Design for six sigma per la qualificazione di black belts

Chiarini & Associati srl
A Bologna

2.200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Bologna
  • Durata:
    6 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso introduce le tecniche prevalentemente utilizzate nell’ambito della progettazione del prodotto e del processo produttivo.
Rivolto a: Da consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
Via Indipendenza, 22, 40121, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Programma

Programma corso 1 – Design For Six Sigma e percorso DMAIC - ICOV

• Generalità sul Six Sigma;
• DMAIC;
• ICOV: Identify the requirements, Characterize the design, Optimize the design, Verify the design;
• Cenni sugli strumenti della fase I: Draft Project Charter, QFD, Kano analysis, CTQ chart;
• Cenni sugli strumenti della fase C: TRIZ, FMEA, Robust Analysis, DFx, VRP, Design Review;
• Cenni sugli strumenti della fase O: DOE, Taguchi, Tolerance design, RSM;
• Cenni sugli strumenti della fase V: Pilot test and refining, Validation test and process, Process Capability Modeling, Reliability testing, Poka-Yoke design, Process control plan;
• L’utilizzo iniziale del Project Management per la schedulazione delle fasi ICOV;
• Cuncurrent Engineering;
• Discussione con i partecipanti sui progetti da gestire e compilazione del Gantt (solo per percorso intero Black Belt)

Programma corso 2 – Come identificare i requisiti cliente tramite QFD e Kano analysis


• Generalità sul QFD – House of Quality;
• Overwiev sulle quattro principali fasi;
• La determinazione dei WHATs (Cosa cliente);
• La determinazione degli HOWs (Come fare);
• Importance ratings;
• Il tetto e la correlazione degli HOWs;
• I targets degli HOWs;
• Benchmark competivo – tecnico e relative matrici;
• Modello Kano per la qualità;
• WHATs "spoken" – performance quality;
• WHATs "unspoken";
• QFD analysis;
• Esempi di QFD

Programma corso 3 – FMEA - FTA

• FMEA come tecnica preventiva ed analisi induttiva;
• La DFMEA e la PFMEA;
• La scomposizione dei componenti del prodotto;
• Analisi dei potenziali modi guasto;
• Analisi degli effetti di guasto;
• Analisi delle potenziali cause di guasto;
• Calcolo della Probabilità;
• Calcolo della Gravità;
• Calcolo della Rilevabilità;
• Calcolo dell’Indice di Priorità di rischio (IPR);
• Collegamento DFMEA – PFMEA;
• L’utilizzo della FTA come tecnica di analisi deduttiva;
• I database FMEA.

Programma corso 4 – Il Triz e l’Inventing Problem Solving

• La teoria originale dell’inventive problem solving (TIPS);
• Invenzioni al livello 1 e paradigma del 32<%br>• Invenzioni al livello 2 e paradigma del 45%, piccole invenzioni e miglioramenti dell’esistente;
• Invenzioni di livello 3 e paradigma del 18%, significativi miglioramenti dell’esistente;
• Invenzioni di livello 4 e 4%, generazione di nuovi progetti al di fuori della tecnologia;
• Invenzioni di livello 5 all’1%, rilevanti scoperte e nuova tecnologia;
• TRIZ come combinazione di Ideazione, Funzionalità, Risorse, Contraddizioni ed Evoluzione;
• Definizione del problema;
• Analisi della funzione;
• Analisi dell’evoluzione tecnologica;
• Risultato finale ideale;
• La funzione principale e le funzioni secondarie;
• Le funzioni non principali ma che introducono benefici per il cliente;
• Funzioni di supporto, di assistenza e di correzione;
• Funzione Harmful;
• Enunciazioni di funzioni;
• Diagramma di analisi funzionale;
• Substance Fields;
• La classificazione delle risorse;
• Misurare l’eccellenza tramite l’algoritmo ‡";
• Problemi associati a contraddizioni tecniche;
• La tavola delle contraddizioni dei 39 parametri di progetto;
• I 40 principi risolutivi delle contraddizioni;
• La tabella di controllo delle contraddizioni;
• Curva ad S ed evoluzione di un sistema tecnico;
• TRIZ Problem Solving;
• Definizione del problema;
• Classificazione del problema e selezione dello strumento;
• Soluzione del problema;
• Valutazione del problema;
• La riduzione della complessità;
• Esercitazione in aula con i partecipanti
• Verifica avanzamento progetti e feedback (solo per percorso intero Black Belt)

Programma corso 5 – DOE (Design Of Experiments)

• L'esperimento programmato, elementi di base
• Fattori controllabili e non
• Esperimento ad un fattore
• Progetto cuboidale e risposta
• Progetto di completa randomizzazione
• Modello Anova
• Progetto a blocchi completi casualizzati
• Modello generale a blocchi completi
• Progetto del quadrato latino (Latin Square)
• Progetto di Youden
• Esperimenti a più fattori
• Piani fattoriali 2K
• Ruolo dei contrasti
• Metodologia della superficie di risposta
• Illustrazione di casi aziendali Minitab®
• Response surface methodology
• Esercitazioni in aula tramite software Minitab®

Programma corso 6 – Robuste Tolerance Design

• Caratteristiche del prodotto e tolleranze date dal cliente;
• Requisiti funzionali e tolleranze;
• Parametri di progetto e tolleranze;
• Variabilità del processo produttivo e tolleranze;
• Gestire la variabilità, ottenere i requisiti funzionali e mantenere bassi i costi;
• Tecniche GDT (Geometric Dimensioning and Tolerance);
• Principio del Worst-case Tolerance (Tolleranza nel peggior caso);
• Analisi delle tolleranze ed allocazione;
• Tolleranza statistica;
• Tolleranza, variabilità e processo produttivo;
• Cp e Cpk;
• Tolleranze basate su costo ottimale;
• Funzione di perdita di Taguchi;
• Safety Factor;
• Taguchi’s tolerance Design Experiment;
• Analisi con Minitab®
• Verifica risultati progetti (solo per percorso intero Black Belt)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto