Didattica dell'italiano L2

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione Il corso introduce alla ricerca scientifica sull’insegnamento dell’italiano come seconda lingua. Dopo essersi sviluppata, nel Novecento, in stretto rapporto con la linguistica e con la linguistica applicata, la Didattica delle lingue seconde è oggi un campo di ricerca interdisciplinare. Essa integra le prospettive linguistica e psicologico-cognitiva con una riflessione sui contesti socio-culturali, politici e istituzionali in cui si imparano e insegnano le lingue; interroga criticamente la prassi educativa e si mette al servizio di attori istituzionali e insegnanti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Programma

Descrizione

Il corso introduce alla ricerca scientifica sull’insegnamento dell’italiano come seconda lingua. Dopo essersi sviluppata, nel Novecento, in stretto rapporto con la linguistica e con la linguistica applicata, la Didattica delle lingue seconde è oggi un campo di ricerca interdisciplinare. Essa integra le prospettive linguistica e psicologico-cognitiva con una riflessione sui contesti socio-culturali, politici e istituzionali in cui si imparano e insegnano le lingue; interroga criticamente la prassi educativa e si mette al servizio di attori istituzionali e insegnanti.

Programma:

Prima parte: Introduzione (docente: Johanna Miecznikowski)

1) L’apprendimento/insegnamento dell’italiano L2 in Svizzera, in Italia e nel mondo

2) Linguistica applicata e Glottodidattica

  • L’apprendimento/insegnamento come oggetto di studio: acquisizione dell’italiano L2; interventi educativi di insegnanti, istituzioni, autori ed editori; processi comunicativi e sociali nelle istituzioni scolastiche.
  • Cenni storici sugli approcci all’insegnamento delle L2: dal metodo grammaticale-traduttivo al quadro europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue e gli approcci contemporanei.

Seconda parte: Fattori fondamentali dell’interazione glottodidattica (docente: Johanna Miecznikowski)

3) Competenza linguistica

  • Acquisizione del linguaggio e delle L2. Fattori linguistici, cognitivi e emotivi. Il concetto di interlingua.
  • Induzione, deduzione e riflessione metalinguistica in classe

4) Competenza comunicativa e dimensione socio-culturale

  • Le (quattro) abilità linguistiche.
  • La variazione diafasica, diastratica e diatopica.
  • Glottodidattica e civiltà.

Terza parte: ricerche ed esperienze specifiche in ambito svizzero

5) Didattica del plurilinguismo (docente: Vincenzo Todisco)

6) Misure didattiche extracurriculari per la promozione delle competenze d’italiano in Svizzera: Italiano subito e Capito? (docente: Sabine Christopher)

Modalità d'esame
Esame orale

Bibliografia:

Sezioni 1-4

- Balboni, Paolo E. 2008. Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, Torino, UTET Università; Novara, De Agostini scuola.

- Borello, E. (2005). A volte ritornano. Storia dei metodi per insegnare le lingue, Genova, Il Libraccio.

- Franceschini, R. (2002). Lo scritto che imita il parlato: i manuali di conversazione dal ’400 al ’700 e la loro importanza per la storia dell’italiano parlato, Linguistica e Filologia 14, pp. 129-154.
http://aisberg.unibg.it/bitstream/10446/268/1/LeF14%282002%29Franceschini.pdf

- Maggi, M. (2011). Le colonne d’Europa. Nota sui vocabolari plurilingui tra Cinque e Seicento, in: Veneroni, G., Dizionario imperiale, vol. I, Lugano, Arnaldo Forni, pp. XXVII-XXX.

- McCarthy, M. 2001. Applying linguistics: disciplines, theories, models, descriptions, in: McCarthy, M., Issues in Applied Linguistics, Cambridge University Press, pp. 1-21.

- McCarthy, M. 2001. Language acquisition: methods and metaphors, in: McCarthy, M., Issues in Applied Linguistics, Cambridge University Press, pp. 68-91.

- Vedovelli, M. 2001. L’italiano lingua seconda, in Italia e all’estero, in: Moretti, B. & Roncoroni, F. (a cura di), Aspetti dell’italiano L2 in Svizzera e all’estero (= Bulletin Suisse de Linguistique Appliquée 73), pp. 11-48.
http://doc.rero.ch/record/11876/files/bulletin_vals_asla_2001_073.pdf

Sezione 5 (Didattica del plurilinguismo):

- Gregori G. e Todisco V., 2011: Scuole bilingui nell’area geografica dell’alta Engadina, in: Mythos Babel. Mehrsprachigkeitsdidaktik zwischen Schein, Sein und Wollen (a c. di Todisco V. e Trezzini M.), Verlag Pestalozzianum, Zurigo, pp. 169-194.

- Brohy C., 2008: Didactique intégrée des langues: évolution et définitions, in: «Babylonia» Rivista per l’insegnamento e l’apprendimento delle lingue, Nr. 1/2008, pp. 9-11.
http://babylonia.ch/archivio/2008/numero-1-08/didactique-integree-des-langues-evolution-et-definitions/

- Cavalli M., 2008: Didactiques intégrées et approches plurielles, in: «Babylonia» Rivista per l’insegnamento e l’apprendimento delle lingue, Nr. 1/2008, pp. 15-19.

Sezione 6 (Misure didattiche extracurriculari per la promozione delle competenze d’italiano in Svizzera)

- Antonini, F., Bersani, C., Christopher Guerra, S. & Moretti, B. 2009. Competenze differenziate: un curriculum minimo d’italiano, Babylonia, 2/09: 35-38.

- Berthele, Raphael & Lambelet, Amelia. 2009. Approche empirique de l’intercompréhension: répertoires, processus et résultats, Revue de linguistique et de didactique des langues (LIDIL) 39/2009 : 151-162.

- Doyé, Peter. 2005. L’intercompréhension. Guide pour l’élaboration des politiques linguistiques éducatives en Europe. Etude de référence. Strasbourg : Editions du Conseil de l’Europe.

Opere di consultazione:

- Auer, P. & Wei, Li (2009). Handbook of Multilingualism and Multilingual Communication. Berlin / New York, Mouton de Gruyter.

- Kaplan, R.B. (2002) (ed.). The Oxford Handbook of Applied Linguistics. Oxford University Press.

- Rickheit, G. & Strohner, H., (2010). Handbook of Communication Competence. Berlin / New York, Mouton de Gruyter.