Danno Psichico e Pregiudizi Esistenziali in Caso di Trauma Cranico su Persona Adulta: Dalla Valutazione alla Stesura di una Relazione

CePoSS Società Cooperativa Sociale
A Padova

300 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Padova
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il modulo fornisce competenze relative all'intervento dello Psicologo Forense che si trovi a dover svolgere una valutazione psicodiagnostica su una persona adulta che ha riportato trauma cranico a seguito di incidente stradale o di infortunio sul lavoro, quindi che debba accertarei un danno non patrimoniale. Pertanto verranno trattati lo studio della documentazione sanitaria e di altri documenti, la conduzione di un colloquio, la somministrazione, lo scooring e l'interpretazione dei test più frequentemente utilizzati, la diagnosi, la stesura di una relazione peritale.
Rivolto a: iniziativa formativa riservata a psicologi che desiderano apprendere dal punto di vista operativo come svolgere una valutazione psicodiagnostica in ambito civile e penale. Accreditamento ECM per psicologi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Padova
Via Venezia 92/B, 35131, Padova, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

laurea in psicologia

Programma

Corso di formazione in psicologia giuridica

modulo 2

Danno psichico e pregiudizi esistenziali in caso di trauma cranico su persona adulta: dalla valutazione alla stesura di una relazione

Il Modulo 2 del Corso di Formazione in Psicologia Giuridica si rivolge a colleghi psicologi che desiderano esperire in modo pratico, operativo ed applicativo come svolgere una valutazione sul danno non patrimoniale (trauma cranico su adulto). L’obiettivo principale del modulo è quello di far acquisire e/o consolidare le competenze del collega psicologo attraverso esercitazioni pratiche, analisi di casi e scambio di esperienze tra colleghi operanti nel settore. Nel corso del Modulo verrà posta particolare attenzione agli aspetti etici e deontologici coinvolti nella professionalità dello Psicologo Forense.

Il Modulo contempla il contributo di docenti scelti secondo criteri di pertinenza rispetto alle tematiche trattate e di comprovata esperienza sul campo.

Punti di forza del Modulo: a) l’approccio pratico-applicativo ai vari temi trattati: tale obiettivo formativo verrà perseguito grazie alle ore dedicate alle esercitazioni; b) i casi affrontati in aula sono presi dalla realtà quotidiana lavorativa dei docenti; c) è riservato a soli psicologi, quindi altamente specialistico.

I Contenuti del Modulo 2 trattano degli strumenti e delle tecniche di indagine proprie dello Psicologo per svolgere valutazioni/consulenze sul trauma cranico su persona adulta.

Il Modulo prevede 16 ore di attività formative ripartite in due giornate da 8 ore di didattica frontale, discussione casi, role playing ed esercitazioni pratiche.

Calendario:

Giornata 1 - Venerdì 25 novembre 2011: 9.00-13.00 / 14.00 – 18.00

Giornata 2 - Sabato 26 novembre 2011: 9:00-13:00/14:00-18:00

Il modulo fornisce specifiche competenze relative all’intervento dello Psicologo Forense che si trovi a dover svolgere una valutazione psicodiagnostica su una persona adulta che ha riportato trauma cranico a seguito di incidente stradale o di infortunio sul lavoro, quindi che debba accertare la sussistenza di un danno non patrimoniale. Pertanto verranno trattati lo studio della documentazione sanitaria e di altri documenti, la conduzione di un colloquio in modo efficace ed efficiente, la somministrazione, lo scooring e l’interpretazione dei test più frequentemente utilizzati, la diagnosi, la stesura di una relazione peritale.

Obiettivi educativi del modulo:

Giornata1

1) esercitarsi nel leggere la documentazione sanitaria;

2) esercitarsi nel condurre in modo efficace un colloquio;

3) capire se la documentazione sanitaria è esaustiva o meno;

4) capire quali test sono più idonei allo scopo della valutazione.

Giornata2

1)esercitarsi nell’analisi e nell’interpretazione dei test;

2) esercitarsi nel fare diagnosi;

3) imparare a stabilire il nesso di causa;

4) fare pratica nel redigere elaborati peritali.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto