Tit. riconosciuto dal Reg. Pubblico dei Mediatori

Comunicazione e Mediazione Interculturale

Accademia di Scienze Umane E Sociali
A Roma
Prezzo Emagister

2.200 € 1.500 
IVA inc.
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

  • Post-diploma / post-qualifica
  • Roma
  • 200 ore di lezione
  • Durata:
    12 Mesi
  • Quando:
    01/03/2017
  • Stage / Tirocinio
Descrizione

Ai cittadini stranieri il Corso dà accesso alle graduatorie per l’iscrizione al “Registro pubblico dei mediatori interculturali” del Comune di Roma
Il Corso prepara ad operare nei seguenti settori: Uffici stampa, comunicazione e relazioni pubbliche; mezzi di comunicazione sociale (stampa, radio, TV, internet, riviste specializzate, ecc.); ambasciate e uffici culturali; settore giudiziario (tribunali e carceri); pubblica sicurezza (uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza temporanea); settore assistenziale e socio sanitario (ambulatori medici, consultori, ospedali); ambito educativo e formativo (scuole, soprattutto dell’obbligo). E ancora presso uffici della Pubblica Amministrazione e aziende private.

Informazione importanti

Prezzo per gli utenti Emagister: Per chi già opera nel settore dell'integrazione: SPRAR, Centri di Accoglienza, Associazioni per migranti, etc, oltre ad aver riconosciuta la loro attività come tirocinio, possono usufruire dello sconto di 1000,00 euro sul costo del Costo. Eventuali agevolazioni previste per i partecipanti meritevoli: in caso di finanziamento da parte di enti pubblici e/o privati saranno distribuite agli allievi meritevoli delle borse di studio a parziale copertura delle spese di partecipazione al corso. Dell'eventualità di godere di dette borse di studio sarà data comunicazione prima della fine del corso.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
01 marzo 2017
Roma
Viale A. Manzoni, 24c, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Corso Universitario in Comunicazione e Mediazione Interculturale si propone di fornire specifiche conoscenze e approfondimenti culturali in un settore ad alto profilo professionale come quello della comunicazione e mediazione interculturale, in raccordo con il mondo educati-vo, il mercato del lavoro e le esigenze del territorio.

· A chi è diretto?

Il corso è diretto a persone italiane e straniere munite di diploma di scuola superiore e intende formare operatori competenti negli aspetti della Comunicazione in grado di: - valorizzare in campo comunicativo le identità dei singoli nel rispetto delle dif-ferenze; - interpretare i codici culturali dei soggetti coinvolti nella relazione comunicativa; - tradurre e comunicare bisogni e risorse proprie dell’individuo in programmi di intervento; - individuare vincoli e opportunità dei contesti interculturali; - favorire contesti di collabora-zione/integrazione; - facilitare le reciproche conoscenze e lo scambio tra le diverse parti al fine di prevenire l’insorgere di incomprensioni e conflitti; - relazionarsi con i servizi presenti sul territorio ed informare adeguatamente circa le risorse e possibilità; - coinvolgere l’utente straniero e i soggetti autoctoni nella promozione culturale; - sostenere lo straniero nel processo di integrazione interculturale; - partecipare alla programmazione degli interventi rivolti ad immigrati/autoctoni; - promuovere e valorizzare occasioni di incontro tra culture diverse.

· Requisiti

- interpretare i codici culturali dei soggetti coinvolti nella relazione comunicativa; - individuare vincoli e opportunità dei contesti interculturali; - favorire contesti di collaborazione/integrazione; - facilitare la conoscenza per prevenire incomprensioni e conflitti; - informare circa le risorse e possibilità presenti sul territorio; - sostenere lo straniero nel processo di integrazione interculturale; - partecipare alla programmazione degli interventi rivolti ad immigrati/autoctoni.

· Titolo

DIPLOMA DI ALTA FORMAZIONE UNIVERSITARIA

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Corso è di livello universitario, quindi la formazione è garantita dalla presenza di docenti qualificati, la frequenza consente di acquisire crediti ECTS e il titolo è maggiormente riconosciuto rispetto ad altri simili offerti da realtà non universitarie.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Grazie per aver chiesto informazioni. Ti contatteremo via e-mail oppure telefonicamente nelle prossime 24 ore.

Opinioni

R

15/11/2016
Il meglio Questo corso fornisce le conoscenze e le competenze tecniche, professionali e trasversali necessarie per svolgere le funzioni del mediatore interculturale. si va dalle tecniche di base della comunicazione a quelle specialistiche della gestione dei colloqui. Molti dei docenti sono esperti del settore, provengono da realtà della mediazione interculturale, nella gestione di processi migratori e nella definizione do politiche e strategie di integrazione socio lavorativa dei migranti. L’approccio dei docenti è pragmatico e questo consente di avere una visione concreta della realtà del fenomeno e delle reali opportunità di lavoro. Altro valore aggiunto del corso è la rete che negli anni si è venuta a costituire dando vita a protocolli d’intesa con enti pubblici e del privato sociale. Gli accordi hanno consentito di inserire molti dei corsisti in tirocini o di effettuare delle tesi sperimentali.

Da migliorare No.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Comunicazione
Mediazione culturale
Psicologia
Psicologia relazionale
Dinamica dei processi migratori
Legislazione sull'immigrazione
Antropologia
Cultura sociale
Deontologia professionale
Elementi del diritto del lavoro
Elementi di legislazione sociale
Mediazione e risoluzione dei conflitti
Prevenzione della delinquenza
Accoglienza
Comunicazione e mediazione interculturale
Mediazione interculturale

Professori

Renato Butera
Renato Butera
Docente di storia e critica cinematografica

Programma

Il Corso prevede lezioni frontali, seminari, laboratori e tirocinio, pari a 35 crediti ECTS, così distribuiti:

23 crediti ECTS per le lezioni, i seminari, i laboratori (172 ore di lezione frontale e 400 ore di studio, ricerca, esercitazione personale);

6 crediti ECTS per il tirocinio (150 ore);

6 crediti ECTS per la tesi finale.

Il percorso formativo si compone di cinque moduli strutturati attorno ad altrettante aree tematiche e disciplinari.

1° modulo: Area delle relazioni interculturali (3 crediti = 24 ore)

· conoscenza dei fenomeni e delle dinamiche dei processi migratori (internazionali, nazionali e locali);

· psicologia del sé e psicologia relazionale;

· antropologia e cultura sociale;

2° modulo: Area normativa (3 crediti = 24 ore)

· la Costituzione italiana, l’Unione Europea e le Convenzioni dei diritti umani;

· legislazione – nazionale e regionale – sull’immigrazione;

· diritto del lavoro e legislazione sociale;


3° modulo: Area Tecnico-professionale (6 crediti = 48 ore)

. Ruolo, funzioni e deontologia professionale

. Metodo e tecniche della gestione dei conflitti

. Modalità e tecniche dell'accoglienza (Minori, CARA, SPRAR, Semiautonomia)

. Mediazione, sicurezza, prevenzione dei reati.

. Elementi di informatica

4° modulo: Area della comunicazione e dei media (5 crediti = 40 ore)

· giornalismo e mediazione interculturale;

· cinema e mediazione interculturale;

· teatro, danza, musica e mediazione interculturale;

· radio, tv e mediazione interculturale;

· Internet, new media e mediazione interculturale

5° modulo: Area dell’organizzazione e dei servizi (6 crediti = 44 ore)

· organizzazione e funzionamento dei sistemi dei servizi in Italia;

· istituzione e organizzazione scolastica italiana

· istituzione e organizzazione sanitaria italiana

· tecniche di modelli di progettazione dell’intervento, analisi di comunità;

· progettazione, monitoraggio e valutazione del lavoro sociale;

Ulteriori informazioni

Persona di contatto: Teresa Doni.



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto