Conservazione e Restauro del Patrimonio Storico-Artistico

Università degli Studi di Urbino
A Urbino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Urbino
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Urbino
Via Aurelio Saffi, 2, 61029, Pesaro e Urbino, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
  • Obiettivi formativi
    I laureati nel corso di laurea specialistica in Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico devono:
    · acquisire conoscenze di base in chimica, fisica, matematica, geologia ed informatica;
    · acquisire specifici elementi di cultura storica e artistica;
    · acquisire una buona padronanza del metodo scientifico di indagine e delle tecniche di analisi ed interpretazione dei dati per lo studio finalizzato al recupero, alla conservazione, e al restauro dei beni culturali anche in realtà complesse;
    · acquisire capacità di organizzare le interazioni di diverse conoscenze disciplinari al fine di affrontare i complessi problemi scientifici relativi al recupero, alla conservazione, alla valorizzazione ed alla fruizione dei beni culturali;
    · acquisire avanzate conoscenze in relazione alle caratteristiche e proprietà dei materiali che costituiscono il bene culturale;
    · acquisire conoscenze avanzate sulle applicazioni archeometriche nei diversi campi di interesse;
    · acquisire gli elementi di cultura giuridica e socioeconomica nel campo dei beni culturali;
    · essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

    Caratteristiche della prova finale
  • Prova finale.
    La prova finale consiste nella presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. Il lavoro, che dovrà avere la forma di un elaborato scritto, sarà discusso con un correlatore davanti ad una commissione composta da almeno 5 docenti del corso di laurea specialistica.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Sbocchi professionali
    Tra le attività che i laureati specialisti della classe saranno in grado di svolgere, con ampia autonomia ed elevata responsabilità, in enti pubblici, istituzioni, aziende, società, studi professionali, gestendo risorse tecnico-scientifiche, umane ed economiche si segnalano in particolare:
    · la progettazione e realizzazione di metodi, materiali, misure e tecniche per il recupero, la conservazione, il restauro e la valorizzazione dei beni culturali;
    · le funzioni di elevata responsabilità nell'ambito di musei scientifici, di "città della scienza?, di parchi, di mostre scientifiche;
    · la collaborazione alla progettazione ed alla realizzazione di sistemi informativi per il trattamento dei dati relativi ai beni culturali;
    · l'effettuazione della diagnosi prima, durante e dopo l'intervento di conservazione;
    · l'individuazione della cause e dei meccanismi del deterioramento e la valutazione dei risultati scientifici a beneficio della conservazione del bene culturale.
    Attività di base
    Discipline archeologiche, storico-artistiche e della rappresentazione

    CFU 99
    ICAR/17: DISEGNOICAR/18: STORIA DELL'ARCHITETTURAL-ANT/06: ETRUSCOLOGIA E ANTICHITÀ ITALICHEL-ANT/07: ARCHEOLOGIA CLASSICAL-ART/01: STORIA DELL'ARTE MEDIEVALEL-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNAL-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO
    Discipline chimiche

    CFU 5
    CHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICA
    Discipline fisiche

    CFU 5
    FIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)
    Discipline geologiche

    CFU 5
    GEO/07: PETROLOGIA E PETROGRAFIA
    Discipline matematiche, informatiche e statistiche

    CFU 5
    INF/01: INFORMATICATotale CFU 119

    Attività caratterizzanti
    Discipline architettoniche e del restauro

    CFU 10
    ICAR/16: ARCHITETTURA DEGLI INTERNI E ALLESTIMENTOICAR/19: RESTAURO
    Discipline chimiche

    CFU 40
    CHIM/01: CHIMICA ANALITICACHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/05: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI POLIMERICICHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI
    Discipline fisiche

    CFU 10
    FIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)
    Discipline storiche

    CFU 25
    L-OR/11: ARCHEOLOGIA E STORIA DELLL'ARTE MUSULMANAM-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-STO/01: STORIA MEDIEVALE M-STO/02: STORIA MODERNA M-STO/08: ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA M-STO/09: PALEOGRAFIA Totale CFU 85

    Attività affini o integrative
    Discipline biologiche ed ecologiche

    CFU 5
    BIO/10: BIOCHIMICABIO/19: MICROBIOLOGIA GENERALE
    Discipline delle scienze della Terra

    CFU 8
    GEO/04: GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIAGEO/07: PETROLOGIA E PETROGRAFIA
    Discipline giuridiche e economiche

    CFU 10
    IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOSECS-P/08: ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESESECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
    Discipline tecniche

    CFU 7
    ICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/07: GEOTECNICATotale CFU 30

    Attività specifiche della sede
    CFU 11
    ICAR/13: DISEGNO INDUSTRIALEM-FIL/04: ESTETICATotale CFU 11
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 15Per la prova finaleCFU 25Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Totale
    CFU 15Totale CFU 55

    Totale Crediti CFU Conservazione e Restauro del Patrimonio Storico-Artistico 300
    Docenti di riferimento

    BARATIN Laura
    CHIARANTINI Laura
    FALCIONI Anna
    LUNI Mario
    RENZULLI Alberto
    RUGGERI Romano

    Previsione e programmazione della domanda
    Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Le

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto