CFP assegnati dal CNI- CNPI- CNPA-CNG-CNAPPC

Corso di Formazione Modulo C per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.Accreditato dal CNPI-CNG-CNPA-CNAPPC

GFI & Partners Sicurezza & Formazione sul Lavoro
A Nocera Superiore

200 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

  • Corso intensivo
  • Livello intermedio
  • Nocera superiore
  • 24 ore di lezione
  • Durata:
    6 Giorni
  • Quando:
    Flessible
Descrizione

La proposta formativa che emagister.it riserva alle aziende si amplia grazie al Modulo C per Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, il corso proposto da GFI – Partners Sicurezza&Formazione e rivolto a coloro che desiderano ottenere una qualifica ai sensi della legge per lo svolgimento degli incarichi di RSPP e ASPP.

Il corso, della durata di 24 ore, si svolgerà in modalità presenziale, con 6 incontri di 4 ore ciascuno presso la sede del centro. A conclusione del percorso di formazione, gli allievi che avranno assistito ad almeno il 90% delle lezioni avranno accesso alla prova finale di verifica delle conoscenze acquisite, il cui superamento è indispensabile per il conseguimento dell'attestato di frequenza.

Valido per tutti i macrosettori ATECO, il corso si aprirà presentando le procedure di valutazione dei rischi in azienda, concentrandosi sui rischi di matrice psicosociale e i rischi di natura ergonomica. Ampio spazio sarà dedicato all'importanza dell'informazione e della formazione dei dipendenti aziendali in materia di Sicurezza, compito degli addetti e dei responsabili al servizio di prevenzione e protezione. Oltre all'analisi delle tecniche di comunicazione, si affronterà lo studio delle strategie per una didattica efficace.

Informazioni importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Flessible
Nocera Superiore
Via San Clemente 1-3-7, 84015, Salerno, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Formazione di base per qualsiasi macrosettore comune per RSPP. Il corso vuole fornire a coloro che intendono intraprendere il percorso di responsabile addetto al servizio di prevenzione e protezione le conoscenze di base sulla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro in applicazione alla normativa vigente. Credito formativo Permanente.

· A chi è diretto?

Chiunque desiderasse ricoprire il ruolo di RSPP in Azienda, sia come personale interno che consulente esterno, già in possesso del Modulo A o esonerato.

· Requisiti

Al termine di questo modulo i partecipanti devono conseguire l’idoneità alla prosecuzione del corso, mediante test di accertamento delle conoscenze acquisite. Alla verifica finale saranno ammessi solo coloro che avranno maturato una percentuale di assenze non superiore alla soglia massima.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Modulo C, avente credito permanente, specializza Il Responsabile SSP inserendo, come previsto abbligatoriamnete, argomenti cosidetti " nuovi"; il corso si esplica secondo i moduli dell'Accordo a cura di docenti esperti con attività andragocica rilevante raffaorzata da discussioni ed esercitazioni pratiche sugli argomenti

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

L'utente verrà contattato via mail e successivamente telefonicamente nelle successive 24 ore. Per iscriversi collegarsi al sito www.gfiservizi.it e selezionare il corso di interesse.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

RSPP
Aspp
Modulo c
Sicurezza sul lavoro
Pianificazione del piano di prevenzione
Valutazione dei rischi psicosociali
Valutazione dei rischi ergonomici
Tecniche di comunicazione
Didattica aziendale
Ergonomica

Professori

geom. Fabio Della Monica
geom. Fabio Della Monica
Geometra

geom. Gerardo Carpentieri
geom. Gerardo Carpentieri
Geometra

tutor: Ing.Renato Imbimbo
tutor: Ing.Renato Imbimbo
TUTOR

Programma

UNITA’ DIDATTICA C1- 8 ORE
Gli obiettivi didattici del Modulo.L’articolazione del corso in termini di programmazione.Le metodologie impiegate.Il ruolo e la partecipazione dello staff.Le informazioni organizzative.Presentazione dei partecipanti.
Dalla valutazione dei rischi alla predispozione dei piani di informazione e formazione in azienda (D.Lgs 81/08 e altre direttive europee).Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro.Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi ecc.).Strumenti di informazione su salute e sicurezza sul lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvvisi, news, sistemi di rete ecc.).La formazione: il concetto di apprendimento.Le metodologie didattiche attive: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di vvalutazione dei risultati della formazione in azienda.
UNITA’ DIDATTICA C2-8 ORE
La valutazione del rischio come:- Processo di pianificazione della prevenzione;- Conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi, responsabilità e deleghe funzionali ed organizzative;- Elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo deiprovvedimenti di sicurezza adottati:Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL integrazione confronto con nome e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.).Il processo del miglioramento continuo.Organizzazione e gestione integrata- Sinergie tra i sistemi di gestione qualità (ISO 9001), ambiente (ISO 14001), sicurezza (OHSAS 180001);- Procedure semplificate MOG (d.m. 13/02/2014);- Attività tecnico, amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici);- Programma, pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria.La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (d.lgs. n.231/2001): ambito di operatività e effetti giuridici (art. 9 legge n.123/2007)
UNITA’ DIDATTICA C3 - 4 ORE
Il sistema delle relazioni: RLS, datore di lavoro, medico competente, lavoratori, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc.Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni.Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro.Individuazione dei punti di consenso e di disaccordo per mediare le varie posizioni.Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione.La rete di comunicazione in azienda.Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica.Chiusura della riunione e pianificazione delle attività.Attività post-riunione.La percezione individuale dei rischi.
Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali.Art.9 della legge n. 300/1970.Rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali.Criticità e punti di forza.
UNITA’ DIDATTICA C4 - 4 ORE
Cultura della sicurezza: - analisi del clima aziendale; - elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni nello sviluppo della motivazione delle persone. Benessere organizzativo: - motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, anali delle relazioni, gestione del conflitto; - fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato. Team building - aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organiz.

Successi del Centro

2016

Ulteriori informazioni

IL CORSO E' RICONOSCIUTO:
- DAL CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI
 :CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI ASSEGNATI CFP 27  Autorizzazione  5988/17.10.2014  
- DAL CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI  Parere 2052/29.10.2014 Tabella assegnazione CFP: in fase di redazione 
- DAL CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI
I corsi di formazione e di aggiornamento erogati dalla scrivente Società sono validi ai fini dell’attribuzione dei Crediti Formativi Professionali ex DPR 137/2012  viste le determinazioni in merito del Consiglio Nazionale dei Geometri di cui alle circolari n. 9238/11.09.2014 (FAD) e n.9861/l 25.09.2014, trattandosi  di corsi abilitanti ai sensi del D.Lgs 81/08 ; in particolare per l’assegnazione dei crediti  1 CFP = 4 ore di corso + 4 CRF per esame finale). Il professionista dovrà effettuare richiesta al proprio Collegio di appartenenza allegando  attestato e dichiarazione  di partecipazione, entro 30h dall’evento formativo. 
Tabella attribuzione CRF redatta in riferimento Linee Guida CNG ( salvo parere Collegio)

-DAL CONSIGLIO NAZIONALE ARCHITETTI PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI Circolare n.29 del 06.02.2014

-DAL CONSIGLIO NAZIONALE INGEGNERI Autorizzazione n. 2084/2015

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto