Conduttori e personaggi Nuovi per la Tivù

Studio 254
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 200 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso “PERSONAGGI NUOVI PER LA TIVU” è rivolto a tutti coloro che desiderano intraprendere la carriera di conduttori e conduttrici, presentatori e presentatrici, show girl, attori, intrattenitori, comici, imitatori… Il corso sarà focalizzato sul come prepararsi e studiare per affrontare una carriera televisiva ed aspirare ad incarichi in video.
Rivolto a: chi vuole intraprendere la carriera davanti alle telecamere.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Appia Nuova, 254, 00183, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Talento e passione

Programma

COMUNICAZIONE: impianto delle lezioni

Insegnante: Max De Angelis

Comunicazione e… media - la comunicazione come strumento di lavoro

• CONCETTO DI COMUNICAZIONE
I due poli della comunicazione. Emittente e sorgente e ricevente o destinatario
I modelli della comunicazione
Il segno e il processo comunicativo (l’immagine acustica e il concetto)
L’onomatopeiche (bum-bum – crash – ecc.)
Analisi del testo e quella del discorso

• L’ARTE DEL SAPER PARLARE E COMUNICAZIONE NON VERBALE
tecniche persuasorie; potere emotivo; persuadere; conquistare il consenso.

• COMUNICAZIONE DI MASSA
Partendo da FRASER sulla struttura del comportamento intercomunicativo valutazione di 4 sistemi:
sistema verbale; sistema intonazionale; sistema parlalinguistico; sistema cinesico.

• CONCETTO DI COMUNICAZIONE
1. Concetto di: Emittente (o sorgente) e Ricevente (o destinatario)
2. comunicazione: emotiva, conativa, poetica, metalinguistica, fatica, referenziale
3. espressione e contenuto
4. analogico e digitale
5. simulazione
6. inganni
7. lingue (soggetto a cambiamenti)
8. pragmatica (interlocutori e ambiente in cui avviene)
9. pertinenza
10. analisi del discorso
11. paradosso
12. doppio legame
13. scena e retroscena
14. silenzio

• L’ARTE DEL SAPER PARLARE E COMUNICAZIONE NON VERBALE
15. Comunicazione non verbale
16. cinesico
17. Argyle
18. contatto fisico
19. prossimità
20. orientamento
21. aspetto postura
22. cenni del capo
23. sguardo
24. aspetti non verbali del parlato
25. espressioni del volto
26. gesti
27. l’abbigliamento
28. mezzi “caldi” e “freddi”

• LA COMUNICAZIONE…RELAZIONI DI FIDUCIA
1. fare della COMUNICAZIONE una priorità assoluta
2. apriteli agli altri
3. creare un ambiente ricettivo per la comunicazione((


))• LA COMUNICAZIONE… MAI FORZATA!
1. far capire di lavorare “insieme”
2. far capire di fare parte della stessa “squadra”
3. noi siamo i “migliori”
4. quello che faremo è valido

• RELAZIONI INTERPERSONALI (PSICOLOGIA DEL SENSO COMUNE)
La psicologia del senso comune (ingenua), è quella che, pur senza ignorare precise esigenze concettuali e sostanziali di altri dati ricavati dall’indagine scientifica, si basa sull’utilizzo delle “conoscenze non formulate o quasi-formulate sui rapporti interpersonali così come sono espresse nella nostra esperienza e nel linguaggio quotidiano”, su quanto di ovvio noi sperimentiamo nella vita sociale e su quanto intuitivamente ne conosciamo.
Studiare la psicologia ingenua è importante per voi/noi per la comprensione scientifica dei rapporti interpersonali sotto due aspetti fondamentali:
1. La psicologia ingenua guida il nostro comportamento verso le altre persone, è in sostanza una/la parte essenziale dei fenomeni ai quali siamo interessati; nella vita quotidiana noi ci forniamo delle idee sugli altri individui e sulle situazioni sociali, interpretiamo le azioni degli altri e cerchiamo di prevedere come si comporteranno!
2. Lo studio della psicologia ingenua può essere importante per le verità che porta alla luce.

CANTO ED ELEMENTI DI ARTE SCENICA: impianto delle lezioni

Insegnante: Alma Manera
((


))“La voce come strumento”
Elementi di arte scenica - Maestra Alma Manera((


))
L’obiettivo del corso è quello di imparare a “suonare” la voce. L’utilizzo della voce non è propriamente indirizzato a chi ha la passione o vocazione al canto. La voce è un biglietto da visita poiché permette di:

1) comunicare in modo chiaro e sicuro;

2) esporre in pubblico con o senza supporto (microfono);

3) più sicurezza nei colloqui di lavoro, audizioni, provini, ecc….((


))In base al livello della classe costruirò giornalmente delle lezioni propedeutiche con elementi di solfeggio, anatomia dell’apparato respiratorio e arte scenica che, a sua volta, comprende portamento, analisi di un personaggio e storia del costume.

DIZIONE: impianto delle lezioni

Insegnante: Arianna Mattioli


Obiettivi del Corso
Apparato fonatorio e respirazione: conoscenza e uso.
Articolazione, emissione vocale, variazioni di tono e volume, le variazioni timbriche, l'estensione vocale, la flessibilità, la forza e la risonanza della voce: l’importanza di farsi capire nell’era della comunicazione.
Conoscenza delle regole base della dizione italiana (accenti, pronuncia, poggiature).
Conoscenza delle regole base della lettura.

Programma del Corso
Il corso si articolerà in due fasi: una prima fase in cui i partecipanti impareranno a respirare usando al meglio il muscolo diaframmatico e ad avere coscienza del loro apparato fonatorio, degli organi dell’articolazione: lingua, denti, labbra, palato.
In un secondo momento si affronteranno le regole di dizione: Pronuncia moderna e pronuncia tradizionale. Sillabe accentate. Omografi e omofoni. Accenti tonici e accenti fonici. Il rafforzamento sintattico. Si cercherà di correggere le cadenze dialettali. Verranno successivamente proposte letture ed esercizi.

È utile per gli allievi un manuale di dizione e fonetica di riferimento ( consiglio “Dizione e fonetica. Un'esperienza didattica per il teatro” di Giorgio Dal Piai - Ponte alle Grazie – 2003) e l’uso di un registratore per poter effettuare delle valutazioni in classe e a casa.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto