Corso di Formazione Biennale in Psicologia Giuridica

Lexlab
A Palermo

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Palermo
  • Durata:
    2 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Corso fornisce la formazione teorica, tecnica e le conoscenze relative alla prassi e agli strumenti clinici necessari per svolgere l'attività di Consulenza Psicologica in ambito Giuridico, civile e penale, sia nel ruolo di CTU (Consulente Tecnico d'Ufficio) che di CTP (Consulente Tecnico di Parte).
Rivolto a: Il Corso si colloca all'interno del Master di Alta Formazione in Psicologia Giuridica organizzato dal Brainlab, ed è rivolto a psicologi, a laureandi in Psicologia (con accesso al 2º livello), a specializzati e specializzandi in materie psicologiche e agli psicoterapeuti.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Palermo
Via Fiume, 12, 90100, Palermo, Italia
Visualizza mappa

Programma

PIANO DI STUDI


- Competenze di Base;
- Il colloquio clinico: metodi e strumenti;
- Elementi fondamentali dell’Ordinamento giuridico con riferimento ai diritti della persona;
- I rapporti tra Psicologia e Diritto:
a) La Costituzione;
b) La Carta dei diritti umani;
c) La Carta dei diritti dei bambini;
- Storia, sviluppo e prospettive della psicologia giuridica;
- I rapporti tra Psicologia giuridica, Psichiatria forense e Criminologia;
- La normativa giuridica in materia di CTU e CTP e la consulenza tecnica psicologica;


A) MODULO CIVILE
- Deontologia in ambito Forense;
- Il diritto risarcitorio: il concetto di danno neuropsichico (definizione, tipologie, determinazione e quantificazione):
a) Il Danno alla Persona;
b) Riferimenti normativi;
c) Il danno biologico;
d) Il danno neuropsichico;
e) Il danno psicologico;
f) Il danno morale
g) Il danno esistenziale
- La Psicodiagnostica nel diritto civile;
- La normativa giuridica in materia di separazione-divorzio e affidamento del minore;
- Conflitto e mediazione familiare;
- Elementi di Diritto familiare;
- Elementi di procedura giuridica nei casi di adozione;
- Identità psicosessuale e cambiamento di genere;
- Psicopatologia ed analisi grafologica;
- Diritto canonico e psicopatologia;


B) MODULO DI CRIMINOLOGIA
- Elementi di criminologia:
I. La perizia penale;
II. L’elemento psicologico del reato;
III. Il concetto di attenuante ed aggravante;
IV. I criteri di determinazione della pena;
V. La perizia psicologica;
VI. L’incapacità di intendere e di volere e l’imputabilità;
VII. La pericolosità sociale;
VIII. La capacità di stare in giudizio;
IX. La circonvenzione d’incapace;
X. La violenza sessuale;
XI. I serial killer;
XII. Lo stalking;
XIII. La pedofilia;
XIV. Alcool e stupefacenti;
XV. Il mobbing;
XVI. La vittimologia;
XVII. Infanticidio, omicidi in famiglia e complesso di Medea;
XVIII. Le sette sataniche;


C) MODULO PENALE
- La storia e l’evoluzione del diritto penale;
- Il diritto penale e la psicologia giuridica;
- L’analisi differenziale del reato;
- La perizia e la consulenza psicologica nell’ambito penale;
- Imputabilità e punibilità;
- La valutazione della capacità di intendere e di volere;
- La valutazione della capacità di stare in giudizio;
- La valutazione della pericolosità sociale;
- La violenza sessuale: l’imputato;
- La violenza sessuale: la vittima;
- L’abuso sui minori;
- La circonvenzione di incapace;
- Il reato di molestie;
- Il reato penale e il risarcimento del danno;
- Il consulente tecnico nella pratica processuale;
- Il processo inquisitorio e il processo accusatorio;
- Il diritto penale processuale e la psicologia giuridica:
a) Cenni di procedura penale;
b) La capacità di testimoniare;
c) La natura e la formazione della prova;
d) Interrogatorio e contro-interrogatorio;
e) Le indagini difensive;
f) L’incidente probatorio;
- Il diritto minorile e la psicologia giuridica:
a) La struttura e le funzioni del Tribunale per i minorenni;
b) Il processo minorile;
c) Il ruolo e le funzioni del giudice onorario;
d) Il ruolo dello psicologo nel processo minorile;
e) Il ruolo dei Servizi Sociali;
- Il diritto penitenziario e la psicologia giuridica:
a) L’evoluzione del concetto di pena;
b) Il nuovo ordinamento penitenziario;
c) Il detenuto e i diritti della persona;
d) L’inserimento, il trattamento, la riabilitazione;
e) Le misure alternative alla detenzione;
f) L’incompatibilità con la vita carceraria;
g) Il ruolo dello psicologo nel carcere;
h) Problemi e prospettive;
- Elementi di psicologia dinamica:
a) Lo sviluppo del bambino;
b) Lo sviluppo adolescenziale;
c) La psicologia della coppia e le funzioni genitoriali;
d) Il funzionamento gruppale;
- Elementi di psicopatologia:
a) Le personalità delinquenziali;
b) L’utilizzazione dei test in psicologia giuridica;
c) Le influenze transferali e controtrasferali nell’attività di consulenza tecnica;


METODOLOGIA
Si privilegia una metodologia d’aula attiva che oltre alla lezione frontale prevede gruppi di discussione, di ricerca analisi del materiale giudiziario dei casi, lavoro sui casi in tutti gli ambiti tematici del programma, simulate e role playing.

DURATA

Il corso è composto da due moduli, civile e penale, di 120 ore ciascuno, per un totale di 240 ore teorico-pratiche con supervisione delle attività curriculari. E\' prevista, inoltre, un\'attivitò di supervisione extra-curriculare, da concordare, di volta in volta, con i docenti.

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo :

La quota di partecipazione all’intero master è pari a euro 2420,00 (esente IVA art. 10 n.20 dpr 633/72), di cui previa iscrizione pari a euro 220,00; la rimanente quota può essere versata in 22 rate mensili (pari a euro 100,00).


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto