;
• all’acquisizione di un’approfondita conoscenza sulla variabilità genetica delle specie floricole ed ornamentali mediterranee e sulla sua importanza, per la salvaguardia delle relative risorse, ompresa
l’eventuale utilizzazione per il miglioramento degli attuali standard delle specie floricole;
• all’acquisizione di elevate conoscenze sulle novità vegetali per vaseria verde e fiorita e sulle specie non tradizionali per fronda verde recisa, sulle relative tecniche di coltivazione e di raccolta, compresa la fisiologia post-raccolta;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza della morfobiologia e delle tecniche di coltivazione anche in relazione agli aspetti qualitativi della produzione, di specie ornamentali autoctone e naturalizzate, ad habitus erbaceo, arbustivo ed arboreo, di rilevante importanza in ambiente urbano mediterraneo allevate in contenitore ed in pieno campo;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza dei principi e delle tecniche di produzione di materiali di propagazione delle specie ornamentali, comprese quelle relative all’organizzazione di attività vivaistica;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza dei criteri per la scelta delle specie ornamentali, in funzione delle tipologie di impiego nel verde urbano;
• all’acquisizione di una approfondita conoscenza sulla gestione degli impianti a verde ornamentale in ambiente urbano;
• all’acquisizione di un’elevata conoscenza delle piante ornamentali e dei tappeti erbosi nel pieno rispetto dei criteri di qualità globale, della tutela dell’ambiente e della sicurezza dell’operatore