Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente

Università Telematica Cusano
A

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
Descrizione

Art. 2 – OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO, DESTINATARI

Finalità

Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in “Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente” è finalizzato alla formazione e all’aggiornamento delle competenze professionali di ordine pedagogico, tecnologico, sociale, organizzativo, valutativo edi teamwork per il sostegno agli allievi nei percorsi formativi per i servizi educativi a distanza.

Obiettivi formativi:

Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

Informazione importanti

Cosa impari in questo corso?

Tutoring

Programma

Art.1 TITOLO DEL CORSO, ATTIVAZIONE E PRESENTAZIONE SINTETICA
Titolo del Corso

L’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma attiva Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale blended in “Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente”, riguardanti gli aspetti di gestione tecnico-comunicativi della didattica a distanza per i servizi educativi alla persona di carattere scientifico-professionale-” afferente alla Facoltà di Scienze della Formazione, per l’Anno Accademico 2015/2016, Corso di durata pari a 300 h di impegno complessivo
Agli iscritti verrà rilasciato un attestato di partecipazione con l’indicazione dei crediti (CFU) acquisiti in “Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente ”. Per l’ambito sanitario è assicurato l’esonero dai Crediti ECM per l’anno di edizione del Corso.
Presentazione sintetica
La professionalità dei Tutor e degli operatori, a supporto degli interventi o dei percorsi formativi, per i servizi educativi alla persona è al centro del dibattito sul cambiamento educativo: la preoccupazione per l’education professionalism compare in uno scenario educativo dove la cooperazione multilaterale per il raggiungimento di identità sovranazionali accompagna la pressione per attrezzare i cittadini di competenze miranti al pieno coinvolgimento in processi competitivi globali; per tale scenario il sapere, detto incapsulato, le nuove figure professionali della formazione, come i Tutor, sono viste come una sfida che può potenziare le forme di apprendimento significativo. In effetti, le figure tutoriali non rispondono più ad un’ottica etnocentrica, statica, acritica di trasmissione dei saperi, dovendo invece incorporare le competenze comunicative, linguistiche, tecnologiche e gestionali per diventare professionisti dell’aula complessa, aperta alle culture, al contesto territoriale, all’entrata delle nuove tecnologie e del web sociale. Tutte queste richieste creano le condizioni per un forte impatto sull’identità professionale: tutor artefice di cambiamento, innovatore, tecnologo, comunicatore, progettista, insomma, una figura il cui sapere è fortemente sollecitato dalla società, che indica la necessità di formatori professionisti, ma non sempre li ritiene all’altezza dei compiti che si vuole loro affidare.
Il Corso di perfezionamento a aggiornamento professionale si propone di affrontare le questioni sopraesposte, attraverso una proposta di formazione flessibile, accessibile ed internazionale. La figura che il Corso punta a formare è quella dell’esperto nelle varie forme di tutoring, cioè o di guida-consulenza o di supporto e monitoraggio delle attività di formazione e di apprendimento oppure di coordinamento dei gruppi degli allievi, connesse con la formazione a distanza e permanente per i servizi educativi alla persona: un professionista della formazione che dovrebbe affermarsi come figura di supporto a pianificazione, sviluppo, valutazione e gestione dei processi formativi in contesti culturali allargati. Un professionista, quindi, esperto delle metodologie didattiche più appropriate alla formazione a distanza, per esti, che interagisce con i docenti, i colleghi e discenti gli allievi, prendendo come modello efficace per l’apprendimento, la collaborazione e la co-costruzione della conoscenza.

Art. 2 – OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO, DESTINATARI
Finalità

Il Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in “Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente” è finalizzato alla formazione e all’aggiornamento delle competenze professionali di ordine pedagogico, tecnologico, sociale, organizzativo, valutativo edi teamwork per il sostegno agli allievi nei percorsi formativi per i servizi educativi a distanza.
Obiettivi formativi:
Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di:

  1. Acquisire/potenziare familiarità con le tecnologie e gli strumenti dell’e-learning per saper selezionare e gestire gli strumenti per operare in un ambiente online;
  2. Acquisire/potenziare e praticare le competenze sociali e relazionali per gestire le problematiche sociali e psicologiche dell’interazione a distanza, in rete, e per agevolare la costruzione e gestione di una comunità di apprendimento online e in presenza;
  3. Conoscere alcuni modelli didattici utilizzati per la formazione a distanza e in presenza;
  4. Acquisire/potenziare competenze pedagogiche di modellamento, coaching scaffolding per supportare l’apprendimento online e in presenza;
  5. Acquisire/potenziare e praticare abilità organizzative, progettuali, di teamwork e valutative online necessarie nella gestione delle attività formative
Il corso “immerge” il Tutor in formazione in ambienti in presenza e virtuali, dove potrà sperimentare direttamente specificità e caratteristiche degli ambienti di apprendimento. In particolare, per la componente a distanza, il Tutor ha la possibilità di interagire all’interno di una piattaforma e-learning, osservare le tecniche di tutoraggio online modellate da un e-tutor esperto e confrontarsi e riflettere sulle problematiche dell’e-tutoring.
Il corso è focalizzato sulle “pratiche” dell’apprendimento in presenza e a distanza e prevede una partecipazione attiva dei discenti alle attività individuali e di gruppo previste durante l’intero percorso formativo.
Motivazione e definizione del bisogno formativo sotteso al Corso
  1. Aggiornamento dei processi di trasposizione dei saperi attraverso le nuove metodologie di rete secondo le indicazioni dell’UE (Indicazioni Strategia di Lisbona; Indicazioni del CRUI per la formazione internazionale e la ricerca - Torino 24-26 Novembre 2003; indicazioni delle Regioni per il management dei sistemi educativi nella Società dell’Informazione; indicazioni CERI-OCSE e Regione Veneto per lo sviluppo della formazioni);
  2. Ottimizzazione dei processi di apprendimento sia in ambito formale che informale, favorendo la sperimentazione di metodologie di integrazione e di arricchimento della didattica in presenza e a distanza.
  3. Contemperare alle indicazioni previste dal Decreto Ministeriale del 10 aprile 2003, recante le disposizioni per “Criteri e procedure di accreditamento dei corsi di studio a distanza delle università statali e non statali e delle istituzioni universitarie abilitate a rilasciare titoli accademici di cui all'art. 3 del D.M. 3 novembre 1999, n. 509” e succ. mod. D.M. 15 aprile 2005 e D.M. 14 luglio 2006.

Destinatari, profilo e sbocchi professionali
Il ruolo professionale è quello di esperto in “Tutoring per la formazione a distanza di terzo livello e permanente”
Il corso è rivolto prioritariamente a laureati che operano o si preparano ad operare nei Corsi di Formazione a distanza.
A tal fine intende fornire una preparazione professionale di base per il tutoring o a distanza o in presenza/distanza oppure in presenza sia in ambito accademico che aziendale.
Il corso è aperto a tutti coloro che possiedono i requisiti richiesti.

Il corso intende formare un profilo di Tutor capace di destreggiarsi tanto nella declinazione del ruolo a distanza e in presenza padroneggiando le nuove tecnologie digitali e l’interazione tramite Web integrandole con i contesti educativi agiti dagli utenti. La figura è pertanto trasversale ai diversi ambiti disciplinari e si distingue per la sua expertise rispetto alle metodologie della formazione in rete. Il valore aggiunto di questo profilo professionale è legato alla sua flessibilità di impiego e alla sua capacità di perfezionare le metodologie d’aula, integrandole con metodologie blended e/o distance learning.
Risultati attesi:
Al termine del percorso formativo, il corsista:

  1. avrà maturato competenze educative, organizzative, progettuali, valutative, relazionali e comunicative;
  2. saprà gestire i tools del web 3.0 in chiave didattica tenendo conto della motivazione e della creatività dei destinatari della formazione;
  3. saprà costruire percorsi di formazione personalizzati e in grado di valorizzare l’interdipendenza possibile tra la formazione in presenza e la formazione online;saprà sperimentare e promuovere metodologie per l’apprendimento attivo, promuovendo la partecipazione autentica e consapevole dei soggetti in formazione;
  4. saprà sperimentare e promuovere metodologie per l’apprendimento attivo, promuovendo la partecipazione autentica e consapevole dei soggetti in formazione;
  5. possiederà una expertise spendibile all’interno di organizzazioni accademiche e/o di formazione di terzo livello.

Art.3 - DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA E PERCORSO FORMATIVO
Il Corso ha durata pari a 300 ore di impegno complessivo per il corsista, di cui 251 di studio personale e 49 di formazione assistita (didattica erogativa e interattiva, laboratori) per un totale di 12 CFU.
Per quanto riguarda la formazione integrata e assistita sono previste sia la modalità di formazione in presenza e/o in video-conferenza, sia la modalità e-learning. Le lezioni in presenza, in aula, sono prevalentemente orientate a favorire l’acquisizione delle competenze professionali, mentre i momenti formativi in e-learning sono orientati prevalentemente a fornire le conoscenze teoriche e caratterizzanti di base.
Per le componenti di e-learning del corso è previsto l’uso di una piattaforma accessibile 24 h\24.

Il percorso formativo è articolato nel modo seguente:

  1. Didattica erogativa
    Il Corso si articola in moduli a cui corrispondono gli insegnamenti di riferimento e gli obiettivi specifici di apprendimento. A ciascun modulo corrisponde una delle aree dei contenuti (ovvero degli insegnamenti SSD) previste dal corso e l’area delle attività extra-aula.
  2. Laboratorio Action Learning
    Tra le attività extra-aula sono centrali le attività di laboratorio di Action Learning permettono ai corsisti di affrontare e risolvere problematiche collegate ai contenuti rendendo possibile un ampliamento e/o approfondimento della professionalità operativa sullo specifico ambito, per consentire di qualificare operativamente le competenze professionali.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto