Corso di Formazione per Supervisori Clinici e Didatti

IGF - Istituto Gestal Firenze
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 160 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Formazione alla didattica ed alla supervisione clinica nei Corsi di specializzazione in Psicoterapia della Gestalt riconosciuti dal Ministero della Istruzione, della Università e della Ricerca-MIUR.
Rivolto a: Psicoterapeuti iscritti da almeno 5 anni nell’elenco Psicoterapeuti del proprio Albo professionale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
VIA ANGELICO, 38, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

CORSO DI FORMAZIONE PER SUPERVISORI CLINICI E DIDATTI  secondo il modello della PSICOTERAPIA DELLA GESTALT

Responsabile:
G. Paolo Quattrini

OBIETTIVI

Formazione alla didattica ed alla supervisione clinica nei Corsi di specializzazione in Psicoterapia della Gestalt riconosciuti dal Ministero della Istruzione, della Università e della Ricerca-MIUR.

Responsabile: G. Paolo Quattrini

OBIETTIVI

Formazione alla didattica ed alla supervisione clinica nei Corsi di specializzazione in Psicoterapia della Gestalt riconosciuti dal Ministero della Istruzione, della Università e della Ricerca-MIUR.

DESTINATARI

Psicoterapeuti iscritti da almeno 5 anni nell’elenco Psicoterapeuti del proprio Albo professionale.

CONTENUTI

* Correlazione fra teoria e prassi nell’intervento psicoterapeutico.

* Inizio e fine del percorso psicoterapeutico: teoria e prassi dell’evento.

* Processo psicoterapeutico: facilitazione del flusso, interventi ostacolanti, progetto psicoterapeutico, verifiche dell’intervento.

* Autorità versus autorevolezza: il potere del cliente e l’autonomia dello psicoterapeuta.

* Supervisone individuale e supervisione in gruppo.

* La funzione della proiezione nella nascita del fenomeno.

* Dialettica senza reificazione: il fenomeno come creazione.

* L’indifferenza creativa.

* Realtà fenomenica e realtà concettuale nel "capire" dello psicoterapeuta: il corpo come contenitore delle due realtà.

* Dionisiaco e Apollineo nell’esperienza dello psicoterapeuta durante l’intervento.

* Teoria e tecnica della fertilizzazione del vuoto.

* Gestione delle idiosincrasie dello psicoterapeuta.

* Etica e deontologia professionale.



METODOLOGIA DIDATTICA E FREQUENZA


Il corso è biennale e prevede un insegnamento circolare di tipo teorico-esperienziale con la frequenza di 5 moduli per anno (per un totale di 160 ore) e la partecipazione, in qualità di osservatore, ad un processo formativo per almeno un quadriennio.

Psicoterapeuti iscritti da almeno 5 anni nell’elenco Psicoterapeuti del proprio Albo professionale.

CONTENUTI

* Correlazione fra teoria e prassi nell’intervento psicoterapeutico.

* Inizio e fine del percorso psicoterapeutico: teoria e prassi dell’evento.

* Processo psicoterapeutico: facilitazione del flusso, interventi ostacolanti, progetto psicoterapeutico, verifiche dell’intervento.

* Autorità versus autorevolezza: il potere del cliente e l’autonomia dello psicoterapeuta.

* Supervisone individuale e supervisione in gruppo.

* La funzione della proiezione nella nascita del fenomeno.

* Dialettica senza reificazione: il fenomeno come creazione.

* L’indifferenza creativa.

* Realtà fenomenica e realtà concettuale nel "capire" dello psicoterapeuta: il corpo come contenitore delle due realtà.

* Dionisiaco e Apollineo nell’esperienza dello psicoterapeuta durante l’intervento.

* Teoria e tecnica della fertilizzazione del vuoto.

* Gestione delle idiosincrasie dello psicoterapeuta.

* Etica e deontologia professionale.

METODOLOGIA DIDATTICA E FREQUENZA

Il corso è biennale e prevede un insegnamento circolare di tipo teorico-esperienziale con la frequenza di 5 moduli per anno (per un totale di 160 ore) e la partecipazione, in qualità di osservatore, ad un processo formativo per almeno un quadriennio.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto