DIVENTA UN TECNICO SPECIALIZZATO E RICERCATO

Conduttore Generatore di Vapore in Aula 2° E1° Grado- IN AULA

Progetto Formazione
A Terme Vigliatore
Prezzo Emagister

640 € 590 
IVA inc.
Preferisci chiamare subito il centro?
09097... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • Terme vigliatore
  • 60 ore di lezione
  • Durata:
    4 Mesi
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

ALLA CONDUZIONE DEI GENERATORI DI VAPORE 2° E 1° GRADO IN AZIENDE CHE UTILIZZANO TALI IMPIANTI. VEDI PROGRAMMA E CONDIZIONI NEL SITO WWW.PROGETTOFORMAZIONE.INFO

Informazione importanti

Prezzo per gli utenti Emagister: Sconto Applicato € 50,00

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Terme Vigliatore
Piazza Municipio, 25, 98050, Messina, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

SCUOLA DELL'OBBLIGO

· Titolo

Il corso inizia il 3 ottobre 2015 e sono consentite le iscrizioni fino al 23 ottobre

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Preparazione ESAMI ISPETTORATO
Preparazione CONDUZIONE GENERATORE DI VAPORE

Professori

Salvuccio De Pasquale
Salvuccio De Pasquale
esperto trattamento acque

Vito Aliquò
Vito Aliquò
Ingegnere

Professionista di elevata esperienza, specialista: - nella sicurezza sul lavoro; - nella gestione energetica; - nella progettazione impianti energia fotovoltaica ed eolica; - nella conduzione Generatori di Vapore; - nella progettazione antincendio.

Programma

PROGRAMMA

Il candidato agli esami per il conseguimento del certificato di 1° grado, che abilita alla condotta di generatori di vapore di qualsiasi tipo aventi producibilità oltre 20 t/h e 2 grado, che abilita alla conduzione di generatori di vapore fino a 20 t/h.

NOZIONI GENERALI

Elementi sul sistema metrico decimale:

Pesi e misure. Problemi sulle misure lineari, di superficie o cubiche.

Elementi di fisica:

Forza. Lavoro e unità di lavoro. Potenza e unità di potenza. Calore specifico. Caloria. Temperatura e termometri. Pressione, barometri, manometri. Produzione di vapore: vapore saturo, vapore surriscaldato, acqua calda sotto pressione con temperatura superiore a quella di ebollizione a pressione atmosferica (acqua surriscaldata). Titolo del vapore.

Combustibili:

Caratteristiche generali dei combustibili solidi, liquidi e gassosi, ivi compresi combustibili poveri e residui di lavorazione. Poteri calorifici.

Caratteristiche: caratteristiche specifiche dei vari tipi di combustibili. Composizione dei combustibili.

Metodi per la determinazione dei poteri calorifici.Trattamenti preventivi dei varitipi di combustibili

Combustione:

Il fenomeno della combustione dei combustibili solidi, liquidi o gassosi. La funzione dell'aria. Calore della fiamma e dei fumi. Condizioni di migliore combustione e sua regolazione. Combustione di residui di lavorazione e di combustibili poveri.

Aria teorica e reale. Eccesso d'aria. Aria supplementare. Particolarità sulla combustione dei vari tipi di combustibili. Preriscaldamento dell'aria comburente. Composizione dei prodotti della combustione. Metodi di analisi dei prodotti della combustione. Elementi atti a rilevare l'andamento della combustione in camera di combustione e nei circuiti dei fumi. Incombusti gassosi. Perdite di calore al camino. Valutazione ai fini del controllo della combustione degli elementiricavati dalle predette determinazioni.

Caratteristiche della combustione nei focolai a pressione.

Focolari:

Principali tipi di focolari in relazione ai diversi combustibili. Griglie. Focolari e griglie speciali per combustibili residui di lavorazione. Bruciatori per combustibili liquidi e gassosi.

Griglie meccaniche. Camera di combustione per i vari combustibili. Refrattari, loro punto di rammollimento e di fusione. Schermature. Focolari a radiazione totale. Focolari in pressione.

Focolari per carbone polverizzato. Focolari per combustione mista. Focolari percombustione a pressione.

Tiraggio e camini:

Giri del fumo. Tiraggio naturale ed artificiale. Regolazione del tiraggio. Tipi di camini. Inquinamento.

Soffiato, aspirato, indotto o compensato.

Generatori di vapore:

Descrizione particolareggiata dei principali tipi di generatori di vapore aventiproducibilità fino a 20 t/h di vapore per il 2 Grado.

Descrizione particolareggiata dei principali tipi di generatori di vapore aventiproducibilità oltre 20 t/h di vapore di qualsiasi tipo e superficie per il 1° Grado..

Accessori dei generatori di vapore:

a) Apparecchi di sicurezza: valvole di sicurezza a peso e a molla.

b) Apparecchi di osservazione: manometri, indicatori di livello e rubinetti di prova.

c) Apparecchi di alimentazione: pompe alternative elettriche e a vapore, pompe centrifughe, iniettori.

Altri accessori: valvole di intercettazione, di ritegno, di scarico e rubinetti vari. Porte di pulizia e di vista.

Separatori di acqua, separatori di condensa, valvole di riduzione dellapressione.

Condensatori di vapore

Acqua di alimentazione:

Nozioni generali sulle caratteristiche delle acque di alimento e di caldaia; sulla formazione di incrostazioni e di corrosioni. Loro effetti sulla sicurezza e l'economia dell'esercizio. Metodi per prevenire la formazione delle incrostazioni. Controlli essenziali sull'acqua.

Determinazione della durezza. Metodi di depurazione. Principali tipi di depuratori a freddo e a caldo. Alcalinità. Effetti dell'eccessiva alcalinità delle acque di alimentazione. Addolcimento con resine scambiatrici di ioni.

Demineralizzazione totale. Distillazione. Degasazione termica e chimica.Concetto e uso della grandezza PH. Controllo e regolazione della depurazione. Determinazione dell'alcalinità, della salinità dell'acqua. Dettagliata conoscenzadei metodi e dei sistemi di trattamento delle acque di alimentazione.

Apparecchi ausiliari:

Economizzatori o preriscaldatori di aria. Surriscaldatori. Desurriscaldatori.

Automatismi:

Scopi ed applicazioni degli automatismi.

Descrizione dei principalitipi di automatismi

Regolazione automatica della portata dell'acqua di alimentazione, delcombustibile o dell'aria per la combustione. Regolazione automatica dellatemperatura dei fluidi

Regolazioni automatiche negli impianti di centrali termo-elettriche.

Nozioni sulla organizzazione per l'esercizio e per il controllo di una centrale termica con apparecchiature automatiche.

Alterazione del materiale:

Degradazione delle caratteristiche di resistenza dei materiali sottoposti ad elevate temperature.

Prove termiche:

Predisposizione delle apparecchiature di misura e di controllo per la effettuazione di prove termiche.

Impostazione del calcolo di rendimento e bilancio termico di un generatore di vapore.

Ciclo termico in una centrale termoelettrica.

Impostazione del calcolo di rendimento per il completo ciclo di produzione e utilizzazione del vapore.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto