Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria per L'Ambiente e il Territorio

Politecnico di Bari
A Bari

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Bari
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bari
via Orabona 4 , --, Bari, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
I laureati in questo corso di laurea dovranno:
· conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi avanzati della matematica, dell'analisi numerica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tali conoscenze per interpretare e descrivere i sistemi complessi dell'ingegneria;
· conoscere approfonditamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell'ingegneria per l'ambiente ed il territorio dei relativi percorsi formativi, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere i problemi, utilizzando metodi, tecniche e strumenti avanzati;
· essere capaci di pianificare, coordinare ad alto livello la gestione del territorio, la gestione del rischio territoriale e la tutela dell'ambiente;
· essere capaci di progettazioni infrastrutturali complesse per la gestione del territorio, la difesa del suolo e la tutela dell'ambiente;
· essere capaci di progettare ed avere ruoli di coordinamento ad alto livello di azioni per il disinquinamento di aria, acqua e sottosuolo e per la sicurezza e qualità ambientali in sistemi complessi ed articolati;
· essere capaci di utilizzare tecniche numeriche e strumenti avanzati per l'analisi di eventi anche estremi e la gestione di sistemi e processi ambientali complessi;
· essere capaci di progettare il controllo in tempo reale dei sistemi territoriale ed ambientali;
· essere capaci di comprendere l'impatto delle grandi soluzioni infrastrutturali ingegneristiche nel contesto sociale e fisico-ambientale;
· conoscere le proprie responsabilità professionali, etiche e socio-economiche;
· acquisire elementi di cultura d'impresa nei suoi aspetti economici, gestionali e organizzativi;
· essere capaci di comunicare efficacemente in forma scritta e orale almeno in lingua inglese, oltre che in italiano;
· possedere gli strumenti cognitivi di base per intraprendere eventualmente studi avanzati di dottorato in tematiche caratterizzanti l'INGEGNERIA PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO ovvero ricerche in laboratorio pubblici e/o privati.
In particolare la laurea specialistica in INGEGNERIA PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO consentirà il perseguimento di obiettivi formativi e competenze qualificanti nei riguardi di problematiche quali:
vRISCHI TERRITORIALI
Lo studente approfondisce le tematiche del rischio legato agli eventi estremi ed alla vulnerabilità del territorio nei settori geo-strutturale, geologico, idrogeologico, idrologico, idraulico. La professionalità sviluppata, quindi, riguarda più specificatamente l'individuazione dei rischi territoriali, la loro mappatura, i piani di intervento e la loro gestione ingegneristica.
vPIANIFICAZIONE TERRITORIALE
Lo studente approfondisce le tematiche della pianificazione del territorio nell'ottica dell'integrazione delle opere ingegneristiche (di trasporto, idrauliche, geotecniche, sanitarie) con le esigenze di tutela e valorizzazione ambientale e di sviluppo economico e sociale. La professionalità sviluppata, quindi, riguarda più specificatamente la capacità di utilizzo di strumenti e metodi pianificatori e tecnico-ingegneristici, avvalendosi di Sistemi di Supporto alla Decisione e di conoscenze di matrice socio-economica, da selezionarsi nell'ambito delle discipline di "Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica socio-politica", per il perseguimento di obiettivi di sviluppo sostenibile del territorio.
vAMBIENTE
Lo studente approfondisce le tematiche di analisi e valutazione dei processi di inquinamento aria/acqua/terreno al fine di essere in grado di progettare e gestire soluzioni tecnico ingegneristiche per azioni di disinquinamento e tutela ambientale. La professionalità sviluppata, quindi, riguarda più specificatamente le capacità di valutazione, progettazione e coordinamento di sistemi gestione dei rifiuti (riduzione, riutilizzazione, riciclo, recupero materico ed energetico), di trattamento efficace e riuso delle acque reflue, di abbattimento dell'inquinamento atmosferico, dibonifica dei siti inquinati, di monitoraggio ambientale e di valutazione dell'impatto ambientale.
vINFRASTRUTTURE
Lo studente approfondisce le tematiche sulla progettazione e costruzione di opere civili infrastrutturali (ferroviarie, stradali, aeroportuali, portuali, intermodali, idrauliche, geotecniche, sanitarie) nell'ottica di una loro integrazione nel territorio compatibile con lo sviluppo economico-sociale. La professionalità sviluppata, quindi, riguarda più specificatamente le capacità progettuali e gestionali delle opere infrastrutturali nei vari campi dell'ingegneria civile e la valutazione delle diverse soluzioni al fine dell'armonizzazione complessiva del costruito con le esigenze del territorio per uno sviluppo sostenibile di medio-lungo periodo.

Caratteristiche della prova finale
Si prevedono due tipi di lavori di laurea, sotto la guida di un relatore, progettuale/gestionale avanzato e di ricerca, cui si attribuirà un punteggio massimo di rispettivamente di 5 e 10 punti in funzione del lavoro svolto e dell'esito prova finale. A tal fine sarà tenuto conto altresì della carriera dello studente all'interno della LS, dei tempi e delle modalità di acquisizione dei CFU nonché di eventuali altri elementi rilevanti (lavoro all'estero, collaborazione con istituzioni scientifiche internazionali, attività presso aziende leader ecc.).
Ai fini del calcolo del voto di ingresso alla prova finale, i voti delle singole materie saranno pesati in funzione del numero di CFU; non fanno media la lingua straniera (prova di idoneità) e le attività di cui all'art.10, comma1, lettera f, DM 509/99.
Il Candidato dovrà scegliere la tesi di laurea tenendo quanto possibile presenti i seguenti obiettivi:
ØApprofondimento di un argomento utilizzando preferibilmente le conoscenze interdisciplinare acquisite durante gli studi
ØRealizzazione di un "ponte virtuale" fra la propria attività di studio e la pratica professionale di alto contenuto qualificante ovvero base di partenza per l'attività di ricerca in enti pubblici o privati o per l'acquisizione del Dottorato di Ricerca in tematiche caratterizzanti l'INGEGNERIA PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO.
La prova finale consiste nell'esposizione alla Commissione di Laurea del lavoro svolto, utilizzando tutti i mezzi informatici per renderla più efficace e completa possibile.
Nel caso di tesi di ricerca, almeno la sintesi del lavoro e la risposta ad eventuali domande della Commissione di Laurea saranno in inglese.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
Gli ambiti professionali tipici per i laureati specialistici della classe sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della progettazione avanzata, della pianificazione, programmazione e gestione di sistemi complessi sia nella libera professione sia nelle imprese di servizi e/o manifatturiere e nelle amministrazioni pubbliche.
I laureati specialistici potranno trovare occupazione presso imprese, enti pubblici e privati, studi professionali per la progettazione, pianificazione, realizzazione e gestione di opere e sistemi di controllo e monitoraggio dell'ambiente e del territorio, rischi territoriali, gestione dei rifiuti, delle materie prime e delle risorse ambientali ed energetiche e per la valutazione degli impatti e della sostenibilità ambientale di progetti, piani ed opere.
Attività di base
Fisica e chimica

CFU 21
CHIM/07: FONDAMENTI CHIMICI DELLE TECNOLOGIEFIS/01: FISICA SPERIMENTALE
Matematica, informatica e statistica

CFU 33
ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONIMAT/03: GEOMETRIAMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/07: FISICA MATEMATICAMAT/08: ANALISI NUMERICATotale CFU 54

Attività caratterizzanti
Ingegneria per l'ambiente e il territorio

CFU 138
GEO/05: GEOLOGIA APPLICATAICAR/01: IDRAULICAICAR/02: COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME E IDROLOGIAICAR/03: INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALEICAR/05: TRASPORTIICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/07: GEOTECNICAICAR/08: SCIENZA DELLE COSTRUZIONIICAR/09: TECNICA DELLE COSTRUZIONIICAR/20: TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICAING-IND/24: PRINCIPI DI INGEGNERIA CHIMICATotale CFU 138

Attività affini o integrative
Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica

CFU 6
BIO/03: BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATACHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALIFIS/06: FISICA PER IL SISTEMA TERRA E PER IL MEZZO CIRCUMTERRESTREGEO/09: GEORISORSE MINERARIE E APPLICAZIONI MINERALOGICO-PETROGRAFICHE PER L'AMBIENTE E I BENI
CULTURALIGEO/12: OCEANOGRAFIA E FISICA DELL'ATMOSFERAIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEAM-GGR/02: GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA MAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICAMAT/09: RICERCA OPERATIVASPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO
Discipline ingegneristiche

CFU 54
ICAR/04: STRADE, FERROVIE E AEROPORTIICAR/17: DISEGNOING-IND/09: SISTEMI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE ING-IND/11: FISICA TECNICA AMBIENTALE ING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALIING-IND/35: INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALEING-INF/07: MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE Totale CFU 60
Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 15Per la prova finaleCFU 15Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
Totale
CFU 18Totale CFU 48

Totale Crediti CFU Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio 300
Docenti di riferimento

BARBANENTE Angela
CAPRA Alessandro
SIMEONE Vincenzo

Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
no
Programmazione locale (art.2 Leg

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto