Corso di Giornalismo dello Spettacolo

Medinapoli
A Napoli

432 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Napoli
  • 36 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corsista sarà messo nelle condizioni di potenziare le capacità di osservazione, di analisi e di critica dello spettacolo contemporaneo; acquisire conoscenze specifiche ed approfondite relative alla storia dei diversi contesti storico culturali e sociali di produzione e fruizione delle arti performative, del cinema, della musica e dello spettacolo; elaborare le informazioni necessarie a recensire specifici fenomeni, percorsi, tematiche e approfondimenti riguardanti il teatro, il cinema, la musica e le arti performative in genere.
Rivolto a: Il corso è rivolto a soggetti che già operano o che vorranno operare nell'ambito della critica e nella promozione di associazioni culturali o di spettacolo. Saranno ammessi studenti italiani o stranieri che stiano conseguendo o abbiano conseguito una laurea quadriennale o diploma di laurea triennale e che intendano meglio qualificarsi professionalmente nell'ambito della comunicazione mediale. Saranno ammessi inoltre diplomati con esperienze professionali e/o specifica formazione nel settore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
Corso Umberto I, 311, 80138, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Programma

OBIETTIVI DEL CORSO
Il corso si pone l’obiettivo di fornire un’introduzione alle tecniche del giornalismo dello spettacolo. Questo specifico ambito della professione giornalistica riguarda il lavoro culturale nelle pagine dello spettacolo e nelle riviste di settore attraverso la produzione di recensioni, critiche, articoli e reportage su programmi televisivi, pellicole cinematografiche, spettacoli musicali e teatrali. Il corso fornisce sia le conoscenze basilari per coloro che intendono intraprendere un percorso formativo in questa direzione, sia un aggiornamento per le figure professionali già attive nel settore.

METODOLOGIA DIDATTICA
Il corsista sarà messo nelle condizioni di potenziare le capacità di osservazione, di analisi e di critica dello spettacolo contemporaneo; acquisire conoscenze specifiche ed approfondite relative alla storia dei diversi contesti storico culturali e sociali di produzione e fruizione delle arti performative, del cinema, della musica e dello spettacolo; elaborare le informazioni necessarie a recensire specifici fenomeni, percorsi, tematiche e approfondimenti riguardanti il teatro, il cinema, la musica e le arti performative in genere; promuovere la conoscenza delle caratteristiche tecniche e organizzative dell’informazione e della comunicazione, attraverso l’analisi dei vari media; far acquisire le tecniche essenziali per la redazione di un servizio giornalistico per la carta stampata, la radio, la televisione e la stampa web.
Il corso è supportato dalla visione video, dall’ascolto di cd nonché di interventi occasionali di addetti ai lavori. Verranno presi in esame esempi di cronache, critiche, interviste, inchieste, ritratti. È prevista un’intensa attività di laboratorio nel corso della quale sono previste esercitazioni scritte

ARTICOLAZIONE
Il corso è strutturato in due moduli da 32 ore ciascuno del tutto indipendenti tra loro con lo scopo di fornire gli strumenti di base per affrontare in chiave giornalistica le varie forme dello spettacolo di cui si occupa la stampa quotidiana e quella periodica.
Il programma del primo modulo prevede una parte teorica e una parte ‘laboratoriale’. Le lezioni teoriche forniranno all’allieva/o le necessarie conoscenze di linguaggio e le nozioni fondamentali di questa professione nel corso delle quali verranno proposte le principali questioni linguistiche, teoriche e metodologiche relative alla critica e al giornalismo nell’ambito dei media e delle arti performative.
L’attività di laboratorio sarà articolata in due sezioni per complessive 12 ore nel corso dei quali si procederà alla realizzazione di articoli finalizzati alla realizzazione di un magazine dedicato allo spettacolo:
Totale ore didattica (lezioni + laboratorio) = 32
Il secondo modulo è dedicato all’attività di comunicazione che ruota intorno alla promozione di eventi e spettacoli, compreso il ruolo dell’ufficio stampa. L’attività di laboratorio avrà un ruolo preminente per complessive 16 ore e metterà gli allievi dinanzi all’attività di redazione e realizzazione di un numero 0 di un giornale dedicato al mondo dello spettacolo e degli eventi.

E’ prevista la pubblicazione degli articoli realizzati durante i laboratori sulla versione online del giornale (validi per l’iscrizione all’albo dei giornalisti pubblicisti). In dipendenza delle esigenze della classe di partecipanti, potranno essere, inoltre, previste altre attività di approfondimento, a completamento di quella più strettamente didattica, quali visite, incontri, eventi, seminari.

A CHI E’ RIVOLTO
Il corso è rivolto a soggetti che già operano o che vorranno operare nell’ambito della critica e nella promozione di associazioni culturali o di spettacolo. Saranno ammessi studenti italiani o stranieri che stiano conseguendo o abbiano conseguito una laurea quadriennale o diploma di laurea triennale e che intendano meglio qualificarsi professionalmente nell\'ambito della comunicazione mediale. Saranno ammessi inoltre diplomati con esperienze professionali e/o specifica formazione nel settore.

DOCENTI
Il corso è diretto da Amilcare Di Mezza. Giornalista dal 1987, ha lavorato presso la RAI, Oggi, Chi, Primavisione Cinematografica, Tuttospettacolo, Il Sabato, Teletutto, Il Mattino, Il Roma, Il Giornale di Napoli, Napoli Notte, Il Golfo, Napoli Sera, Il Corriere di Caserta, La Città di Salerno. Già componente della 1ª Comm. Di Esperti per la programmazione obbligatoria dei film sul territorio nazionale presso il Min. del Turismo e dello Spettacolo, ha tenuto tra gli altri corsi di marketing e comunicazione, di ufficio stampa e di scrittura cinematografica.