Comunicazione nella Società della Globalizzazione

Università degli Studi Roma Tre
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Roma
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Ostiense 175, --, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
1. Premessa
La globalizzazione ha cessato da tempo di essere un tema di mero interesse politico ed economico, ed è diventata una delle chiavi per la definizione della cultura dell'inizio del nuovo secolo.
Essa infatti non ha solo cambiato le pratiche dell'economia e della politica, ma ha avuto anche importanti effetti sul piano intellettuale. Ha anche trasformato alcune discipline già esistenti (in campi come diritto, economia, sociologia, filosofia, le arti, la comunicazione, ecc.). Ha, inoltre,
(a) ridefinito talune professioni già esistenti (come quelle economiche e giuridiche), e
(b) creato in diversi ambiti di attività professioni del tutto nuove (chiamate a volte "nuove professioni"), per le quali è necessario creare un ambiente formativo specifico.
Questa situazione costituisce una sfida alle istituzioni formative come l'università, ma nessun ateneo italiano sembra attrezzato in modo opportuno a rispondere. Per questo, i giovani che vogliano operare negli ambiti toccati dalla globalizzazione e avviarsi alle "nuove professioni" non possono rivolgersi presso un sito unitario, ma sono costretti a comporre i diversi segmenti della loro professionalità spostandosi da un ambito all'altro, con dispersione di energia e con poca efficacia.
La proposta che qui si presenta vuole rispondere a questa necessità. Essa si colloca nella Classe delle lauree in Scienze della Comunicazione, che non è stata finora adoperata come tale per progetti di nuovi corsi nell'Università Roma Tre, sebbene diverse strutture dell'ateneo si richiamino al concetto di comunicazione. Essa vuole contribuire a definire quindi una nozione di comunicazione specificamente orientata alle nuove professioni e alla società della globalizzazione.
La proposta mira a:
  • Dare al tema della globalizzazione una collocazione accademica chiara e riconoscibile, raccogliendo in un unico luogo sia discipline già esistenti - che possono illuminare i tratti di questo fenomeno - sia discipline nuove che possono ulteriormente definirli;
  • Permettere la creazione di un profilo professionale compatto e adeguato alle esigenze della società globalizzata;
  • Caratterizzare la vocazione internazionale di Roma Tre aprendola verso la dimensione della globalizzazione.

    2. Aree disciplinari del nuovo Corso di Studi
    Il nuovo Corso di Studi mira a dare una formazione culturale di base in un insieme di aree disciplinari che fino a questo momento nel contesto accademico italiano sono state poco collegate.
    Le aree cui si fa riferimento sono le seguenti:
  • studi filosofico-cognitivi
  • studi linguistici e semiotici
  • studi filosofico-politici e storici
  • studi giuridico-economico-sociali
  • studi informatici (di base e nelle loro interazioni con gli studi logici, linguistici e semiotici).
    L'intreccio fra questi settori risponde all'esigenza di contribuire alla specifica formazione alle nuove professioni. Proponendo a tal fine un concetto innovativo di comunicazione.
    La comunicazione così come è disegnata nel presente progetto non ha una polarizzazione sociologica, come nella maggior parte dei corsi di laurea italiani che insistono sulla stessa Classe di Lauree. Vuole invece mettere l'accento sulle specificità della società globalizzata, nella quale il sapere testuale si salda con quello multimediale, e questi si avvalgono di saperi politici, sociali, giuridici.
    La nozione di comunicazione nella società globalizzata deve quindi essere aperta alla multidisciplinarità richiesta dal mondo della globalizzazione. In essa, gli studi umanistici si intrecciano con quelli giuridico-sociali-economici, su una base di competenza informatica; a questo scopo, si prevedono intense relazioni degli studi umanistici nei loro aspetti fondamentali con i campi della linguistica, della logica, dell'informatica e della tecnologia dell'informazione.
    A queste aree, che assicurano il nucleo delle discipline e dei crediti fondamentali per gli studenti, si affiancano alcuni servizi didattici.
    Essi sono:
  • Servizio di lingue straniere
  • Servizio di metodologia della ricerca e della documentazione
  • Servizio di scrittura professionale
  • Servizio multimediale.
    Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea della classe:
  • comprendono attività miranti all'acquisizione delle conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze della comunicazione e dell'informazione, nonché di metodi propri della ricerca sui media (anche nelle applicazioni educative), sui pubblici e sulle dinamiche di fruizione e consumo;
  • comprendono attività di laboratorio e, in relazione a obiettivi specifici, comportano l'obbligo di attività esterne, quali tirocini formativi presso aziende e laboratori, stages e soggiorni anche presso altre Università, italiane e straniere, nel quadro di accordi nazionali e internazionali;
  • possono prevedere attività di tirocinio in strutture di formazione al giornalismo convenzionate con l'Ordine dei giornalisti.
    Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari almeno al 60 per cento dell'impegno orario complessivo, con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.
    La differenza tra il numero massimo dei crediti e quello derivante dalla somma dei minimi richiesti agli studenti per i singoli ambiti disciplinari resta a disposizione degli studenti stessi per la diversificazione dei piani di studio.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Per accedere al corso di studio si richiedono le competenze acquisite nel corso degli studi medi superiori (attuali titoli quinquennali ad indirizzo umanistico: licei classici, scientifici e magistrali).
    Crediti aggiuntivi verranno riconosciuti ai candidati che documentino con un certificato riconosciuto una conoscenza avanzata di una lingua straniera europea e conoscenze informatiche di base.
    Il corso di laurea potrà organizzare, anche in collaborazione con istituti secondari superiori del territorio, attività formative propedeutiche destinate ad integrare la preparazione di base degli studenti.

    Caratteristiche della prova finale
  • Una tesina al secondo anno (2 crediti) su un corso seguito nel primo o nel secondo anno.
  • Una tesina al terzo anno (3 crediti) su un altro corso seguito, comprendente una relazione sul tirocinio presso un'azienda o un centro di ricerca.
  • Verifica della conoscenza della terza lingua straniera a scelta dello studente.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    I laureati svolgeranno attività professionali nelle organizzazioni a vocazione globale pubbliche e private, nazionali e internazionali, in qualità di addetti stampa, comunicatori pubblici, esperti di gestione di aziende editoriali, esperti multimediali, esperti di istruzione a distanza, etc.
    Attività di base
    Discipline informatiche e della comunicazione

    CFU 16
    INF/01: INFORMATICAING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI
    Discipline semiotiche e linguistiche

    CFU 28
    L-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICAM-FIL/02: LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA M-FIL/05: FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI
    Discipline sociali, mediologiche e della comunicazione politica

    CFU 24
    M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA SPS/01: FILOSOFIA POLITICASPS/02: STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHESPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVITotale CFU 68

    Attività caratterizzanti
    Discipline dei linguaggi e delle tecniche dei media, del design e della grafica

    CFU 8
    L-ART/06: CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONEL-ART/07: MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICAM-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-FIL/04: ESTETICASPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
    Discipline economico-aziendali

    CFU 8
    SECS-P/01: ECONOMIA POLITICASECS-P/06: ECONOMIA APPLICATASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESECS-P/08: ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESESECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
    Discipline giuridiche

    CFU 8
    IUS/01: DIRITTO PRIVATOIUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA
    Discipline psicosociali

    CFU 4
    M-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALEM-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE SECS-S/04: DEMOGRAFIASECS-S/05: STATISTICA SOCIALE
    Discipline storico-politico-filosofiche

    CFU 8
    IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOM-FIL/01: FILOSOFIA TEORETICA M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA SPS/02: STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHESPS/04: SCIENZA POLITICASPS/12: SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALE
    Linguistica italiana e lingue straniere

    CFU 16
    L-FIL-LET/12: LINGUISTICA ITALIANAL-LIN/04: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA FRANCESEL-LIN/07: LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA SPAGNOLAL-LIN/09: LING...

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto