Corso di Abilitazione alla Caccia di Selezione

Provincia di Siena - Risorse Faunistiche
A Siena

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Siena
Descrizione

Obiettivo del corso: Il programma del corso è quello stabilito dalla Provincia (Delib. G.P. n. 1018 del 06.12.96) ed approvato dall'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica (in Atti: Prot. n. 9140 del 05.12.96). Le ore di lezione previste non possono essere inferiori a 24 per il Capriolo (8 lezioni), 8 per il Daino (3 lezioni), 8 per il Muflone (3 lezioni) e 8 per il Cervo (3 lezioni), con insegnamento relativo alle.
Rivolto a: cacciatore che intenda esercitare la caccia di selezione al capriolo, daino, cervo e muflone e che abbia stabilito la residenza venatoria (primo A.T.C.) all'interno di un Ambito Territoriale di Caccia della provincia di Siena.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Siena
Via delle Sperandie, 47, 53100, Siena, Italia
Visualizza mappa

Programma

A CHI È RIVOLTO IL SERVIZIO

Il servizio è rivolto al cacciatore che intenda esercitare la caccia di selezione al capriolo, daino, cervo e muflone e che abbia stabilito la residenza venatoria (primo A.T.C.) all'interno di un Ambito Territoriale di Caccia della provincia di Siena.

COME FARE LA DOMANDA

La richiesta di ammissione al corso di preparazione deve essere presentata presso gli uffici della Provincia, entro e non oltre il 30 Novembre. La domanda può essere consegnata personalmente oppure per posta.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Il programma del corso è quello stabilito dalla Provincia (Delib. G.P. n. 1018 del 06.12.96) ed approvato dall'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica (in Atti: Prot. n. 9140 del 05.12.96). Le ore di lezione previste non possono essere inferiori a 24 per il Capriolo (8 lezioni), 8 per il Daino (3 lezioni), 8 per il Muflone (3 lezioni) e 8 per il Cervo (3 lezioni), con insegnamento relativo alle seguenti materie: biologia, etologia ed ecologia, nozioni di tecnica venatoria e balistica.

La Provincia per l'organizzazione del corso può avvalersi delle Associazioni Venatorie provinciali. Il corso, di norma, deve concludersi entro la fine del mese di Febbraio dell'anno in cui si svolge. La frequenza del corso consente l'ammissione all'esame ed è certificata mediante apposizione della firma all'inizio ed alla fine di ciascuna lezione sotto il diretto controllo dei docenti.

L'ammissione ai corsi permette di conseguire le seguenti abilitazioni:
a) Capriolo e Daino;
b) Muflone e Cervo;
c) Tutte e quattro le specie.

L'ammissione al corso per le specie di cui alla lettera b) è consentita soltanto ai selecontrollori già in possesso di abilitazione per il Capriolo e Daino.

La Provincia stabilisce, sentiti gli A.T.C. e le Associazioni Venatorie provinciali, il numero massimo di partecipanti al corso che comunque non può superare le ottanta unità.

Qualora le domande di partecipazione al corso risultino superiori alla disponibilità di accesso, la Provincia provvede alla selezione delle medesime sulla base della data del timbro postale in caso di Raccomandata, e della data di consegna se viene effettuata a mano. A parità di data si provvede al sorteggio. Le domande non accolte rappresentano titolo preferenziale per la partecipazione ai corsi successivi.

Il partecipante al corso che abbia effettuato un numero di assenze, anche se giustificate, superiore a 2 per il Capriolo ed 1 per ciascuna delle tre specie, ovvero per un numero massimo di assenze pari a 5 lezioni, non è ammesso a sostenere la prova di esame.