Corso di formazione per Dirigente per la Sicurezza

Il Dirigente per la Sicurezza

Kiwa Cermet IDEA
A Milano

240 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello intermedio
  • Milano
  • 16 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Cermet aggiunge al proprio catalogo presente su emagister il corso di Dirigente per la Sicurezza, formazione che come previsto dal D.Lgs 81/08 e dagli Accordi Stato-Regioni del 21/12/2011, sostituisce quella rivolta ai lavoratori. Il corso si svolge a Milano in due giorni e prevede una durata di 16 ore di lezione.

Il programma è suddiviso in 4 moduli tematici incentrati sugli aspetti giuridici, organizzativi, tecnici e relazionali. Il primo modulo intende fornire il quadro normativo di riferimento trattando il D.Lgs 81/08, le responsabilità civili e penali del dirigente per la sicurezza e i sistemi di qualificazione delle imprese.

Il secondo modulo fornisce modelli di organizzazione e gestione della sicurezza sul lavoro e conoscenze riguardanti l’organizzazione della prevenzione di incendi, della modalità di primo soccorso e di gestione delle emergenze. Il terzo modulo si concentra sui criteri di valutazione del rischio proponendo esempi di rischi di diversa natura come il rischio da lavoro-correlato, il rischio connesso a differenze di genere, di età o di provenienza geografica, si vedrà, inoltre, come considerare gli infortuni mancati e quali misure tecniche di prevenzione e protezione implementare secondo specifici fattori di rischio. L’ultimo modulo ha l’obiettivo di far capire l’importanza della formazione e dell’addestramento nel contesto aziendale, affrontando anche argomenti quali tecniche di comunicazione e le modalità di nomina e rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Milano
Via Prudenzio Clemente, 16, 20123, Milano, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

E

30/01/2014
Il meglio Da più di vent’anni noi di CERMET ci impegniamo nella ricerca e nella formazione, convinti che sia possibile migliorare la qualità del nostro sistema economico e sociale. È nell’ottica della nostra filosofia del “saper fare” per “saper essere” che abbiamo deciso di creare questo corso, ideato in modo semplice, ma non per questo inefficace, per dare una preparazione esaustiva e consapevole ai futuri responsabili della sicurezza sul lavoro, coscienti di quanto un’attenzione in tal senso faccia la differenza nella realtà aziendale, oggi più che mai.

Da migliorare ...

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Normativa in materia di sicurezza sul lavoro
Sistema di prevenzione aziendale
Responsabilità civile e penale del dirigente per la sicurezza
Sistemi di qualificazione delle imprese
Gestione della sicurezza sul lavoro
Prevenzione di incendi
Organizzazione del primo soccorso
Gestione delle emergenze
Obblighi relativi a contratti d'appalto e d'opera
Criteri per la valutazione dei rischi
Misure di prevenzione e protezione dai rischi
Dispositivi di protezione individuali
Competenze relazionali
Tecniche di comunicazione
Lavoro di gruppo
Gestione dei conflitti

Programma

Contenuti

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO

  • Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori.
  • Organi di vigilanza e procedure ispettive.
  • Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa.
  • Delega di funzioni.
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa.
  • La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. 231/01 e s.m.i..
  • I sistemi di qualificazione delle imprese e le patenti a punti in edilizia.

MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

  • I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza sul lavoro (art. 30, D.Lgs. 81/08).
  • Gestione della documentazione tecnico-amministrativa.
  • Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione.
  • Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze.
  • Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza della attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D.Lgs. 81/08.
  • Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI

  • Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi.
  • Il rischio da stress lavoro-correlato.
  • Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale.
  • Il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento dei lavori in appalto.
  • Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio.
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze di partecipazione delle attività dei preposti e dei lavoratori.
  • I dispositivi di protezione individuale.
  • La sorveglianza sanitaria.

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI

  • Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo.
  • Importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale.
  • Tecniche di comunicazione.
  • Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti.
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.