Come parlare in pubblico

Risorsa Uomo srl
A

790 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per aziende
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione


Rivolto a: Manager, responsabili di area, funzionari di vendita, tutte quelle figure professionali che nella loro attività devono gestire e coordinare le relazioni con altre persone, parlare in pubblico, tenere riunioni, conferenze o convention, effettuare presentazioni, guidare gruppi.

Informazione importanti

Programma

OBIETTIVI

  • Gestire le presentazioni, animando con professionalità e trasferendo in modo valido i contenuti
  • Fare presentazioni divertenti e coinvolgenti
  • Imparare a gestire le diverse tipologie di partecipanti
  • Migliorare la leadership all’interno della presentazione
  • Gestire meglio il tempo, diminuendo la durata delle presentazioni e rendendole piu’ efficaci
  • Migliorare le tecniche di comunicazione per essere piu’ persuasivi
  • Comunicare ad un gruppo di destinatari idee e informazioni, in modo chiaro ed efficace
  • Presentare programmi, progetti, prodotti, campagne che catturino l’attenzione e producano l’effetto desiderato
  • Acquisire sicurezza e fiducia in se stessi come elemento per essere persuasivi e creare un atteggiamento favorevole alla ricezione del messaggio
  • Imparare a preparare e coordinare presentazioni efficaci ed incontri partecipativi
  • Conoscere i mezzi diversi per la presentazione
  • Creare il percorso per una presentazione efficace e dinamica
  • Saper trattare momenti di difficoltà

CONTENUTI Parlare in pubblico

  • I principi fondamentali del parlare in pubblico
  • La nostra comunicazione in pubblico
  • L’emotività: come farla diventare da vincolo a punto di forza
  • Essere a proprio agio nel parlare in pubblico

Come valutare le proprie capacità di comunicazione interpersonale

  • Concetti generali di comunicazione
  • Principi per essere efficaci nella comunicazione
  • Analizzare la propria comunicazione attraverso l’autoascolto

Gli elementi strutturali da considerare per adattare la comunicazione

  • Il contesto: ambiente e interlocutore
  • L’obiettivo da perseguire
  • Il tempo a disposizione
  • Le nostre caratteristiche personali (personalità e stile)

La cassetta degli attrezzi del buon comunicatore

  • I diversi strumenti a disposizione per comunicare efficacemente
  • Self markenting: comunicare attraverso la propria persona nella sua interezza
  • Il giusto mix di comunicazione verbale, non verbale e paraverbale
  • La voce
  • La gestualità
  • Le distanze
  • Le parole positive o negative
  • L’utilizzo delle differenti modalità di comunicazione in coerenza con i diversi stili

La preparazione del discorso

  • Analizzare il target al quale è diretta la comunicazione
  • Individuare i punti chiave
  • Prepararsi all’intervento delineando un percorso mentale logico e finalizzato
  • Organizzare il contenuto
  • La scaletta degli argomenti, delle modalità e dei tempi
  • I diversi supporti audiovisivi e non per far passare il messaggio (slide, filmati, supporti audio-visivi, …)

Le fasi di una presentazione: l’apertura

  • Come accogliere un gruppo
  • Le tecniche per rompere il ghiaccio e catturare l’attenzione
  • Iniziare efficacemente una presentazione
  • Saper coinvolgere ed emozionare i partecipanti con una presentazione efficace

L’ascolto dei propri interlocutori

  • Ascoltare i segnali inviati dagli interlocutori
  • Interpretare la loro comunicazione non verbale e paraverbale
  • Coglierne le esigenze
  • Leggere il «non detto»
  • Reagire in modo appropriato alle diverse situazioni (attenzione, stanchezza e disattenzione, disaccordo, incomprensione)
  • Comprendere come veniamo percepiti dai nostri interlocutori grazie ad un’attenta analisi dei loro messaggi (verbali e non)

Comunicare per raggiungere l’obiettivo

  • L’importanza della focalizzazione e il valore della sintesi: saper selezionare gli argomenti principali e i messaggi prioritari da comunicare
  • La comunicazione energetica: crederci e trasmettere entusiasmo
  • La comunicazione per attirare e mantenere l’attenzione
  • La comunicazione come strumento di partecipazione e coinvolgimento per responsabilizzare le persone
  • La comunicazione persuasiva
  • Osare e prendersi i propri rischi per comunicare efficacemente in vista dell’obiettivo

Le fasi di una presentazione: il corpo e la chiusura

  • La costruzione di un’argomentazione
  • Gestire il tempo della presentazione
  • Come accorciare o allungare i tempi di una presentazione
  • La gestione delle interruzioni e delle situazioni impreviste
  • Gestire le emozioni nell’improvvisazione
  • Come chiudere positivamente una presentazione / riunione e passare ad un piano di azione

La gestione delle diverse tipologie di partecipanti

  • Come gestire i partecipanti «difficili»: il contestatore, l’aggressivo, il diplomatico, il passivo, l’attivo
  • Portare tutto il gruppo all’obiettivo, riducendo le dispersioni

La gestione delle dinamiche di gruppo

  • Fenomeni e processi che si sviluppano in un gruppo (coesione, reti di comunicazione, leadership, difese, alibi, ...): come riconoscerli e utilizzarli
  • La gestione del leader negativo

La gestione delle obiezioni e dei conflitti in una presentazione / riunione

  • Come percepiamo le critiche
  • Le nostre tradizionali risposte
  • Lo stile assertivo di risposta
  • La replica a critiche non fondate e aggressive
  • Comprendere e gestire situazioni di crisi e conflitto
  • Metodi e strategie di prevenzione dei conflitti
  • Individuare e distinguere i punti di accordo e di disaccordo

Gli argomenti verranno affrontati attraverso un’ampia serie di brainstorming e mini-laboratori finalizzati a far riflettere i partecipanti.

Durante le due giornate, vi saranno spazi destinati all’analisi delle proprie modalità comunicative verbali e non verbali, con simulazioni e riprese con la videocamera, poi proiettate allo scopo di condividere con l’aula comportamenti corretti e punti di forza da confermare e rafforzare ulteriormente VS comportamenti da rivedere e aree di miglioramento su cui lavorare.

Si farà inoltre ricorso a esercizi tratti dal mondo del teatro e ispirati alle tecniche di pedagogia teatrale: esercizi per la gestione del proprio corpo, esercizi di improvvisazione teatrale, …

Non mancheranno altresì filmati e spezzoni di film (ad esempio, «Americani», «Ogni maledetta domenica» e «Il sapore della vittoria»), così da facilitare l’ancoraggio nella mente dei partecipanti dei concetti affrontati.

Il corso si concluderà in modo molto pratico e operativo, in coerenza con lo stile che ci contraddistingue, con delle pillole di aiuto immediato: Come trattare domande difficili? Come tenere sotto controllo l’ansia? Come superare un “black out”?

DURATA

2 giorni

7 - 8 Novembre 2012

15-16 Novembre 2012


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto