Grandi attori come docenti e stage su set!

Corso di Recitazione

ROMEUR ACADEMY
A Roma
Sconto iscrizione anticipata

2001-3000
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Qualifica professionale
  • Roma
  • 150 ore di lezione
  • Durata:
    6 Mesi
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Romeur Academy apre a Roma il corso di Acting più importante e innovativo del settore, con lezioni frontali, e grandi nomi del teatro, del cinema e della televisione come guest stars.

Il corso verte su tutto il mondo della recitazione sia essa teatrale, cinematografica o di fiction televisiva.

Grande spazio verrà dato al doppiaggio e alla dizione

Il corso di recitazione si svolgerà tre domeniche al mese, dalle 10 alle 18, per dare la possibilità a chiunque già studi o lavori di poter frequentare.

Informazione importanti

Earlybird: 20% di sconto per chi iscrive in questo mese

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Roma
via cristoforo colombo 573, 00144, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Saremo su set cinematografici, in teatri di posa e in sale di doppiaggio: già durante il corso a ogni studente verranno proposti almeno due lavori commissionati da società di produzione cine televisiva e gli verranno consegnati al termine del corso un proprio show reel con i lavori realizzati e due book fotografici da presentare ai casting. Di particolare rilevanza le lezioni tenute dalla referente del corso, la casting director Tiziana Tozzi. I corsi di recitazione sul set e teatro sono tenuti da Francesco Montanari e Riccardo De Filippis. Inoltre durante il corso verranno organizzati ulteriori incontri didattici con numerosi Special Guest come Marco Palvetti e Giorgio Colangeli.

· A chi è diretto?

A tutti coloro che vogliono intraprendere il mestiere dell'attore

· Requisiti

nessuno in particolare

· Titolo

attestato di Attore/ice

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

stage su set; importanti professionisti come docenti; sinergia con tutte le figure professionali che si studiano in accademia (regia, montaggio, fotografia, trucco etc etc)

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

verrete contattati via mail o telefono dalla segreteria per fissare un appuntamento o avere maggiori informazioni

Cosa impari in questo corso?

Recitazione teatrale
Recitazione cinematografica
Recitazione
Doppiaggio
Dizione
Regia teatrale
Compagnie teatrali
Storia del cinema
Storia del teatro
Arte scenica
Costumi teatrali
Operatore dello spettacolo
Doppiatore
Spettacolo
Sceneggiatore
Sceneggiatura
Sceneggiatura fumetto
Sceneggiatura teatrale
Teatro
Produzione teatrale

Professori

Alessandro D'alatri
Alessandro D'alatri
Regista

Marco Palvetti
Marco Palvetti
Attore

Programma

  • Dizione

La comunicazione si fonda sul linguaggio che nelle società umane evolute si esprime tramite l'articolazione e la ricezione di suoni articolati i quali sono oggetto di studio della fonetica.

Lo studio fonetico si può svolgere in due direzioni.

Il primo approccio è descrittivo e si attua nella specificazione dei tratti fonetici di un linguaggio esaminato in un dato momento storico.

L'approccio duale è perciò quello storico dove si studia la trasformazione fonetica dei suoni durante la loro evoluzione.

Tra queste due metodologie, per quanto attiene alla dizione come convenzione linguistica, il primo criterio è più produttivo ma un contatto con la seconda impostazione può rendere conto delle numerose eccezioni cui va incontro e che sono di natura storica ed etimologica.

  • Doppiaggio

Il doppiatore (al femminile doppiatrice) è un attore che, in fase di doppiaggio di un film, telefilm e in generale qualunque contenuto audio/video che necessiti di una voce attoriale, presta la propria voce ad attori stranieri per le edizioni in lingua non originale. Il doppiatore presta la propria voce anche a personaggi non rappresentati con attori reali, o fa da "voce fuori campo", come messaggi radiofonici o cartoni animati e videogiochi di produzione nazionale a cui va attribuita una voce ex novo (vedi Recitazione vocale).

Talvolta si ricorre al doppiatore anche per attori della stessa madrelingua, quando questi non raggiungono una qualità accettabile nella recitazione o nella dizione. Infatti molti grandi attori italiani (come ad esempio Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Sophia Loren ed Anna Magnani), nei primi anni della loro carriera, sono stati doppiati.


  • Recitazione da set

  • Recitazione teatrale
  • mimica
La mimica facciale è una parte della cinesica che riguarda il modo in cui si altera il volto delle persone. Gli esseri umani lasciano trasparire anche in questo modo il loro pensiero e le loro emozioni, in quanto la mimica facciale è difficile da controllare spontaneamente. Un primo testo scientifico sulle espressioni emozionali del volto è il libro del neurologo francese, Guillaume-Benjamin-Amand Duchenne de Boulogne, Mécanisme de la physionomie humaine, ou Analyse électro-physiologique de l'expression des passions applicable à la pratique des arts plastiques scritto nel 1862. Egli utilizza il metodo di applicare stimoli elettrici alla muscolatura del volto per verificarne il movimento muscolare e così le varie espressioni emozionali del volto. In questo campo ancor oggi in onore dello studioso francese, il sorriso emozionale, cioè autentico, viene definito come sorriso Duchenne[1]. La mimica facciale è importante sia a livello personale che a livello sociale; ad esempio nel caso della paura, essa permette di avvisare di un pericolo i membri di una stessa specie, insieme ai richiami, ai gesti e agli avvisi.
  • Regia
  • Casting director

Nella produzione cinematografica, teatrale, televisiva e simili, il casting è il processo di selezione degli attori (o in generale dei partecipanti) che dovranno apparire sulla scena, a partire da una cast list, ovvero da una lista dei ruoli che dovranno essere ricoperti da tali attori, generalmente corredata da informazioni sulle caratteristiche fisiche o psicologiche richieste. La figura professionale che dirige questa attività è generalmente indicata con il termine casting director, che spesso agisce inizialmente attraverso l'intermediazione delle agenzie di management. Dopo una prima selezione da parte di tali agenzie, il casting director procede alla selezione finale avvalendosi prima di provini su parte e poi di provini di interazione(che coinvolgono rispettivamente un singolo attore o un gruppo di attori).

Un'ulteriore modalità di provino, diffusa soprattutto in televisione, è quella del provino aperto, con uno o più giorni dedicati alla scelta degli attori, che si presentano nel luogo e all'ora stabilita senza appuntamento e vengono ricevuti in ordine di arrivo; solitamente in questo caso la parte da recitare viene distribuita all'ingresso o consegnata direttamente al momento del provino.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto