Coro Ferino - Feral Choir

Spazio NU
A Pontedera

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Pontedera
  • Durata:
    3 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: A poter cantare.
Rivolto a: tutti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pontedera
va Firenze 42, 56025, Pisa, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Programma

Il Feral Choir (Coro Ferino) di Phil Minton è un coro di voci che l’artista inglese forma durante un laboratorio di tre giorni.

Il coro si fonda sulla emissione libera della voce umana, e sull’insieme di persone che cantano in una condizione di estraneità. Il discrimine della lingua non viene raggiunto, perché si rimane al di qua dell’idioma. Minton raccoglie la disarmata solitudine di chi è messo in stretto contatto fisico con gli estranei, e manifesta la loro voce. Ciò che accade è una foresta umana dove si vive accanto agli altri.

“ll Coro ferino nasce nel 1980 quando mi hanno chiesto di fare un workshop con dei non-cantanti, nel Musik Centru di Stoccolma. Il successo di questo mi ha portato a sviluppare l’idea. Il coro consiste in tre giorni di workshop e performance, non solo per cantanti ma per chiunque voglia prendersi un piacere nella libertà di sperimentare. Incoraggio i partecipanti a fidarsi della voce ed esplorare tutte le possibilità vocali attraverso esercizi ed improvvisazioni.”

Il progetto Coro Ferino ha avuto luogo in varie parti del mondo: Berlino, Centre for Performance Research Cardiff, Musickzentrum Munich, Tokyo, Angelica Bologna, City Festival Lausanne, Institute for Living Voice Antwerp, Baltimore, Nante, Brest, Oxford, Paris, Oakland, Melbourne, St. Paulo, Rio de Janeiro, Bristol, Pau, Florence, Le Man, Trondheim, Rotterdam, Ghent, Zurich, Nancy Vandoeuvre, Poitiers, London, Amsterdam, Warsaw, Brugge, Strasbourg, and Aberystwyt.

Alcuni di questi cori sono stati creati con professionisti, a volte attori e musicisti, ma diversi gruppi erano formati da amatori senza esperienze precedenti. Questi sono stati particolarmente gratificanti, come in un lavoro con adolescenti in Belgio e Olanda, dove la risposta dei partecipanti è stata straordinariamente positiva. La mia recente esperienza di lavoro con i cantanti, alcuni dei quali credono di non poter cantare, ha rafforzato la mia convinzione che la voce umana sia più capace di quanto generalmente si pensi. Nel seminario incoraggio i partecipanti a prendere consapevolezza della loro capacità di produrre suoni che portano un contributo estetico positivo alla condizione umana, alcuni di questi contributi sono slegati da influenze culturali o referenziali.” Phill Minton


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto