Custode Giudiziario e Delegato Alla Vendita VII Edizione

I. U. M. "academy School"
A Agropoli

182 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Agropoli
  • 12 ore di lezione
  • Durata:
    1 Settimana
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso mira ad aggiornare e formare la figura del Custode Giudiziario e Delegato alla Vendita.
Rivolto a: Commercialisti, Avvocati, Tecnici.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Agropoli
Salerno, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Iscrizione nell'Ordine degli Avvocati o Dottori Commercialisti e Ragionieri Commercialisti

Cosa impari in questo corso?

Gestione delle custodie giudizario
Delegato alle vendite
Esecuzioni immobiliari

Professori

Nicola Graziano
Nicola Graziano
Magistrato

Raffele Rossi
Raffele Rossi
Magistrato Tribunale di Napoli

Programma

I Modulo

15 maggio 2014 ore 15.00 / 19.00

Dott. Raffaele Rossi, G.E. Tribunale Napoli

L’ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE: PRINCIPI GENERALI. LA FIGURA DEL CUSTODE GIUDIZIARIO

Premesse generali sull’espropriazione immobiliare.

Il pignoramento: oggetto, forma, contenuto.

I protagonisti dell’espropriazione immobiliare: creditore procedente, creditore intervenuto, debitore esecutato.

Il giudice dell’esecuzione ed i suoi ausiliari: esperto stimatore, custode giudiziario, professionista delegato alle operazioni di vendita.

Il custode giudiziario:

Nomina (presupposti, tempi, soggetti nominabili)

Accettazione e rifiuto della nomina

Accesso all’immobile pignorato e poteri del custode

II Modulo

07 marzo 2014 ore 11.30 / 13.30

Dott. Raffaele Rossi, G.E. Tribunale Napoli

IL CUSTODE GIUDIZIARIO: POTERI, FUNZIONI, RESPONSABILITA’.

Amministrazione e gestione dell’immobile:

Riscossione dei frutti.

Interventi di manutenzione.

Stipula, rinnovazione, disdetta di contratti di godimento.

Oneri condominiali.

Adempimenti fiscali e tributari.

Attività finalizzate alla vendita del bene.

Il rilascio del bene:

L’ordine di liberazione e la sua esecuzione.

Immobile occupato da soggetti diversi dal debitore libero.

Difficoltà o resistenza al rilascio.

I beni mobili presenti nell’immobile da rilasciare.

Le spese per l’attività di custodia.

Il rendiconto.

La legittimazione processuale.

Le responsabilità.

Il compenso.

Simulazione di aula: Redazione degli atti del custode (verbale di accesso, rendiconto).

III Modulo

07 Marzo 2014 ore 14.00 / 16.00

Dott. Francesco Abete, G.E. Tribunale Napoli

LA DELEGA DELLE OPERAZIONI DI VENDITA AL PROFESSIONISTA.

Nozione ed aspetti generali.

Le categorie di professionisti delegabili: l’elenco di cui all’art.179 ter disp.att. c.p.c..

Oggetto e contenuto della delega: i poteri di controllo e direzione del giudice dell’esecuzione.

Funzioni del professionista delegato:

L’esame del fascicolo e della documentazione ipocatastale.

Accertamento sulla proprietà del bene e ulteriori indagini sulla regolarità dell’immobile pignorato.

L’avviso di vendita: contenuto, notifica, pubblicità.

Simulazione di aula: Redazione di un avviso di vendita.

IV Modulo

07 marzo 2014 ore 16.00 / 18.00

Dott. Francesco Abete, G.E. Tribunale Napoli

LA DELEGA DELLE OPERAZIONI DI VENDITA AL PROFESSIONISTA.

La vendita con e senza incanto.

Le offerte di acquisto:

Forma, contenuto, luogo, modalità di presentazione.

Esame delle offerte e gara tra più offerenti.

La vendita all’incanto e le offerte dopo l’incanto.

L’aggiudicazione del bene e il versamento del saldo prezzo: la decadenza dell’aggiudicatario.

La verbalizzazione delle operazioni di vendita.

Adempimenti da svolgere tra il’aggiudicazione e il decreto di trasferimento.

Il decreto di trasferimento.

Adempimenti successivi alla pronuncia del decreto di trasferimento: la cancellazione delle formalità pregiudizievoli.

Simulazione di aula: Redazione di un decreto di trasferimento.

V Modulo

08 marzo
2014 ore 09.00 / 13.00

Dott. Raffaele Rossi, G.E. Tribunale Napoli

LA DISTRIBUZIONE DEL RICAVATO.

Formazione del progetto di distribuzione:

La graduazione dei crediti.

Le spese di giustizia in prededuzione.

I crediti assistiti da ipoteca: l’estensione del privilegio ipotecario agli interessi; le dichiarazioni dei creditori e le verifiche del professionista delegato.

La collocazione del credito di natura fondiaria.

Conflitto tra creditore fondiario e fallimento.

Le osservazioni dei creditori e l’approvazione del progetto di distribuzione.

Il compenso del professionista delegato per le operazioni di vendita.

Simulazione di aula: Predisposizione di un progetto di distribuzione.

Ulteriori informazioni

Persona di contatto: Lorenzo Iorio

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto