Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Molecolari e Cellulari

Libera Università "Vita Salute San Raffaele" di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Milano
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Olgettina, 58, 20132, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Molecolari e Cellulari si propone di formare ricercatori dotati di conoscenze approfondite, sia teoriche che sperimentali, delle applicazioni biotecnologiche più avanzate e di maggior interesse nell'ambito della ricerca biomedica di base ed applicata.
La personalità del futuro ricercatore viene costruita attraverso un approfondimento delle conoscenze e, soprattutto, attraverso lo sviluppo delle capacità critiche ed analitiche individuali. A tal fine, è prevista l'introduzione di una impostazione didattica innovativa dove lo studente assume un ruolo responsabile ed attivo (student-centred learning), caratterizzato da forte interazione con docenti e ricercatori che svolgono funzione di guida e riferimento. In quest?ottica, i percorsi conoscitivi sono necessariamente interdisciplinari e basati sull'approfondimento, individuale o di gruppo, di temi specifici (problem-based learning). l'uso della lingua inglese nell'insegnamento sarà privilegiato al fine di abituare lo studente alle forme della comunicazione nell'ambito della ricerca scientifica internazionale.
Il Corso di Laurea Specialistica si propone di fornire i seguenti obiettivi formativi comuni:
  • acquisire solide conoscenze su struttura, funzione ed analisi delle macromolecole biologiche e dei processi cellulari nelle quali esse intervengono;
  • avere padronanza delle metodologie bio-informatiche per l'utilizzo e gestione di banche dati (in particolare di genomica e proteomica) e per l'analisi modellistica molecolare;
  • conoscere le basi molecolari e cellulari delle patologie congenite o acquisite, attraverso uno studio integrato degli aspetti fisio-patologici e genetici;
  • approfondire gli sviluppi tecnologici più innovativi nell'ambito della genomica e della proteomica.
    Si prevede inoltre una articolazione dei piani di studio che consenta di acquisire profili formativi specifici al fine di formare figure professionali che possano inserirsi nelle diverse aree biotecnologiche della salute. Qui di seguito sono riportati gli obiettivi principali relativi agli ambiti della medicina molecolare, della diagnostica e del farmaco.
  • Conoscere e sapere utilizzare le metodologie biotecnologiche cellulari e molecolari nell'ambito sperimentale (compresi, sistemi cellulari, sonde molecolari, tessuti bioartificiali e sistemi cellulari produttori di molecole biologicamente attive, animali transgenici e altre tecniche biomediche avanzate);
  • approfondire la conoscenza delle situazioni patologiche congenite o acquisite, utilizzando o mettendo a punto modelli in vivo ed in vitro per la comprensione dei meccanismi patogenetici delle malattie umane;
  • possedere la capacità di elaborare strategie terapeutiche, a base biotecnologica (disegno e produzione di vettori per terapia genica e messa a punto di modelli di terapie cellulari sostitutive);
  • conoscere le normative relative alla bioetica, alla tutela delle invenzioni e alla sicurezza nel settore biotecnologico della ricerca biomedica di base ed applicata.
  • Gestire le tecnologie di analisi molecolare e delle tecnologie biomediche applicate all'ambito diagnostico nel campo medico, tossicologico e riproduttivo-endocrinologico (compresi, sistemi cellulari, sonde molecolari, tessuti bioartificiali e sistemi cellulari produttori di molecole biologicamente attive, animali transgenici e altre tecniche biomediche avanzate);
  • saper utilizzare e mettere a punto indagini diagnostiche per il riconoscimento delle interazioni tra microrganismi estranei ed organismi umani;
  • conoscere i principi di organizzazione e gestione delle attività di ricerca e sviluppo nelle imprese in ambito diagnostico;
  • conoscere le normative relative alla bioetica, alla tutela delle invenzioni e alla sicurezza nel settore diagnostico.
  • Padroneggiare le principali metodologie biotecnologiche molecolari e cellulari ai fini della progettazione, produzione e analisi (per quanto riguarda gli aspetti chimici, biologici, biofisici e tossicologici) di biofarmaci, diagnostici e vaccini a scopo sanitario;
  • conoscere e saper utilizzare tecniche di modellistica molecolare per il disegno e progettazione di farmaci innovativi;
  • possedere conoscenze di base relative all'economia, all'organizzazione e alla gestione delle imprese, alla creazione d'impresa, alla gestione di progetti di innovazione e alle attività di marketing di prodotti farmaceutici e cosmetici di carattere biotecnologico;
  • conoscere le normative relative alla bioetica, alla tutela delle invenzioni e alla sicurezza nel settore della ricerca e sviluppo in ambito biotecnologico/farmaceutico.
    E? prevista inoltre la frequenza degli studenti a tirocini ed attività professionalizzanti caratterizzanti per ogni singolo orientamento con l'obiettivo formativo principale di sviluppare, attraverso attività teorico-pratiche, le competenze professionalizzanti necessarie per poter svolgere la futura attività nei settori biotecnologici della salute.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale consiste nella stesura e discussione di una tesi il cui obiettivo formativo è sviluppare la capacità di svolgere in piena autonomia attività di ricerca e/o sviluppo nella realtà scientifica e tecnico-produttiva delle biotecnologie applicate al campo della sanità.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Il laureato acquisisce le competenze necessarie per svolgere attività lavorativa in:
  • organismi di ricerca pubblici o privati;
  • laboratori in ambito diagnostico;
  • centri di servizi biotecnologici;
  • aziende ospedaliere;
  • imprese biotecnologiche e farmaceutiche.
    Potrà coordinare, anche a livello gestionale ed amministrativo, programmi di ricerca, sviluppo e sorveglianza nei seguenti settori delle biotecnologie applicate alla salute umana:
  • diagnostica genetica e molecolare;
  • farmacologia e tossicologia molecolare;
  • manipolazione di cellule ed organismi animali;
  • produzione di animali transgenici;
  • disegno e produzione di vettori per terapia genica;
  • disegno, produzione e controllo di farmaci biotecnologici;
  • produzione e controllo di prodotti naturali bioattivi;
  • disegno, produzione e controllo di ormoni e vaccini.

    Ricerca e sviluppo in ambito biotecnologico-farmaceutico

    Attività di base
    Discipline applicate alle biotecnologie

    CFU 43
    BIO/13: BIOLOGIA APPLICATACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/06: CHIMICA ORGANICAFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)MAT/05: ANALISI MATEMATICASECS-S/01: STATISTICA
    Morfologia, funzione e patologia delle cellule e degli organismi complessi

    CFU 9
    BIO/16: ANATOMIA UMANABIO/17: ISTOLOGIAMED/04: PATOLOGIA GENERALETotale CFU 52

    Attività caratterizzanti
    Discipline biotecnologiche comuni

    CFU 51
    BIO/09: FISIOLOGIABIO/10: BIOCHIMICABIO/11: BIOLOGIA MOLECOLARE
    Discipline farmaceutiche

    CFU 8
    BIO/14: FARMACOLOGIACHIM/09: FARMACEUTICO TECNOLOGICO APPLICATIVO
    Discipline mediche e riproduzione umana

    CFU 26
    BIO/14: FARMACOLOGIAMED/04: PATOLOGIA GENERALE
    Medicina di laboratorio e diagnostica

    CFU 24
    BIO/12: BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICAMED/03: GENETICA MEDICAMED/07: MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICATotale CFU 109

    Attività affini o integrative
    Formazione interdisciplinare

    CFU 30
    ING-IND/27: CHIMICA INDUSTRIALE E TECNOLOGICAIUS/04: DIRITTO COMMERCIALEM-FIL/02: LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE MED/09: MEDICINA INTERNASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALETotale CFU 30
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 15Per la prova finaleCFU 56Altre (art. 10, comma 1, lettera f )CFU 5
    Ulteriori conoscenze linguistiche
    CFU 5
    Abilità informatiche e relazionali
    CFU 2
    Tirocini
    CFU 22
    Altro
    CFU 9Totale CFU 109

    Totale Crediti CFU Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Molecolari e Cellulari 300
    Ricerca e sviluppo in ambito medico-diagnostico

    Attività di base
    Discipline applicate alle biotecnologie

    CFU 39
    BIO/13: BIOLOGIA APPLICATACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/06: CHIMICA ORGANICAFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)MAT/05: ANALISI MATEMATICASECS-S/01: STATISTICA
    Morfologia, funzione e patologia delle cellule e degli organismi complessi

    CFU 9
    BIO/16: ANATOMIA UMANABIO/17: ISTOLOGIAMED/04: PATOLOGIA GENERALETotale CFU 48

    Attività caratterizzanti
    Discipline biotecnologiche comuni

    CFU 45
    BIO/09: FISIOLOGIABIO/10: BIOCHIMICABIO/11: BIOLOGIA MOLECOLARE
    Discipline farmaceutiche

    CFU 4
    BIO/14: FARMACOLOGIA
    Discipline medich...

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto