Conoscere e Riconoscere la violenza, come gestirla. Gli interventi di protezione in ambito psicologico e giuridico

Centro per gli Studi Criminologici
A Montefiascone

160 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • Montefiascone
  • Durata:
    1 Mese
Descrizione

Obiettivo del corso: Lo scopo generale del corso è quello di studiare alcune forme di violenza che si rilevano all'interno delle relazioni di prossimità. Fornire abilità nel riconoscere la violenza e nel prevenire i casi di violenza. Analizzare i percorsi possibili di aiuto e di sostegno psicologico e giuridico.
Rivolto a: Psicologi, psicoterapeuti, avvocati, criminologi ,educatori, assistenti sociali, medici, Consulenti Tecnici (CTU), consuelor, personale delle Forze di Polizia ed altre figure professionali. Laureati e laureandi in Psicologia, laureati in Giurisprudenza, laureati in Scienze del Servizio Sociale, Laureati in Scienze Politiche, studenti universitari laureandi in discipline socio-umanistiche.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Montefiascone
Viterbo, Italia
Visualizza mappa

Programma

Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 25 maggio 2011. Le lezioni si terranno tutti i giovedi dal 9 giugno al 30 giugno,dalle ore 15,30 alle ore 18,30.
Il Corso di formazione è strutturato in 4 incontri della durata di 3 ore giornaliere per un totale di 12 ore.

Sede del Corso:
Centro di Formazione della Confcooperative di Viterbo
Strada Poggino, 76 - Viterbo
Segreteria Organizzativa
Presidente Týrris Onlus Marcello Cevoli
Staff organizzativo Sonia Fanelli


Centro di Promozione Culturale Týrris onlus - Via della Volta Buia n.51 - 01100 Viterbo
Týrris onlus non opera a scopo di lucro
PROGRAMMA
Il "Centro Studi di Criminologia e Osservatorio sul disagio giovanile" del Centro di Promozione Culturale Týrris ONLUS Viterbo, in collaborazione con Dr.ssa Antonella Pomilla - Cattedra Psicopatologia Forense - Fac. di Medicina (Prof. V. Mastronardi) “Sapienza” Università di Roma
Camera Penale di Viterbo e Camera Minorile di Viterbo.

Presentazione
Per violenza nella sua accezione globale l’OMS (2002) intende “l’uso intenzionale della forza fisica o del potere, minacciato o reale, contro se stessi, altre persone o contro un gruppo o una comunità, da cui conseguono o da cui hanno una alta probabilità di conseguire lesioni, morte, danni psicologici, compromissioni nello sviluppo (maldevelopment) o deprivazioni”. La violenza, quindi, è un’azione consapevole, non un grado del conflitto. Nella violenza sono in gioco sia aspetti strutturali (come il potere o la leadership), sia aspetti identitari (come la percezione di sé e la definizione di genere) all’interno di situazioni sociali e relazionali definite. Un atto di violenza costituisce sempre una minaccia alla salute della persona ed un concreto ostacolo alla sua piena espressione.

Direzione scientifica e coordinamento:
Dott.ssa Rita Giorgi, (Pedagogista, Criminologa, Direttore Associazione ONLUS Týrris).
Comitato scientifico:
Dr.ssa Rita Giorgi - Dr.ssa Antonella Pomilla - Avv.Massimo Pistilli

Primo incontro:
giovedì 9 giugno - Orario 15,30 - 18,30
Le diverse definizioni di violenza e le sue espressioni.
La violenza, come si caratterizza e le conseguenze.
Nuove concezioni della violenza: il mobbing e lo stalking
Violenza endofamiliare e strumenti di tutela esistenti nella normativa.
(Dr.ssa A.Pomilla - Avv. P.Rossi)
Secondo incontro:
giovedi 16 giugno - Orario 15,30 - 18,30
La violenza in famiglia.
La violenza omicidiaria; violenza omicidiaria seriale; violenza omicidiaria in famiglia.
Conflitto genitoriale e violenza sui minori in famiglia: violenza assistita, genitori malevoli ed assenti.
Gli infanticidi. La violenza di genere nell’arco della vita di una donna.
(Dr.ssa A.Pomilla - Avv. P.Rossi)
Terzo incontro:
giovedì 23 giugno – Orario 15,30 – 18,30
Analisi differenziale tra violenza ed aggressività.
“L’aggressività giornaliera” negli adolescenti.
Violenza individuale e violenza collettiva. Strumenti di tutela individuale e problematiche giuridiche connesse.
Bande giovanili e comportamenti violenti: il bullismo.
(Dr.ssa A.Pomilla - Dr.ssa A.Micoli - Avvocato formatore della Camera Penale da definire)
Quarto incontro:
giovedì 30 giugno – Orario 15,30 – 18,30
Il legame esistente tra violenza subita e violenza agita.
La valutazione della testimonianza della persona offesa e la deposizione.
Predizione del comportamento violento e pericolosità sociale. Il rischio di recidiva.
Approcci alla vittimologia. La prevenzione di comportamenti violenti.
(Dr.ssa A.Pomilla - Dr.ssa A.Micoli - Avvocato formatore della Camera Penale da definire)

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo :

Anticipato con Carta di Credito Anticipato con Bonifico Bancario L'iscrizione al corso avviene esclusivamente compilando i moduli già preddisposti sul sito  Proposte formative 2011, che saranno inviati automaticamente alla nostra direzione. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 25 maggio 2011 L’iscrizione è obbligatoria.


Persona di contatto: