Conservazione della Biodiversità Animale: Aree Protette e Reti Ecologiche

Univ. la Sapienza di Roma, Dip. Biologia Animale e Dell'Uomo
A Roma

3.000 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master II livello
  • Roma
  • Durata:
    8 Settimane
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Master è un corso di alta formazione permanente e ricorrente per operatori del settore della conservazione della biodiversità. Per il suo carattere specialistico, è orientato all’inserimento in enti pubblici, associazioni e aziende che operano nel campo della conservazione della natura e in particolare delle risorse faunistiche.
Rivolto a: Il Master è rivolto a laureati in Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Ambientali, Scienze Forestali, Scienze Geologiche, Veterinaria e Agraria, che intendano svolgere attività professionale, a livello nazionale e comunitario, presso enti pubblici e privati come Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Commissione Europea, Enti di cooperazione allo sviluppo, Enti gestori di aree protette, Associazioni per la conservazione della natura, imprese e aziende che operano su temi ambientali.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Viale dell'Università 32, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di Laurea vecchio ordinamento o Laurea Specialistica in una delle discipline sotto indicate. BANDO ANNO 2009-10: scadenza 14 novembre 2009!!!!!

Programma

La disciplina di riferimento del Master è costituita dalla biologia della conservazione e su questa base, già largamente appresa nei corsi di laurea, il Master svilupperà gli approfondimenti dei temi più strettamente legati allo studio e la gestione delle piccole popolazioni animali, delle popolazioni in declino, della loro conservazione tramite le aree protette e le reti ecologiche, delle specie minacciate sia a scala globale che locale, della valutazione di rischio di estinzione e di impatto sulla sopravvivenza, e dell’inserimento delle popolazioni animali nei modelli ecologici sia numerici che geografici. Questi temi, pur strettamente tecnici, saranno comunque posti nel contesto più vasto delle politiche della conservazione a livello globale e locale, dove le componenti biologiche e quelle socioeconomiche si integrano per esprimersi in concrete politiche territoriali. Il Master ha una marcata impostazione applicativa, con una attenzione sia ai contesti nazionali che quelli europei e internazionali: la enfasi è sugli aspetti scientifici e tecnici della gestione della biodiversità animale, con un ampio spazio dedicato agli strumenti e le tecniche in uso nella pratica professionale.
Le lezioni e parte delle esercitazioni sono accorpate in un massimo di 8 ore giornaliere per sei giorni a settimana una volta al mese tra ottobre e maggio (per un totale di 7 settimane). Le lezioni ed esercitazioni si svolgeranno a Roma presso la sede del Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo e per almeno tre settimane presso un’area protetta italiana, in una sistemazione logistica adeguata per ospitare studenti e docenti e per un ambiente di lavoro concentrato. Le prove intermedie di verifica del profitto si terranno all’inizio di ogni settimana di lezioni e si svolgeranno sui contenuti delle lezioni della settimana precedente.
I temi principali del Master sono:
• Biologia della conservazione
• Tecniche di studio e gestione della fauna
• Dinamiche spazio-temporali delle popolazioni: approccio ecosistemico e la scala del paesaggio
• Genetica della conservazione
• Agenti patogeni e conservazione
• Aree protette e reti ecologiche: teoria e pratica della pianificazione e gestione
• Il fattore umano (human dimension) e la gestione partecipativa
• Aspetti economici: Teoria e strumenti dell’uso sostenibile
• Applicazioni GIS
• Liste Rosse IUCN
• Normativa nazionale, comunitaria e internazionale
• Pianificazione della conservazione
I docenti provengono in primo luogo dalla Università di Roma “La Sapienza” nelle sue diverse Facoltà (Scienze, Economia, ecc.), affiancati anche da docenti ed esperti di altre istituzioni universitarie italiane e straniere, organismi ed enti nazionali e internazionali, in particolare dell’Istituto Nazionale Fauna Selvatica

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 30

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto